Investire Oggi: Titoli Biotech Array BioPharma (ARRY) il 2013 sarà il suo anno ? Parte 1

Scritto il alle 14:59 da gooser

Come anticipato agli amici del blog che poco alla volta stanno diventando anche loro super esperti di biotech un primo assaggio su Array BioPharma, Inc. (ARRY) , titolo che come vedete è in portafoglio biotech clicca qui. Fare l’articolo su ARRY è piuttosto semplice perchè basta prendere la pipeline e riempire pagine di dati. Per questo primo articolo direi di partire dalla fine ovvero cercare di capire se dalla parole di ieri della conference call sulla presentazione dei dati di fine 2012 sono uscite parole e spunti interessanti.

Avremo tempo più avanti di guardare una parte della pipeline magari quella che a breve potrebbe interessarci più da vicino nell’immediato futuro.

Quindi il primo argomento trattato dal CEO è stato dire agli investitori che l’annuncio di AstraZeneca, proprio la settimana scorsa,  di voler iniziare una  fase 3 con Selumetinib nel tumore non a piccole cellule del polmone. Questo studio potrebbe iniziare nella seconda metà del 2013, e questa notizia arriva sulla scia dell’annuncio di Novartis che è delle loro intenzioni di iniziare una sperimentazione di fase 3 con MEK162 nel melanoma NRAS già nell’aprile di quest’anno. Con l’inizio del processo melanoma, MEK162 sarà il primo prodotto di Array ad entrare in Fase 3.

Le collaborazioni con i colossi biotech fino ad ora hanno portato 170 M di $ in tre anni e il CEO dice che la proiezione può arrivare fino a 3 Miliardi di $ nei prossimi anni. Attualmente l’azienda ha 110M di $ in contanti e questi dovrebbero bastare per un buon periodo anche perchè l’azienda è in cerca di altri partner e aspetta di raccogliere altri proventi da partner già esistenti.

Riguardo ai farmaci indietro nella pipeline ma che potrebbero essere parte importante in futuro, nel corso del trimestre, l’azienda ha avuto un incontro con la FDA di successo per ARRY-614 e ha ricevuto delle modifiche di miglioramento ematologico come endpoint primario. Abbiamo anche ricevuto un feedback che un endpoint di sopravvivenza globale  per l’approvazione nella sindrome mielodisplastica.

Le prime due scadenze nell’anno che potrebbero richiamare gli investitori e potenziali partner sono i dati delle phase 2 di ARRY-502 nei casi di asma e di quelli dell’ ARRY-797 per il trattamento del dolore.

Questi ultimi sono i prodotti ancora di proprietà di ARRY e quindi questi risultati che usciranno nel 2013 andranno a pesare sempre più in caso di “numeri” positivi sul potenziale dell’azienda.

Ma Il CEO durante la conference ha voluto sottolineare inoltre quanto i due partner ovvero Novartis ed Astrazeneca credano e vogliano sviluppare sempre più i farmaci attualmente in partnership. Novartis ha annunciato la loro intenzione di perseguire una combinazione del  loro LGX81a Raf inibitore della chinasi BRAF nel melanoma nel 2013 con il MEK 162 e inoltre Astrazeneca ha intenzione di iniziare altri studi del Selumetinib in combinazione con docetaxel  nel tumore non a piccole cellule del polmone. Per concludere su Astrazeneca il CEO ci dice che proprio la settimana scorsa durante la conference call dell’azienda c’e’ l’intenzione di portare Selumetinib in 5 studi di phase 3.

Passando ali eventi catalizzatori per il 2013 abbiamo: ARRY 502 risultati phase 2 previsti per la prossima estate ed ARRY 767 entro l’anno. In caso di dati positivi c’e’ la volontà di cercare subito un partner. 

Inoltre i partner Roche dovrebbero annunciare l’inizio della phase 3 del danoprevir e Amgen con il AMG 151 dovrebbe completare la phase 2, farmaci ovviamente in collaborazione con ARRY.

In particolare il prodotto di Amgen è tra gli Attivatori glucochinasi, o GKAs, che sono una classe di farmaci per il diabete di tipo 2 molto adatti per chi non produce abbastanza insulina. La glucochinasi determina il tasso di metabolismo del glucosio ed è stato dimostrato un funzionamento meno in quelli con diabete di tipo 2 rispetto alle persone senza la malattia.

Prima di concludere due parole sul farmaco di Amgen:

AMG 151, ex ARRY-403, di Amgen che utilizza la tecnologia di Array BioPharma, che l’ha ottenuta nel 2009. Nella fase iniziale di sperimentazione condotta da Array, su AMG 151 ha dimostrato di essere efficace nel controllo dei livelli di glucosio, e, più interessante, ha mostrato effetti ancora migliori se combinato con metformina o Merck Januvia nel diabete di tipo 2 e raggiunge la massima efficienza molto rapidamente, dopo appena cinque a sette giorni di trattamento. Quest’ultimo non deve essere sottovaluto………

Guardando ai dati economici emersi nella seconda parte della riunione la perdita per azione è stata di 0,10$ in calo rispetto alle previsioni gli altri dati sono quelli che si aspettavano. Direi che per il momento ci possiamo fermare qui. Proprio a seguito dei dati usciti da poco il titolo nelle ultime due sedute a recuperato. Sempre convinti della nostra scelta. A voi.

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Investire Oggi: Titoli Biotech Array BioPharma (ARRY) il 2013 sarà il suo anno ? Parte 1, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute