Rischi contagi per l’Italia: nuovo vertice tra i ministri delle finanze e Pressing sulla Merkel per gli eurobond

Scritto il alle 13:50 da Agata Marino

Ieri il no secco della cancelliera tedesca ha fatto crollare le borse europee  il no agli Eurobond ribadito da Angela Merkel ha fatto crollare i mercati finanziari.  e oggi c’è una sorta di pressing nei confronti di Berlino affinché apra a forme di condivisione del debito, con l’incontr dei ministri delle Finanze di Germania, Francia, Italia e Spagna si riuniranno a Parigi per discutere l’agenda del cruciale Consiglio Europeo del 28 e del 29 giugno. Per chi non sapesse cosa sono gli Eurobond ecco l’articolo che spiega cosa sono e a cosa servono QUI

E nello stesso tempo, in vista del vertice cruciale del 28 e 29 giugno, l’Ocse lancia l’allarme. “Le autorità europee devono essere più risolute nell’affrontare la crisi per evitare un allargamento del contagio a Italia e Spagna”

in seguito la notizia AGI

OCSE: RISCHIO CONTAGIO ITALIA E SPAGNA SE VERTICE UE FALLISCE
Le autorita’ europee devono essere piu’ risolute nell’affrontare la crisi per evitare un allargamento del contagio a Italia e Spagna. Lo ha dichiarato il capo economista e vicesegretario dell’Ocse, Piercarlo Padoan, ai microfoni del Gr Rai. “Ci sono elementi di debolezza generalizzata che si possono tradurre in fenomeni di contagio” ha spiegato Padoan, avvertendo che, in mancanza di decisioni chiare al vertice Ue del 28 e del 29 giugno “ci sarebbero sicuramente tensioni sui mercati finanziari di questi due paesi, che pero’ non vanno identificati in un blocco comune – i problemi di Spagna e Italia sono diversi – e quindi ci sarebbe bisogno di strumenti di intervento”. “Le risorse per intervenire, la potenza di fuoco dei fondi salvastati e della Bce ci sono, gli strumenti per intervenire ci sono, anche le nuove risorse del Fmi decise dal G20 ci sono: le munizioni insomma ci sono, si tratta di metterle in ordine, di costruire una strategia di intervento, ma bisogna che ci sia un forte segnale politico”, ha proseguito Padoan. “Sono mancate finora risposte definitive e questo gioco e’ stato fatto alcune volte volutamente da qualche paese; ho la sensazione che piu’ si va avanti piu’ questo gioco diventa rischioso e pericoloso”.
“Da quando la crisi greca ha innescato questa situazione, ci sono stati molti vertici definiti “decisivi” che poi non sono risultati cosi'”, ha detto ancora il capo economista dell’Ocse, i mercati prima hanno reagito bene e poi si sono dimostrati delusi, e non e’ da escludere una situazione simile.
Di nuovo c’e’ un paradosso: l’Europa va nella direzione giusta, passi avanti sono stati fatti, ma questa velocita’ di progresso e’ sempre inferiore alla velocita’ dei mercati, una volta tanto bisognerebbe fare uno scatto in avanti, bisogna trovare un compromesso politico alto”. (AGI) .

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute