Per chi non lo sa: ecco il vero record del debito pubblico italiano

Scritto il alle 15:49 da Agata Marino

Sino a quando parliamo di storia del passato, molte volte ci dobbiamo affidare a racconti fazioni, che magari non possono essere smentiti.

Ma con i mezzi di informazione d’oggi è praticamente impossibile che ciò accada, troppi i dati troppi i mezzi di informazione, maca solo la volontà di ricordare e questo molte volte dipende dal fatto che molti giornali vengono sovvenzionati dalla politica.

Ieri ho assistito alla puntata del programma di Lucia Annunziata e ho anche assistito ad un pubblico di giornalisti molto faziosi che hanno dimostrato d’essere poco preparati, tutto ciò non fa bene a nessun tipo di informazione, considerare Berlusconi l’unica causa del nostro sfacelo politico è una cosa sbagliata, soprattutto per un giornalista economico.

Ogni intervento a parte qualche piccola parentesi interessante” vedi IRAP” è stato per mio modo di vedere le cose abbastanza di parte, non era sbagliata la solita battuta di Berlusconi ( trita e ritrita)  che in molti programmi, diciamo di orientamento centro sinistra, ci siano solo invitati di parte?.

La battuta più ridicola ( e la chiamo battuta per educazione) è stata quella sul debito pubblico italiano dove si reputava il governo Berlusconi il merito d’averlo fatto arrivare alle stelle( non tenendo conto che nel 2009 ci fu un tracollo generale di tutta l’economia mondiale), insomma un primato.

Da un politico ok! mi aspetto questo e altro, visto che di economia ( a parte quella personale) non sa nulla, ma da un giornalista economico no!! dal 2009 il debito pubblico è cresciuto nel 2010 passando da Dicembre 1.843,227 € – Suppl. Boll. n°08 del 14/02/2011 a Ottobre 2012 2.014,693 € – Suppl. Boll. n°67 del 14/12/2012

Ma il vero record, non so come mai nessuno lo dice, aspetta a Monti.

C’è un detto di Berlusconi( magari si è dimenticato è per quello che non lo ricorda) per cui, in soli dieci anni i governi italiani riuscirono a moltiplicare il debito pubblico per otto, quando il pil aumentò solo di quattro volte! E allora, cari amici e non, in quegli anni fece parte politicamente anche Monti, che ne porta, quindi, parte delle responsabilità, almeno a casa mia sarebbe cosi.

Nel lontano 1989, il caro senatore a vita( devo ancora capire il perchè di questo) l’attuale premier candidato ma anche no! nel movimento tutti insieme con Monti… fece parte non di una, non di due ma ben di tre commissioni: debito pubblico, spesa pubblica e del comitato scientifico per la programmazione economica… no dico… mica pizza e fichi! insomma ebbe un certo peso rilevante sui governi di allora. ma vediamo i risultati: cosa è successo?

Vabbè sciocchezze :roll:

Nel 1989 il debito pubblico è passato da 553 miliardi, 140 milioni e 90 mila euro a, dopo tre anni…. a… 799miliardi, 500 milioni e 700 mila eurini per un misero aumento di…  del 44,53%.

E nel frattempo, il rapporto tra debito e pil saliva dal 93,1% al 105,2%, non male direi, se si trattasse di investimento… ma questo è debito! 

Governi in cui Monti svolgeva un ruolo hanno aumentato del 44% il debito pubblico

Cosa possiamo dire? cosa possiamo rispondere a chi ci consiglia di votare Monti e montine( fini, casini ecc…) io personalmente non voterò nessun politico di questi ( anche se in passato li ho votati) .

Su Monti non ci è concesso esprimerci, è già senatore a vita( eletto per meriti e non capisco a chi) a chi può controbattere sul ruolo marginale del passato di Monti rispondo con una frase…

la responsabilità del fallimento di un governo non ricade sugli analisti o tecnici… vero ! ma tuttavia, Monti non ha avuto un ruolo marginale  sia con l’esecutivo a guida Andreotti, con voce in capitolo su tre commissioni diverse e tutte riguardanti la politica economica.

E soprattutto se avesse riscontrato una sostanziale difformità tra le sue osservazioni, analisi, i suoi suggerimenti e l’attuazione pratica delle politiche da parte del governo, perché non si dimise rimanendo sino a conclusione di mandato di quell’esperienza politica disastrosa? Questo non lo sapremo mai, non sapremo se manifestò dei dissensi sulla gestione terroristica delle finanze di quegli anni… ma quello che so è che rimase li fino alla conclusione del mandato, insomma i soldi fanno gola a tutti  :roll:

Detto questo vi lascio a questo articolo sul senatore da leggere andando  QUI

 IL COSTO UMANO DELLA AUSTERITA’ E DELLA POLITICA

Poi vi inserisco la saga di MPS da leggere andando QUI 

Poi vi inserisco la Saga di MPS DA LEGGERE ANDANDO QUI

QUI SOTTO SUGGERITI DA SAL’VI vi inserisco una serie di Grafici significativi su questo argomento


rapporto percentuale debito Pil


http://finanzanostop.finanza.com/files/2013/02/zxykesaddaphapekampa031.jpg
►Debt/GDP (altra fonte; annessa curva debito esterno). – 
http://www.forexfactory.com/attachment.php?attachmentid=1130429&d=1360075404


►Pressione Fiscale (curva). – 
http://www.forexfactory.com/attachment.php?attachmentid=1130410&d=1360074496

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Per chi non lo sa: ecco il vero record del debito pubblico italiano, 10.0 out of 10 based on 3 ratings
18 commenti Commenta
andrea4891
Scritto il 9 febbraio 2013 at 16:25

MONTI MASSONE FRA I MASSONI, FALSO FRA I FALSI

hoffy
Scritto il 9 febbraio 2013 at 16:26

Nel lontano 1989, il caro senatore a vita( devo ancora capire il perchè di questo) l’attuale premier candidato ma anche no! nel movimento tutti insieme con Monti… sei fantastica tutti insieme con Monti è fantastico

Scritto il 9 febbraio 2013 at 16:30

andrea4891@finanzaonline,

è un politico… è intrinseco nella parola stessa, un tempo la parola onorevole aveva un senso diverso… oggi dovrebbero escludere i politici dal significato di onorevole oppure prendere distanza da onore… che è cosa diversa almeno a casa mia insomma :x

Scritto il 9 febbraio 2013 at 20:56

ricostruzione molto dettagliata, ammirevole. Ieri sera ho anche io assistito alle repliche senza sostanza dei giornalisti economici, ho ci va un giornalista e economista vero oppure è meglio evitare di dire castronerie.
E non parlo da possibile votante di berlusconi è solo una costatazione, come dici tu.
Bravissima come solito

sal.vi
Scritto il 9 febbraio 2013 at 21:13

Complimenti Agata, per questo e per altri tuoi contributi.
Grazie ovviamente per aver utilizzato questi grafici reperiti nella rete.
Buon fine settimana.
s.v.

Scritto il 9 febbraio 2013 at 21:22

sal.vi@finanzaonline,

grazie a te Sal… dicono più i grafici che l’articolo ;-)

gnappo
Scritto il 10 febbraio 2013 at 12:36

Eh si è tutta colpa di Monti…..prima del suo arrivo si che si stava bene….Evviva l’obiettività

Scritto il 10 febbraio 2013 at 12:51

gnappo@finanza,

Non mettermi in bocca ciò che non ho detto… Rileggi bene sono dati e te lo dice una che non voterà Berlusconi

gnappo
Scritto il 10 febbraio 2013 at 15:24

Quello che mi chiedo è perchè SEMPRE articoli a senso unico..

Scritto il 10 febbraio 2013 at 18:31

gnappo@finanza,

dimostra il senso unico! parlo di fatti e di finanza, se non ti interessa il mio modo di scrivere non venire neanche a leggere, le critiche per essere costruttive devono avere delle motivazioni, non sei d’accordo? mi sta bene, ma riassumere i mille articoli che faccio e il fondello che ci facciamo in due commenti così non mi sta bene, sia nelle analisi di borsa che in altre cose ci esponiamo in prima persona e commenti tipo i tuoi sono poco rispettosi.

Scritto il 10 febbraio 2013 at 20:43

Ciao salvi. Amico mio

tosco63
Scritto il 11 febbraio 2013 at 11:04

gnappo@finanza:
Quello che mi chiedo è perchè SEMPRE articoli a senso unico..

non sono a senso unico sono dati veri non articoli la realtà è che monti non ha scoperto niente di nuovo anzi …

Scritto il 11 febbraio 2013 at 11:20

tosco63@finanzaonline,

Infatti… Ma ho critiche su tutti bisogna portar pazienza, grazie Tosco

gnappo
Scritto il 11 febbraio 2013 at 11:59

Agata Marino,

Non capisco perchè se la prende tanto..Se non si possono esprimere critiche è la fine. Tempo fa avevo scritto un commento ben articolato su un suo articolo e non ho ricevuto alcuna risposta quindi non se la prende se esprimo in modo sintetico il mio parere. Non può pretendere di avere solo voci concordi. Entrando nello specifico, non contesto la veridicità ed obiettività di grafici e dati, ci mancherebbe, ma non può negare che ciascuno può scegliere di esaltare e proporre ciò che più avvalora la sua tesi.
Detto questo il “senso unico” è, a mio avviso” incontestabile. Negli ultimi articoli di politica o politica economica l’obiettivo è sempre stato quello di contestare l’operato del governo Monti. Obiettivo legittimo ma non ho trovato la stessa veemenza nel contestare chi nel corso degli ultimi lustri ci ha portato allo sfacelo attuale..
Insomma la sua risposta mi è sembrata troppo piccata..
Non essere in sintonia con quello che scrive, o su alcune sue prese di posizione, non significa mancarle di rispetto e tantomeno denigrare il suo lavoro. Almeno questo non era il mio intento..
Cordialmente.

Scritto il 11 febbraio 2013 at 17:58

gnappo@finanza,

Berlusconiana? Anche no! Leghista no no… in passato finiana e, come avrai ben capito, non voterò mai più fini per i suoi mille demeriti… e tutti i montiani.. per quanto riguarda il pd sono poco ricca per votarlo e troppo rispettosa delle persone oneste per onorare questi soggetti del mio voto… Che in tutta probabilità andrà a giannino, in questa analisi smentivo una castroneria detta da un politico del pd e da giornalisti economici poi nei prossimi giorni parlerò di Berlusconi se vi interessa e delle cavolate che ha fatto, mi scuso se in passato non ho risposto ma il tempo e la memoria sono tiranni

gnappo
Scritto il 11 febbraio 2013 at 20:35

Agata Marino,

Ok aspetto il prossimo post..anche perchè vi leggo quotidianamente :D

Scritto il 12 febbraio 2013 at 17:19

gnappo@finanza,

Urka mi sento sotto esame allora! Su chi lo vuoi che questa sera lo inizio c’è l’imbarazzo della scelta

gnappo
Scritto il 13 febbraio 2013 at 11:13

Agata Marino,

Beh si immagino….. Facciamo così, visto che qualcuno dobbiamo pur votarlo, dai una scorsa ai programmi elettorali e dimmi chi secondo te ha le proposte più efficaci per tirarci fuori da questo pantano..
Una cosa facile facile..

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute