Mondo Biotech! Celldex Therapeutics per noi è BUY

Scritto il alle 11:05 da gooser

Viste le richieste di Grazia eccoci qui a parlare di CLDX. Spulciando il mio segretissimo e ricercatissimo archivio (non è vero) già nel giugno 2010 troviamo del materiale. Già io e Cereal Killer ne parlavamo……. Ecco il nostro Re Mida cosa diceva nel giugno 2010: (SE NON VI INTERESSA SALTATE TUTTO E ANDATE AL FONDO haha!)

CLDX e NKTR sono ancor più degni di attenzione poiché potrebbero rientrare nella ristretta cerchia di possessori di farmaci idonei ad una ACCELERATED APPROVAL, in sostanza dalla fase II all’approvazione senza passare dal via.
Cominciamo con CLDX che piace molto sia a me che al pelatone (che disdegna DCTH e non mi pare abbia una opinione precisa per NKTR).
Nel 1Q10 CLDX quotava 4,5-4,8$… prima dell’asco toccò i 9,49$… adesso sta a 5$. why begause, pucché?
Questa è la ricostruzione della nostra squadra C.AZ.Z.A.TE (ControlloAZioniZelAnTE)…
Dopo DNDN ed il suo Provenge, tutto il mondo sta guardando con interesse ai cosiddetti Cancer Vaccine, farmaci che aumentano la risposta immunitaria verso tale malattia.
CLDX ha una pipeline molto interessante anche se non avanzata, ma di tutti i farmaci, quello che più desta curiosità è il CDX 110, utilizzato su pazienti affetti da gbm, Glioblastoma multiforme, in associazione con temozolomide (TMZ da qui in poi). La licenza del farmaco è stata acquistata da Pfizer nel 2008, ed è proprio PFE che si occupa del disegno dei trials e che se ne occuperà in futuro. Il meccanismo alla base dell’attività del farmaco è costituito dal targeting di una mutazione dell’EGFR (nel caso specifico la EGFRv III, la variante più diffusa… considerazione importante per la potenziale indicazione del farmaco).
Per una stima di mercato bisogna fare altre considerazioni, ma prima conviene dare uno sguardo ai dati del CT presentati all’ASCO.

Dunque, da qui in poi si entra nel regno del CI 95 e dei PFS, quindi, o saltate, o vi armate di santa pazienza.
L’abstract pre ASCO parlava di circa il 70% dei pazienti vivi e sopravvivenza libera da progressione a 5.5 mesi. I dati precedentemente diffusi parlavano di circa il 95% di PFS a 6 mesi, quindi? Risposta in questo caso facile…
il 70 percento si riferisce a 5,5 mesi dopo l’inizio del trattamento, che si traduce in 8.5 mesi dalla diagnosi. Quindi fin qui ci siamo.
I dati che emergono dalla fase II sono i seguenti:
TMZ+radiazioni radiazioni CDX100+TMZ
OS 14,6 12,1 23,6-26
PFS 6,9 5 70% a 5,5

TMZ+ radiazioni è lo standard of care, ossia, dopo la chirurgia che tenta di eliminare la maggior parte della massa (GBM è molto infiltrante, quindi pressoché impossibile da eliminare completamente, quindi la recidiva è inevitabile) la cura viene effettuata in questo modo. È la miglior terapia attualmente disponibile, in parole povere.
Lo so che i dati non dicono un granché, ma se consideriamo la sopravvivenza libera da progressione (PFS), se il 70% dei pazienti è vivo a 5,5 mesi dall’inizio della cura, la media sarà più alta, difficile che sia più bassa. Ma esiste un modo per saperlo, visto che loro non lo dicono? Possiamo provarci.
Ho trovato un vecchio articolo (del 2008, la preistoria) che contiene dati di 597 pazienti coinvolti in CT su gliomi arruolati dal 98 al 2002 raccolti dal North American Brain Tumor Consortium. Questo studio conclude che la PFS a 9,18,26 settimane (quindi 6 mesi) è un forte indicatore della sopravvivenza e che la PFS è un valido endpoint per CT sui gliomi. Se la PFS riflette quindi la OS (che conosciamo per cdx 110 e che è molto più alta di quella di TMZ+radiazioni) è lecito aspettarsi che la PFS del farmaco di CLDX sia maggiore di quella della miglio terapia attualmente in uso.
Detto questo, rimane da discutere:
1)il fuggi fuggi dal titolo dopo l’ASCO.
2)I principali concorrenti di CDX 110.
3)la stima di mercato.

Come se non bastasse il caro CK (che all’epoca mettevo sotto torchio quotidianamente) aggiunse:

Questo è il disegno dello studio clinico:
http://www.clinicaltrial.gov/ct2/show/NCT00458601?term=cdx+110&rank=1

nel dettaglio:
Study Type: Interventional
Study Design: Allocation: Non-Randomized
Endpoint Classification: Safety/Efficacy Study
Intervention Model: Single Group Assignment
Masking: Open Label
Primary Purpose: Treatment
studio non randomizzato, un solo braccio, open label… questo significa che tutti i pazienti ricevono lo stesso trattamento e ne sono consapevoli, niente controllo con placebo ad altro farmaco… perché?
Qui la storia comincia ad essere interessante…
riporto la conclusione dell’abstract presentato all’ultimo ASCO:
“Vaccination with PF-04948568 was well tolerated in combination with maintenance TMZ in pts with newly diagnosed, fully resected GBM. PFR of 70% at 5.5 months reported from this multicenter experience is similar to that reported from the previous Duke/MDACC trial.
Difficulties retaining control arm pts in this open label US trial, suggest that additional study of the vaccine would require a placebo controlled trial.”
Le ultime parole sono quelle che hanno fatto, e stanno facendo crollare il titolo… lo studio del vaccino richiede un controllo vs placebo del farmaco. La cosa dovrebbe essere normale per uno studio in fase III, ma per CLDX è un grave problema.
Torniamo allo studio clinico ed ai sui cambiamenti nel corso del tempo.
Inizialmente lo studio doveva essere condotto con due bracci:
CDX-110 is a vaccine against the target EGFRvIII. ACT III will randomize (2:1) patients with newly diagnosed, EGFRvIII positive, resected GBM who have completed standard chemotherapy/radiation to maintenance temozolomide (standard of care) or maintenance temozolomide plus CDX-110. Treatment will continue until disease progression, and patients will be followed for Progression Free Survival and Overall Survival
al 24-4-2008, ed era strutturato come una fase II/III con misura di PFS in fase II e OS in fase III.
Dopo l’arrivo di Pfizer lo studio divenne ad un unico braccio:
This study is designed to evaluate the clinical activity of CDX-110 vaccination when given with standard of care treatment (maintenance temozolomide therapy). Study treatment will be given until disease progression and patients will be followed for long-term survival information. Efficacy will be measured by the progression-free survival status at 5.5 months from the date of first dose.
Una fase II con PFS a 5,5 mesi.
Il motivo? I pazienti si rifiutarono di partecipare al trial come appartenenti al braccio non contenente CDX 110! volevano essere trattati con il farmaco di CLDX a tutti i costi e non accettavano l’idea di poter finire nel braccio dei trattati con la miglior cura disponibile al momento.
La situazione quindi è questa:
CDX 110 deve passare attraverso un CT phase III vs placebo… Serve quindi un CT doppio cieco, e lo deve disegnare Pfizer… il problema sono i tempi…
trattandosi di malattia dall’infausta prognosi, a memoria dopo 5 anni sopravvive il 3% dei malati…
visto i risultati dimostrati da CDX 110 vs TMZ+radiazioni…
vista la difficoltà nel condurre un trial vs placebo…
sicuri che non chiedano un’approvazione accelerata?

A settembre ci fu un update:

PFE è uscita dall’accordo con CLDX per lo sviluppo del CDX 110… il titolo ha perso il 25%. il motivo sembra essere che PFE abbia altre priorità al momento, forse non ritiene l’investimento nel farmaco sufficientemente remunerativo, chi lo sa?
delle due l’una, o PFE ci ha visto lungo o ha preso una cantonata.
io, nel mio piccolo, ho fatto tutte e due le cose. ci ho visto lungo prima dell’ASCO e ho preso non una ma due cantonate. la prima, ritenendo possibile che concedessero l’approvazione accelerata (per come si mettono le cose ora in FDA, ritengo impossibile), la seconda nel rientrare in CLDX la settimana scorsa. ho impiegato il pomeriggio di venerdì per sistemare la situazione e con un pizzico di fortuna ne sono uscito indenne. come sempre accade dopo aver premuto il pulsante conferma, sono stato assalito dai lupi… no, dai dubbi.
così, stante la chiusura dei mercati a stelle e strisce di oggi, una piccola riflessione su CLDX si impone.

CLDX vs PFE
ora, degli scivoloni negli ultimi anni di PFE abbiamo parlato in altri post (ultimamente nel confronto Exubera, ritirato nel 2007 ed Afrezza di MNKD), i guai per loro sembrano non finire mai.
recentemente la chiusura dei trials per Apixaban:
http://www.fiercebiotech.com/story/bms-pfizer-wrap-blockbuster-stroke-trial-early-positive-verdict/2010-06-11
stop anche per Tanezumab:
http://www.businessweek.com/news/2010-06-23/pfizer-suspends-trial-of-tanezumab-for-arthritis-pain.html
il fallimento nel raggiungere l’endpoint di Sutent:
http://www.automatedtrader.net/real-time-dow-jones/12980/pfizercancer-pill-sutent-fails-endpoint-in-lung_cancer-trial
poi ci si mette anche FDA:
http://www.fda.gov/ICECI/EnforcementActions/WarningLetters/ucm208976.htm
http://www.reuters.com/article/idUSTRE6586PE20100610
e qui mi fermo… non è quindi detto che PFE abbia ragione o che non creda nel farmaco.
già qualche mese fa era emerso un disaccordo su PFE e CLDX in merito alla lentezza nel disegno dello studio clinico per CDX110 (in mano a PFE), ora CLDX si potrà muovere con i propri tempi.

questo quanto detto nell’ultima conferenza:
“We don’t need a partner going forward. We plan on pushing (the vaccine rindopepimut [che poi sarebbe il CDX 110…]) into Phase 3 ourselves,” Celldex Chief Executive Anthony Marucci said, adding that the company would need to raise money at “some point” to complete the study.
ora, CLDX in cassa aveva (al 30-06-10) 65 milioni di dollari. uno studio clinico di fase 3 (almeno questo genere di studi) normalmente costa sui 30 milioni. da più parti ho letto che la loro stima di costo si aggira sui 50 milioni, confermando quindi la necessità di batter cassa…
quando questo accadrà? difficile dirlo, ma non presto io credo, con il titolo a questi livelli sarebbe assurdo farlo ora, visto poi che la cassa non è così striminzita…
tutto questo senza contare gli altri farmaci (anche se in fase molto arretrata)…
in conclusione, restando il rischio del batter cassa, CLDX mi pare un titolo da considerare in ottica long, magari per il prossimo ASCO… negli ultimi tre anni la quotazione del titolo da marzo a giugno è sempre raddoppiata…

Tutto chiaro? Concludiamo con una ultima osservazione che ci riporta ai giorni nostri e spieghiamo perchè Grazia non deve vendere il titolo:

Dopo il crollo delle borse di agosto il titolo è andato giù a picco toccando anche i 2$ adesso sembra tenere bene zona 3$ se andiamo a vedere solo il mese di Dicembre siamo passati da 2,30$ a 3,13$ di ieri e il motivo c’e’ eccome se c’e’ infatti a metà 2012, non si sa bene quando, sono previsti i dati del CDX-110.

Stessa cosa sta facendo Threshold Pharmaceuticals (THLD) titolo già sotto nostra osservazione. Guardate Dicembre stesso comportamento di CLDX ma qui già a fine febbraio dovrebbero arrivare i dati del TH 302. OKKIO

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Mondo Biotech! Celldex Therapeutics per noi è BUY, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: , , , ,   |
14 commenti Commenta
Scritto il 11 gennaio 2012 at 11:16

ah… quanto mi piacciono le fasi 2… occhio che c’è una ASCO anche fra pochi giorni (quello gastrointestinale…)!

Scritto il 11 gennaio 2012 at 11:40

Grazia come puoi vedere al mattino io e ck non perdiamo certo tempo a pettinarci (per ovvi motivi intendo) :lol:

Scritto il 11 gennaio 2012 at 12:27

ah però… gugù fa gli articoli per Grazia… COME AL SOLITO SEI UN GRANDE;-)

ggbb
Scritto il 11 gennaio 2012 at 13:02

:-)

io invece mi pettino…. ahahahahah
e ogni tanto ma non sempre
mi trucco

perchè siamo io e le bimbe SEMPREEEE IN RITARDOOOOO

:D:D:D
GRAZIE!!!!

Agata, sono proprio gentilissimiiiii… pelati ma gentilissimi…
*** :wink:

Scritto il 11 gennaio 2012 at 13:54

ggbb@finanza,

tutto chiaro ? 8O

ggbb
Scritto il 11 gennaio 2012 at 21:56

gooser,

adesso lo rileggo con calma
ma mi pare di si….

grazie

ggbb
Scritto il 11 gennaio 2012 at 22:09

lo scrivo qua
ma sono in grande fermento anche le solari
dopo un anno di ribassi

non so se qualcuno nel forum se ne occupa

oggi è ripartita JASO
+34…

ggbb
Scritto il 17 gennaio 2012 at 19:44

che facciamoooooo

Scritto il 17 gennaio 2012 at 20:58

Ioo sulle notizie vendo sempre belle o brutte, ma questa è una mia regola che mi sono imposto. Ciaoooo

ggbb
Scritto il 17 gennaio 2012 at 21:07

e mai io non ho venduto …
pirlottola che sono
e sono adesso a 3,65
potrei comunque vendere

boooooooooo
ciao grazie!!!!

Scritto il 17 gennaio 2012 at 21:38

ggbb@finanza:
e mai io non ho venduto …
pirlottola che sono
e sono adesso a 3,65
potrei comunque vendere

boooooooooo
ciao grazie!!!!

è un bel guadagno… specie se le hai prese sotto i 3 dollari…

ggbb
Scritto il 17 gennaio 2012 at 22:13

vendute!!!
:-)

si è un bel guadagno, le tengo d’occhio per vedere se si può rientrare

ciao e buona serata!!!

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute