Infezioni gravi da batteri sempre più resistenti agli antibiotici: Ci prova eravacycline di Tetraphase Pharmaceuticals ($TTPH)

Scritto il alle 11:30 da gooser

Avevo segnalato l’azienda già tempo fa considerandola una delle IPO più importanti dell’anno, guardando velocemente la pipeline e senza approfondire più di tanto era palese che la collocazione a quel prezzo era piuttosto appetitosa. Basta guardare il grafico per vedere che la quotazione dagli 8$ della scorsa estate ha toccato i quasi 18$ di fine Gennaio.

Quindi la mia segnalazione era corretta e come capita spesso con le IPO interessanti il mercato sembra crederci fin dai primi mesi, adesso però che negli ultimi tre mesi la quotazione è scesa torna interessante?.

Questa domanda è quella a cui ci toccherà rispondere per capire se questo potrebbe essere il momento giusto per entrare, nonostante che la situazione degli indici, soprattutto quello biotech sia ancora incerta, toccherà prendere una decisione. Come accade spesso nel mondo biotech, che spesso va al contrario, il sell sul titolo è continuato nonostante la ottime notizie.

La notizia fondamentale che mi ha fatto saltare dalla sedia è questa e che nelle utlime settimane non ha invertito il trend negativo:

Tetraphase Pharmaceuticals, Inc. (NASDAQ:TTPH) today announced that the U.S. Food & Drug Administration (FDA) has granted Fast Track designations for both the intravenous (IV) and oral formulations of the company’s lead antibiotic candidate, eravacycline. Tetraphase is investigating the safety and efficacy of eravacycline in its ongoing Phase 3 global clinical program; the IGNITE 1 study is evaluating the IV formulation of eravacycline for the treatment of complicated intra-abdominal infections (cIAI); IGNITE 2 is evaluating eravacycline IV-to-oral step-down therapy for the treatment of complicated urinary tract infections (cUTI). “

La Fast Track Designations concessa dalla FDA all’antibiotico eravacycline è sinonimo di via preferenziale garantita in base alle ultime direttive che FDA sta applicando sempre più spesso per velocizzare il percorso di quei farmaci che sono chiaramente un bisogno urgente.

Inoltre

Eravacycline has been designated by the U.S. Food and Drug Administration as a Qualified Infectious Disease Product (QIDP) for both the cIAI and cUTI indications. This designation, which is assigned to qualifying new antibiotic product candidates, makes eravacycline eligible to benefit from certain development and commercialization incentives, including priority review, and eligibility for both fast-track status and an additional five years of U.S. market exclusivity.

Quindi la Fast Track + la designazione che leggete sopra con i benefici di 5 anni esclusivi in più di mercato e incentivi vari, che saranno seguiti sicuramente da una Priority da parte di FDA verso l’approvazione, sono tutti fattori che accelereranno tutto l’iter verso l’approvazione che potrebbe arrivare nella prima parte del 2016. Questo perché ? C’e’ un bisogno urgente di nuovi antibiotici per combattere le infezioni Gram-negative, questo vuol dire che si va nella direzione di nuovi antibiotici sempre più selettivi a discapito di quelli ad ampio spettro di attività.

Prima di vedere come è andato il farmaco in fase II e guardare la fase III in corso e capire cosa aspettarci dal farmaco, lasciamo dire due cose a Matteo che ci farà un breve riassunto generale. Ricordiamoci che il mondo degli antibiotici è talmente vasto che ci vorrebbero settimane per parlarne ma comunque è importante capire cosa ha di particolare questo.

Iniziamo a parlare di TTPH partendo da un brevissima introduzione agli antibiotici, che sono l’area di ricerca in cui l’azienda sta cercando di trovare la sua fonte di guadagno.

Antibiotico, dal greco “contro la vita”, è una sostanza prodotta da un microrganismo capace di ucciderne altri. Gli antibiotici in senso classico sono di origine naturale e sono in grado di fermare la proliferazione dei batteri. Possiamo dividere gli antibiotici in base alla loro efficacia contro:

  • cocchi e bacilli Gram positivi;
  • cocchi e bacilli Gram negativi;
  • batteri gram + anaerobi.

Non entro nel merito delle diversità tra i vari tipi di batteri in quanto poca conta per quello che dobbiamo raccontare, quello che è importante è tenere in mente la classificazione fine a se stessa in quanto esistono antibiotici che funzionano su un certo tipo di batteri piuttosto che su altri; per esempio la famosa penicillina lavora contro quelli Gram positivi.

Entrando nello specifico dell’azienda che stiamo analizzando ci concentriamo sulla classe di antibiotici che sono oggetto della sua pipeline e cioè le tetracline.

Le tetracline sono una classe di antibiotici efficaci contro batteri Gram positivi, Gram negativi aerobi e anaerobi e contro l’Esherichia coli (che le inserisce nel gruppo di antibiotici ad ampio spettro e cioè in grado di combattere una vasta gamma di batteri). Inoltre tale famiglia di antibiotici è efficace contro alcuni microorganismi di solito resistenti al trattamento antibiotico come le rickettsie, le clamidie e i microplasimi. Le tetracline possono essere catalogate in base al modo di produrle in due gruppi principali:

  • naturali;
  • semi sintetici.

 

La loro scoperta risale agli anni 40 e di conseguenza parliamo di una famiglia di antibiotici molto conosciuta e in base a questa considerazione storica parliamo del primo punto che ci sta a cuore: “Perché è interessante parlarne?” Beh a questa domanda è facile rispondere come oramai forse sappiamo tutti i batteri hanno iniziato a mutare e a sviluppare una forte resistenza agli antibiotici conosciuti, tale resistenza diminuisce molto l’efficacia dei farmaci attualmente in commercio e di conseguenza tutta una serie di aziende, data anche la vastità del mercato sottostante, si sta impegnando a trovare gli antibiotici del futuro.

La risposta di TTPH a questa corsa è Eravacycline che è un antibiotico che si differenza dalle altre tetracline per essere costruito in maniera completamente sintetica: partendo da un derivato delle tetracline e mediante l’utilizzo di una tecnologia proprietaria viene generato Eravacycline che in vitro e in Fase 1 e 2 mostre le seguenti caratteristiche:

  • forte azione antibatterica ad ampio spettro;
  • capacità di trattare la maggior parte dei pazienti in via monoterapica e con l’uso di dosi convenzionali;
  • capacità di essere somministrata sia per via intravenosa che orale ma anche in regime misto e cioè utilizzando prima la via intravenosa e poi quella orale;
  • buon profilo di sicurezza.

E ora andiamo al punto focale cercando un po’ di capire meglio, quali sono i fattori distintivi dell’approccio di TTPH sulle tetracline. Come detto in precedenza abbiamo detto che al giorno d’oggi gli antibiotici vengono prodotti per via naturale e cioè presi in natura così come sono o in maniera semi sintetica cioè partendo da quelli naturali vengono modificati nei limiti che la provenienza impone. Tetraphase invece usa un approccio totalmente sintetico che come principale vantaggio ha quello di abbattere la limitata varietà chimica di antibiotici producibili dai due metodi elencati in precedenza. In pratica partendo dalla base che costituisce le tetracline è possibile, come mostrato in figura sottostante dalle stelle, modificare una varietà di punti che nelle vie classiche non sarebbe possibile fare. Tale tecnologia è ovviamente stata brevettata dalla casa.

Dando con uno sguardo alla concorrenza troviamo che dopo il 1971 l’unica approvazione di FDA su nuovi antibiotici della famiglia delle tetracline risale al 2005 ed è il Tygacil di Pfizer che è un antimicrobico ad ampio spettro che fa parte di una nuova classe di antibiotici semisintetici denominati glicilcline. Capite quindi che anche gli ultimi farmaci immessi nel mercato e che possiamo considerare in qualche maniera state of the art, sono creati in maniera. Su Tygacil spendo qualche altra parola sul profilo di sicurezza in quanto il 27 Settembre 2013 FDA comunica che l’antibiotico mostra un aumento della percentuale di pazienti morti che si attesta al 2.5% rispetto all’1.8% degli altri antibiotici tale comunicazione ha spinto Pfizer ad aggiornare il bugiardino del Tygacil.

Terminiamo con un mio piccolo commento completamente personale e che vuole valutare la tecnologia dall’alto senza entrare troppo nel merito perché essendo proprietaria poco troveremmo. Allora iniziamo dal problema e cioè la resistenza che i batteri stanno sviluppando agli antibiotici e che richiede necessariamente strade innovative, come abbiamo visto la strada naturale ma anche quella semi sintetica pongono dei limiti alle modifiche che possono essere effettuate agli antibiotici per combattere il normale adattamento dei batteri ai farmaci che usiamo e chiaramente in questo senso l’approccio completamente sintetico ha una marcia in più. D’altro canto sostituire la natura non è facile e come sapete ho sempre uno scetticismo innato quando parliamo di creazione dal nulla in quanto le cose da conoscere per fare un buon lavoro sono infinite, in questo caso il mio scetticismo viene leggermente attenuato dalla infinita quantità di ricerche che sono state fatte sin d’oggi su questa famiglia di antibiotici, considerate che siamo in ballo dal 1940!

Questo era il commento dell’amico Matteo, che sta guardando anche altro materiale che gli ho passato ma che necessità di parecchio tempo per essere analizzato.

Quindi torniamo a noi e prima di partire con dei numeri guardiamo la pipeline:

 

Come vedete Eravacycline è protagonista assoluto, il resto al momento è piuttosto indietro.

Questo qui sopra è il dettaglio delle due fase III in corso. Prima di approfondire vediamo cosa è successo in fase II.

Ovviamente la fase II serve a trovare il giusto compromesso tra la tollerabilità e l’efficacia. La prima grande differenza nel cIAI che ho notato rispetto alla figura qui sopra è l’abolizione del braccio da 1,5mg/kg 24h e si è andati verso un unico braccio da 1,0 mg 12 h che era presente anche in fase II.

La fase II era così composta con 143 pazienti tre bracci, 2:2:1 con il 52% dei pazienti con appendicite acuta e i restanti con altre diagnosi.

I tre bracci erano:

eravacycline at 1.5 mg/kg IV QD intravenously,

eravacycline at 1.0 mg/kg BID intravenously,

ertapenem at 1 g intravenously

Sono stati isolati 191 agenti patogeni su 109 pazienti tra cui

Escherichia coli (n = 86), Klebsiella spp. (n = 20), Acinetobacter spp. (n = 5) Pseudomonas aeruginosa (n = 6), enterococci (n = 13), streptococci (n = 18), Staphylococcus aureus (n = 6) and Bacteroides spp. (n = 11).

Tutti i bracci hanno dimostrato di curare la popolazione tra il 93 e il 100%. Non si sono visti eventi avversi particolari tra i bracci. Questo è ciò che ci viene detto nei soliti comunicati ma visto che non ci basta ho cercato di capire qualcosa in più.

L’endpoint primario dell’efficacia viene valutato con un test of cure (TOC) dopo una visita dopo 10-14 giorni dopo l’ultima dose somministrata.

Possiamo riassumerli senza scendere troppo nel dettaglio dicendo che nel braccio da 1,5mg questo TOC vale 92,9% nel braccio da 1 mg è il 100% nel controllo 92,3%. Qui sotto il riassunto:

Dovendo valutare l’incidenza gli eventi avversi con dei numeri abbiamo 35,8% braccio 1,5mg, 28,6% del braccio 1mg e 26,7% del controllo. L’incidenza di nausea e vomito sono comparabili con tra i tre bracci.

E’ facile intuire come mai l’azienda per la fase 3 abbia scelto un unico braccio da 1mg/day, più efficace e anche ben tollerato. Da quello che ho potuto vedere credo che rispetto al controllo in fase III c’e’ da aspettarsi un’efficacia molto simile, quindi quali sono le differenze ? Ad esempio bastano 30 minuti per somministrare il farmaco in modo intravenoso rispetto ai 60 minuti.

Una differenza importante si è vesta anche nella defervescenza “sfrebbramento” dove il braccio da 1,5mg ha raggiunto l’88.9% il braccio da 1mg ha raggiunto il 96,4% e il controllo il 100%, ma la stima mediana del tempo di defervescenza è di 15 ore nel braccio da 1mg, mentre è di 31 ore nel controllo e 61 ore nel braccio da 1,5mg. (Se guardate il grafico qui sotto noterete la linea tratteggiata che dopo 15 ore è già al 60% dei pazienti senza febbre.)

Andando ad analizzare gli eventi avversi gravi non ci sono pazienti che hanno abbandonato lo studio nel braccio da 1mg contro i 2+2 degli altri bracci. Inoltre ci sono 3 pazienti morti nel braccio da 1,5mg per complicazioni varie.

Per concludere i tre bracci sono simili, ovviamente il braccio da 1mg è andato meglio. Eravacycline ha una ottimo profilo con i gram-positive, gram negative e batteri anaerobi, ma ha prodotto il 100% nei pazienti Gram negative (sempre nel braccio da 1mg). Proprio questa ultima affermazione da quella marcia in più al farmaco che da poco ha iniziato la fase III. Proprio sui Gram negativi ricordo che il colosso dell’antibiotico Cubist ha dovuto unire due agenti ceftolozane/tazobactam ed ha da poco concluso la fase III ed ha presentato domanda di approvazione in Europa e in America nel 2014. Proprio contro il colosso dovrà l’azienda confrontarsi. Non voglio entrare nel merito dei numeri ma una cosa la voglio anticipare, da quel poco che ho visto i tempi di guarigione rispetto al farmaco di Cubist sono ottimi, ma ovviamente questa affermazione dovrà essere supportata da numeri grossi che solo una fase III può fornirci.

Sulla base di quanto visto sopra l’azienda ha deciso di arruolare 536 pazienti per lo studio IGNITE 1 Vs Ertarpenem. L’arruolamento procede bene con circa il 50% dei pazienti già trovati in oltre 100 siti con l’obiettivo di completarlo nel Q1-2015. Se vi ricordate la seconda immagine dove venivano identificate due fase III se siete stati attenti vi sarete accorti che abbiamo fin qui parlato solo del primo studio clinico ovvero quello nell’indicazione cIAI.

Nella seconda indicazione cUTI (gonorrea) dopo i dati visti in precedenza e sulla base di studi fatti in vitro è partita una seconda fase III che arruolerà nell’indicazione gonorrea. Essendo i virus simili FDA ha voluto uno studio clinico ad hoc e che dovrebbe garantire un percorso verso l’approvazione “a parte” rispetto all’altra indicazione. Negli anni non si sono fatti grossi passi in avanti e c’e’ molta curiosità dopo i dati visti in vitro e presentati a Settembre 2013 all’ ICAAC, ma soprattutto c’e’ parecchia preoccupazione per la comparsa di alcuni ceppi resistenti agli attuali antibiotici e dove pare invece che Eravacycline sia efficace.

Non voglio illudere nessuno ma dal poster dell’evento che ho visto (lo trovate anche sul sito) i dati sono straordinari e se confermati sull’uomo fanno del candidato farmaco un sicuro protagonista in questa indicazione. Il fatto di poter modificare “a mano” la molecola rispetto a quelli che si trovano in natura dovrebbe essere il punto di forza, contro i virus che mutano. La cosa ottima è che la quantità di farmaco necessaria per uccidere il 50-90% dei batteri è nettamente inferiore (e non di poco) ai 4 farmaci usati nel confronto. A differenza dell’altro studio clinico dopo alcune prime infusioni per via endovenosa il farmaco sarà somministrato per via orale.

Dopo ciò che ha fatto vedere in fase II solithromycin di Cempra ($CEMP) come ho detto prima c’e’ parecchia curiosità di vedere come si comporterà il farmaco sull’uomo. L’IPO sul titolo ha permesso di poter pianificare e pagare questi due studi clinici. Come dicevo ad inizio articolo dopo la fase rialzista successiva all’IPO sarà vitale capire da metà 2014 in poi che direzione prenderà la quotazione. Tigecycline di Pfizer che nominava Matteo prima ha incassato 450M di $ nell’ultimo anno.

Per concludere abbiamo visto tutti fattori positivi ma voi direte troviamo anche qualcosa di negativo ? SI. Il fatto che il farmaco sia piuttosto efficace in “vena” nasconde il fatto che non lo sia per via orale ? Se leggiamo tra le righe è possibile. Questo cosa comporta? Perdita di fette di mercato. L’azienda dovrà garantire di poter aumentare questa biodisponibilità con la parte orale che attualmente pare ancora tutta da scoprire e che la concorrenza invece ha come punto di forza.

Infatti nello studio clinico sulla gonorrea che ha una parte endovenosa e poi orale (vedete nell’immagine sopra) i due bracci con 200 mg / 250 mg due volte al giorno sembrano bassi come dosaggio rispetto al controllo. Insomma spero di sbagliarmi ma mi pare difficile centrare l’endpoint. Secondo me questo basso dosaggio potrebbe nascondere una peggiore tollerabilità da parte dei pazienti eventualmente aumentando la dose. Ovviamente è solo una mia idea, i dati ci diranno qualcosa in più.

L’azienda al 31-12-2014 aveva oltre 100M di $ in cash quindi dal punto di vista soldi non ci sono problemi. Riguardo agli eventi binari mentre la prima fase III potrebbe avere dati a inizio 2015, una porzione del secondo studio clinico che farà decidere quale strada intraprendere nella fase III nell’indicazione gonorrea dovrebbe arrivare a metà 2014, con dati poi finali a metà 2015.

Al momento una strategia long mi pare piuttosto in anticipo. Il passaggio dai circa 8$ ai 18$ in effetti non aveva basi solide o almeno dopo aver approfondito sinceramente mi pare esagerato e in anticipo sui tempi. Considerando la cassa e quanto visto in effetti la capitalizzazione appare bassa e il titolo sottovalutato.

Giusto per capire qualcosa in più vediamo cosa ci dice Giorgio:

Il titolo durante gli ultimi mesi del 2013 ha viaggiato in un canale rialzista (in nero) che ha consentito di mettere a segno un ottimo rally, andando ripetutamente a far segnare nuovi massimi.

La corsa si è arrestata il 23 gennaio, poco sotto i 18 dollari, dai quali è iniziato un nuovo movimento ribassista, all’interno del canale discendente in rosso. Il supporto statico a 13,55 ha nel mese di febbraio sostenuto le quotazioni, ma la rottura di questo livello ha fatto precipitare il titolo, tornato intorno agli 8 dollari il 15 aprile scorso.

Attualmente la situzione tecnica è interessante: come potete osservare, infatti, la candela del 30 aprile ha rotto a rialzo il canale discendente, segnale di una possibile inversione del trend ribassista che ha caratterizzato Tetraphase Pharmaceuticals nell’ultimo periodo. Ieri, 1° maggio, è arrivata la conferma con il movimento sul daily che ha disegnato una pull-back sulla ribassita e una ripartenza, con candela verde finale.Il primo target rialzista è dato dalla media mobile a 200 giorni, attualmente poco sopra gli 11,50 dollari. Gli oscillatori sono positivi, con l’RSI in risalita intorno ai 50 punti.

 

Ringraziamo Giorgio e concludiamo dicendo che come sempre su questi titoli si potrebbero intraprendere due strategie. La prima molto LONG ma si rischia di restare troppo tempo sul titolo, l’altra è quella di provare ad aspettare questi dati di metà anno e cercare anche di capire se realmente ci sono le possibilità di riuscita anche nel secondo studio clinico. Personalmente noi cercheremo insieme a Matteo di capire nei prossimi giorni la versione orale del farmaco quanto possa essere efficace, mentre come abbiamo detto nella endovenosa non abbiamo dubbi. Capire questo elemento non è banale perchè aumenterebbe, e di molto, il potenziale mercato. Per il momento sicuramente titolo da watch list, con le scadenze binarie più vicine faremo sicuramente qualcosa. A voi.

 

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Infezioni gravi da batteri sempre più resistenti agli antibiotici: Ci prova eravacycline di Tetraphase Pharmaceuticals ($TTPH), 10.0 out of 10 based on 1 rating
104 commenti Commenta
davtamb
Scritto il 2 maggio 2014 at 11:50

Molto interessante, come al solito siete preziosissimi. Avevo intenzione di entrare ma dopo aver letto l articolo aspetterò. Grazie

bene71
Scritto il 2 maggio 2014 at 12:39

viste le discese di cemp si potrebbe aprire una strategia su entrambi i titoli :wink:

bazar
Scritto il 2 maggio 2014 at 12:50

Bene71 scrive:
2 maggio 2014 alle 10:48

CYTR
non mi sembra abbia chiuso in perdita ma addirittura in utile grazie a proventi da warrant o qualcosa del genere :roll: , ma io non mi fido più e sono uscito in perdita

normalmente la parte di profitti o perdite legate ad eventi straordinari non vengono considerate nella valutazione dei risultati di esercizio perché non sono ripetibili nei periodi futuri. In particolare l’aggiustamento per i warrant varia in positivo e in negativo nei vari trimestri in proporzione inversa all’andamento della quotazione ed è una posta teorica senza entrata o uscita materiale di denaro. Se togliamo quindi dall’utile l’aggiustamento dei warrant (che è enorme dato il recente crollo delle quotazioni dell’azione) si va ad una perdita di circa 10MM equivalente a 0,18 per azione comparabile con una perdita di circa 5MM equivalente 0,23 per azione del corrispondente trimestre del 2013.

Scritto il 2 maggio 2014 at 14:11

ECYT: pazzesco in europa va all’ approvazione accelerata con i soli dati di fase 2 e in america fermano la fase 3 in corso perche’ non da benefici per i pazienti…..

ambros2
Scritto il 2 maggio 2014 at 14:14

CYTR sembra ancora tonica, oscillando tra 3,70-3,70 nel premarket

ambros2
Scritto il 2 maggio 2014 at 14:15

ambros2@finanza:
CYTR sembra ancora tonica, oscillando tra 3,70-3,70 nel premarket

scusate 3,70-3,80

toodles
Scritto il 2 maggio 2014 at 14:37

EXEL
Ragazzi ieri sono usciti i risultati finanziari di Exelixis. Dal punto di vista strettamente economico si parla di una perdita di 0,39 $ per azione superiore ai 0,37$ preventivati dai vari analisti. Comunque ad oggi ha una cassa di 407 milioni di dollari!!!
http://www.fool.com/investing/general/2014/05/01/exelixis-q1-loss-widens-67-on-higher-trial-and-per.aspx

toodles
Scritto il 2 maggio 2014 at 15:21

SQNM
Risultati ottimi per Sequenom. Lupo sarai contento, avevi ragione :mrgreen:
http://www.nasdaq.com/press-release/sequenom-inc-reports-financial-results-for-the-first-quarter-of-2014-20140501-01711

warrenbuffett
Scritto il 2 maggio 2014 at 15:27

Ecyt cosa ne pensi Gooser! Mi sembra esagerata la reazione

toodles
Scritto il 2 maggio 2014 at 15:29

Gooser e Matteo complimenti per l’articolo. Se avessi soldi sarebbe un’azienda su cui punterei! :lol:

papi67
Scritto il 2 maggio 2014 at 15:34

gooser: ECYT: pazzesco in europa va all’ approvazione accelerata con i soli dati di fase 2 e in america fermano la fase 3 in corso perche’ non da benefici per i pazienti…..

– 60 ammazza….

toodles
Scritto il 2 maggio 2014 at 15:36

Ovviamente un bravissimo anche a Giorgio per le sue splendide analisi tecniche :mrgreen:
P.S.
Giorgio un target nel breve per ARRY ce lo potresti indicare. Grazie

LupoCaneSecco
Scritto il 2 maggio 2014 at 18:33

Ragazzi che articolo!!! :D

Avete la mia ammirazione!

LupoCaneSecco
Scritto il 2 maggio 2014 at 19:08

toodles@finanza:
SQNM
Risultati ottimi per Sequenom. Lupo sarai contento, avevi ragione
http://www.nasdaq.com/press-release/sequenom-inc-reports-financial-results-for-the-first-quarter-of-2014-20140501-01711

Si molto bene Sequenom…

Forse l’ unica ombra sta in questa fumosa frase riguardo l’ approvazione….

“We are working on our responses to the remaining questions received from the FDA resulting from our submission of the premarket510(k) notification to the FDA for the IMPACT Dx system”

DSCI e BDSI continuano secondo copione!! :mrgreen:

giorgio.migliore
Scritto il 2 maggio 2014 at 20:44

ARRY: in corso pull-back sulla mm20 a 4,02. Buon punto di ingresso! :wink:

Scritto il 2 maggio 2014 at 21:01

warrenbuffett@finanza:
Ecyt cosa ne pensi Gooser! Mi sembra esagerata la reazione

Purtroppo la reazione ci sta perche’ viene messo in dubbio l’ intero percorso del farmaco. Anche l’approvazione in europa potrebbe essere a rischio e quella americana ormai e’ un miraggio….

warrenbuffett
Scritto il 3 maggio 2014 at 16:55

gooser: Purtroppo la reazione ci sta perche’ viene messo in dubbio l’ intero percorso del farmaco. Anche l’approvazione in europa potrebbe essere a rischio e quella americana ormai e’ un miraggio….

Certo, la batosta è seria quanto seria era stata la risalita ma davanti alle macerie se torniamo razionali mi sembra di vedere un’azienda con quasi 5,5 dollari di cash e una pipeline ancora sviluppabile no?
Magari questione di 10 gg circa x trovare un’entrata!

Scritto il 5 maggio 2014 at 08:10

warrenbuffett@finanza: Certo, la batosta è seria quanto seria era stata la risalita ma davanti alle macerie se torniamo razionali mi sembra di vedere un’azienda con quasi 5,5 dollari di cash e una pipeline ancora sviluppabile no?
Magari questione di 10 gg circa x trovare un’entrata!

Dopo questa mazzata il dubbio più grande è il seguente. MRK finanzierà la fase III nel tumore al polmone dopo il fallimento di questa fase III nel cancro ovarico? Se MRK volterà le spalle all’azienda sarebbe un’ulteriore tragica notizia per gli azionisti. Se questo enigma non viene risolto consiglio di non entrare sul titolo.

bene71
Scritto il 5 maggio 2014 at 11:45

nn è una sostanza fondamentale in commercio già c’è la doxicillina che si usa poco (pneumologia principalmente) e che si è usata molto negli anni 50 e che costa ancora meno. Il titolo è da sfruttare solo x rapide incursioni prendi guadagna e fuggi, nn sarà una svolta l’unico vantaggio la sintesi del prodotto.
questo il parere di un amico medico a cui ho chiesto un parere sull’articolo su ttph
prendetelo come contributo alla discussione
gooser che pensi di questo parere?

warrenbuffett
Scritto il 5 maggio 2014 at 11:49

Certo, ora la prudenza non è mai troppa!
Giusto..
Vediamo che accade nei prox gg

Scritto il 5 maggio 2014 at 13:51

bene71@finanzaonline:
nn è una sostanza fondamentale in commercio già c’è la doxicillina che si usa poco (pneumologia principalmente) e che si è usata molto negli anni 50 e che costa ancora meno. Il titolo è da sfruttare solo x rapide incursioni prendi guadagna e fuggi, nn sarà una svolta l’unico vantaggio la sintesi del prodotto.
questo il parere di un amico medico a cui ho chiesto un parere sull’articolo su ttph
prendetelo come contributo alla discussione
gooser che pensi di questo parere?

Che la Doxiciclina sia a buon mercato e che sia largamente usata ed efficace lo sappiamo. Sia noi che i nostri figli ne facciamo largamente uso e la versione generica costa veramente poco, ma esistono dei batteri provenienti principalmente dall’Asia che stanno mettendo parecchio in difficoltà gli antibiotici normalmente in commercio. Su alcuni di questi batteri isolati da poco tanti degli antibiotici sono inutili e solo alcuni di questi con doti massiccie riesco a combatterli. Le case farmaceutiche su consiglio della FDA americana (e sappiamo quanto gli americani siano sensibili ad un attacco batterico piuttosto che navale,missilistico e terrestre) stanno investendo parecchio.
Che il titolo sia da mordi e fuggi ci credo poco nel senso che lo potrebbe essere alla pari di tanti altri. Se guardiamo l’opa fatta da Cubist su Trius e su Optimer e basandoci anche sulla loro tecnologia come diceva il tuo amico, per me il titolo è interessante e non è l’unico. Io e Matteo stiamo valutandone un altro….. :mrgreen::mrgreen:

davtamb
Scritto il 5 maggio 2014 at 18:42

gooser: Che la Doxiciclina sia a buon mercato e che sia largamente usata ed efficace lo sappiamo. Sia noi che i nostri figli ne facciamo largamente uso e la versione generica costa veramente poco, ma esistono dei batteri provenienti principalmente dall’Asia che stanno mettendo parecchio in difficoltà gli antibiotici normalmente in commercio. Su alcuni di questi batteri isolati da poco tanti degli antibiotici sono inutili e solo alcuni di questi con doti massiccie riesco a combatterli. Le case farmaceutiche su consiglio della FDA americana (e sappiamo quanto gli americani siano sensibili ad un attacco batterico piuttosto che navale,missilistico e terrestre) stanno investendo parecchio.
Che il titolo sia da mordi e fuggi ci credo poco nel senso che lo potrebbe essere alla pari di tanti altri. Se guardiamo l’opa fatta da Cubist su Trius e su Optimer e basandoci anche sulla loro tecnologia come diceva il tuo amico, per me il titolo è interessante e non è l’unico. Io e Matteo stiamo valutandone un altro…..

CEMP?

Scritto il 5 maggio 2014 at 21:09

davtamb@finanza: CEMP?

No no cemp ha gia’ detto quasi tutto davide… Tra l’altro DRTX va eh……

windpower
Scritto il 5 maggio 2014 at 21:13

OREX

ne avete parlato tanto ma nessuno ci sale? pdufa 10 giugno
:lol:

archus
Scritto il 5 maggio 2014 at 21:48

DRTX e BLRX vanno ,
ma CRIS continua a rimanere al palo …..

giorgio.migliore
Scritto il 5 maggio 2014 at 22:39

DRTX bella… la candela rompe a rialzo la dinamica rialzista. Ora spazio sopra i 15,40.

giorgio.migliore
Scritto il 5 maggio 2014 at 22:39

BLRX rompe la 20… si aprono nuovi orizzonti!

Scritto il 6 maggio 2014 at 14:54

Dopo l’insuccesso dell’operazione Pfizer-Astrazeca adesso Pfizer chi si comprerà? Avere tutti questi soldi in cassa da investire per non farseli tassare diventa un problema !!! :mrgreen::mrgreen:

skalo
Scritto il 6 maggio 2014 at 16:03

gooser:
Dopo l’insuccesso dell’operazione Pfizer-Astrazeca adesso Pfizer chi si comprerà? Avere tutti questi soldi in cassa da investire per non farseli tassare diventa un problema !!!

si potrebbe comprare Molmed ? :roll:

skalo
Scritto il 6 maggio 2014 at 16:03

skalo@finanza: si potrebbe comprare Molmed ?

Gooser……cosa ne pensi di questa società :?:

bene71
Scritto il 6 maggio 2014 at 16:31

mamma mia i commenti sono direttamente proporzionali ai guadagni sulle biotech :mrgreen:

bene71
Scritto il 6 maggio 2014 at 16:32

dove siete? tutti a donne come davide pisu :mrgreen:

nccmtt
Scritto il 6 maggio 2014 at 16:51

bene71@finanzaonline:
dove siete? tutti a donne come davide pisu

ci siamo siamo… e stiamo lavorando :mrgreen::mrgreen::mrgreen:

Scritto il 6 maggio 2014 at 17:01

skalo@finanza: Gooser……cosa ne pensi di questa società :?:

dopo i dati nel Mesotelioma pleurico dell’altro giorno un’ altro colpo è stato sparato. Non seguo il titolo direttamente anche se rispetto al passato il cambio di passo è positivo. Restano altri eventi binari a breve compreso ASCO ma non seguendo più di tanto non ti posso suggerire cosa fare.

skalo
Scritto il 6 maggio 2014 at 17:15

gooser: dopo i dati nel Mesotelioma pleurico dell’altro giorno un’ altro colpo è stato sparato. Non seguo il titolo direttamente anche se rispetto al passato il cambio di passo è positivo. Restano altri eventi binari a breve compreso ASCO ma non seguendo più di tanto non ti posso suggerire cosa fare.

non ti chiedo cosa fare ci mancherebbe ….volevo solo sapere come vedi il fatto di non aver centrato l’endpoint e non esser crollata come tanti si apettavano ….forse perchè c è qualcosa di positivo sui dati nei pazienti più gravi o forse attendono il CDA di lunedì prossimo per sparare qls ???

davtamb
Scritto il 6 maggio 2014 at 18:07

Oggi ci sono i dati Q1 di IPCI?

Scritto il 6 maggio 2014 at 18:36

skalo@finanza: non ti chiedo cosa fare ci mancherebbe ….volevo solo sapere come vedi il fatto di non aver centrato l’endpoint e non esser crollata come tanti si apettavano ….forse perchè c è qualcosa di positivo sui dati nei pazienti più gravi o forse attendono il CDA di lunedì prossimo per sparare qls ???

Si nei dati c’e’ comunque del buono. In effetti leggendo qua e la c’e’ parecchia attesa per il cda….

nccmtt
Scritto il 6 maggio 2014 at 19:03

Prese una manciata di NBY a 0.96
Matteo

papi67
Scritto il 6 maggio 2014 at 20:01

Per l’NBI superare quota 2450 è proprio un’impresa. :!:

frimba
Scritto il 6 maggio 2014 at 20:20

papi67@finanza:
Per l’NBI superare quota 2450 è proprio un’impresa.

Gia’ :evil: ..lasciamolo accumulare :wink:

davtamb
Scritto il 6 maggio 2014 at 23:01

davtamb@finanza:
Oggi ci sono i dati Q1 di IPCI?

Scusate intendevo scrivere INFI….sono drogato di IPCI :mrgreen:

Scritto il 7 maggio 2014 at 07:41

davtamb@finanza: Scusate intendevo scrivere INFI….sono drogato di IPCI :mrgreen:

http://finance.yahoo.com/news/infinity-reports-first-quarter-2014-200000865.html

frimba
Scritto il 7 maggio 2014 at 13:54

gooser:
Boccata d’ossigeno per noi Exeliani !

http://finance.yahoo.com/news/exelixis-announces-presentation-final-phase-050000736.html

Gia +7% in pre :mrgreen: ..gooser hai qualche commento piu tecnico da fare sulla news?

Scritto il 7 maggio 2014 at 15:37

frimba@finanza: Gia +7% in pre :mrgreen: ..gooser hai qualche commento piu tecnico da fare sulla news?

I dati sono molto buoni, e particolarmente significativi nei pazienti naive !!. Sempre Bayer ha dati di fase III previsti per fine anno e dopo quello visto in questi dati credo ci siano buone possibilità di successo…….

jacofly
Scritto il 7 maggio 2014 at 15:53

gooser,

ho il sospetto che la bombola non fosse molto piena. 8O8O8O

Scritto il 7 maggio 2014 at 16:11

jacofly@finanza:
gooser,

ho il sospetto che la bombola non fosse molto piena. 8O 8O 8O

oggi meglio spegnere tutto e andare a farsi una passeggiata :evil::evil:

ambros2
Scritto il 7 maggio 2014 at 16:48

Anche l’innominabile ha perso quasi il 50% dai massimi

frimba
Scritto il 7 maggio 2014 at 16:50

gooser: oggi meglio spegnere tutto e andare a farsi una passeggiata

sono giorni/settimane ormai che faccio passeggiate..non ce la faccio piu ho l’acido lattico alle gambe :mrgreen::mrgreen:

papi67
Scritto il 7 maggio 2014 at 16:51

gooser: oggi meglio spegnere tutto e andare a farsi una passeggiata

SEGURO!!!!

archus
Scritto il 7 maggio 2014 at 18:38

Qualche strategia per NAVB in vista del 17 giugno?

Scritto il 7 maggio 2014 at 19:04

archus@finanza:
Qualche strategia per NAVB in vista del 17 giugno?

Sta facendo veramente pena come anche tanti altri titoli non salgono nemmeno quelle con eventi binari a breve!!!!

archus
Scritto il 7 maggio 2014 at 19:52

gooser,

grazie Gooser,
allora ne riparleremo se e quando si sveglia l’NBI !!!

bene71
Scritto il 8 maggio 2014 at 11:50

speriamo che curis oggi con rilascio trimestraloe dia qualche buona indicazione

papi67
Scritto il 8 maggio 2014 at 14:43

bene71@finanzaonline: speriamo che curis oggi con rilascio trimestraloe dia qualche buona indicazione

che mazzate pure lì.

papi67
Scritto il 8 maggio 2014 at 15:43

evvai IDRA.

papi67
Scritto il 8 maggio 2014 at 15:54

IPCI scambia volumi paragonabili a un anno fa’, manca una miccia per l’esplosione?

davtamb
Scritto il 8 maggio 2014 at 16:06

AMPE

nccmtt
Scritto il 8 maggio 2014 at 16:08

papi67@finanza:
IPCI scambia volumi paragonabili a un anno fa’, manca una miccia per l’esplosione?

al solito… chi ce l’ha non le vende e chi non le ha non è interessato… chissà chi avrà ragione
Matteo

nccmtt
Scritto il 8 maggio 2014 at 16:09

PRAN è arrivata ad un 1 e 49…

Matteo

Scritto il 8 maggio 2014 at 16:26

nccmtt@finanza: al solito… chi ce l’ha non le vende e chi non le ha non è interessato… chissà chi avrà ragione
Matteo

mancano 10 giorni e sapremo qualcosa :mrgreen::mrgreen:

archus
Scritto il 8 maggio 2014 at 16:32

papi67@finanza,

CRIS, nessuno la compra neanche ai minimi e quando tutto l’NBI sale :twisted::twisted::twisted:

Terno
Scritto il 8 maggio 2014 at 16:37

Scusate ma IPCI è ferma o sospesa? 8O

papi67
Scritto il 8 maggio 2014 at 16:47

nccmtt@finanza: al solito… chi ce l’ha non le vende e chi non le ha non è interessato… chissà chi avrà ragioneMatteo

manca l’incentivo per chi non è interessato. E poi, 500 azioni scambiate ogni quarto d’ora :lol:

Scritto il 8 maggio 2014 at 17:08

Terno:
Scusate ma IPCI è ferma o sospesa? 8O

è ferma perchè sono tutte nei nostri portafogli :mrgreen::mrgreen:

joggy
Scritto il 8 maggio 2014 at 20:20

e ti sembra poco che è ferma

archus
Scritto il 8 maggio 2014 at 21:18

che disastro anche stasera :x

gnappo
Scritto il 8 maggio 2014 at 21:21

archus@finanza:
che disastro anche stasera

e domani è venerdì…..boh

joggy
Scritto il 8 maggio 2014 at 22:00

ma quale santo dobbiamo iniziare a pregare????

joggy
Scritto il 8 maggio 2014 at 22:01

io sto facendo ma non funziona tanto…

LupoCaneSecco
Scritto il 8 maggio 2014 at 22:28

Ciao a tutti !

forse invece di fare passeggiate singole…
sarebbe meglio se organizzassimo un bel pellegrinaggio collettivo a Lourdes!???
No!??! :mrgreen:

Un saluto.. :mrgreen:

LupoCaneSecco
Scritto il 8 maggio 2014 at 22:32

Buona news per NYMX…

http://online.wsj.com/article/PR-CO-20140508-913841.html

e CUR

che dopo mesi e mesi vede un acquisto seppur piccolissimo da parte di insider

http://tickerreport.com/banking-finance/209134/insider-buying-william-clyde-oldaker-purchases-15235-shares-of-neuralstem-stock-cur/

joggy
Scritto il 8 maggio 2014 at 23:11

qualcuno ha voglia di aggiornarci sull indice bio….
dovrebbe aver chiuso sopra la 200. ma non sembra avere forza di andare sopra i 2400. qualcuno che ne capisce di più???

Scritto il 9 maggio 2014 at 08:08

joggy@finanza:
qualcuno ha voglia di aggiornarci sull indice bio….
dovrebbe aver chiuso sopra la 200. ma non sembra avere forza di andare sopra i 2400. qualcuno che ne capisce di più???

in effetti si è appoggiato sulla 200. Per quello che ne capisco io e un po’ ne capisco ma spero giorgio intervenga, nell’ultimo mese sono stati respinti due tentativi di rottura (respinti) di rompere la trendline. Nei prossimi giorni se non reagisce potrebbe romperla e saranno nuovamente cazz……

bene71
Scritto il 9 maggio 2014 at 09:59

il vero problema è che al momento il mercato non fa più selezione, bastona tutto indistintamente, se hai buone notizie e parti con +10 ti faccio chiudere a -2, se non ci sono notizie -10 a prescindere, in questo modo diventa difficile operare. Si son salvate le Big :roll:

warrenbuffett
Scritto il 9 maggio 2014 at 10:43

Il mercato in questo momento si dirige verso le Large Cap e sta snobbando completamente le small Cap. (Fly to quality)
Ma nella realtà dei fatti per chi cerca opportunità in questo momento attraverso il mercato azionario non esiste vera alternativa se non quella delle small Cap.
Quindi attendo che in maggio e giugno si possano fare nuovamente dei guadagni.. Tuttavia dobbiamo prestare la massima attenzione a due segnali:
Rottura del Nasdaq sotto 4000 punti;
Tenuta dello Standard and Poor’s 500 sui massimi.

warrenbuffett
Scritto il 9 maggio 2014 at 10:45

A questo punto dobbiamo trasformarci da speculatori a cassettisti (solo su titoli meritevoli) oppure uscire e attendere crack

Scritto il 9 maggio 2014 at 12:55

Per coloro che sono dentro Trimel ma non solo…..TITOLO IN PORTAFOGLIO BIOTECH
As previously communicated, the Food and Drug Administration’s (“FDA”) review of CompleoTRT™ is progressing and is in its final stages. Barring any unforeseen circumstances, the Company expects to obtain a final decision regarding marketing approval in late May 2014.
With respect to the ongoing Phase II clinical trial for Tefina™, a product being developed for the treatment of Female Orgasmic Disorder, the last patient enrolled in the study has now completed the applicable treatment protocol. Full database lock is scheduled to occur on May 9, 2014. The Company anticipates receiving top-line results from the study by the end of May 2014.

Come avevamo detto gli eventi binari di Maggio sono 2 un’approvazione da parte di FDA e dei dati di FASE II di un altro farmaco. Come leggete l’azienda aspetta la decisione finale di FDA per il Compleo per il 28 Maggio che è già stata spostata di tre mesi (la precedente era a Febbraio).
Questa approvazione va ad accavallarsi con l’altro evento ovvero i dati di fase II. Come leggete il database dei dati viene chiuso oggi e i dati arrivano a fine maggio 2014.
Quindi i due eventi grossomodo coincidono, è successo quello che speravo non succedesse e questa situazione apre diverse possibili strategie. L’insuccesso di uno dei due eventi potrebbe aprire la possibilità di un ingresso confortevole per l’altro evento ma a oggi è difficile prevedere quale dei due arriverà prima. Insomma non è semplice decidere cosa fare, l’incertezza è elevata in entrambi gli eventi binari, e ai prezzi attuali l’investimento anche se altamente rischioso è parecchio allettante……

joggy
Scritto il 9 maggio 2014 at 13:52

warrenbuffett@finanza,

concordo con te.. l unico dilemma che ho è se vendere in discreto loss.. e avere liquidi, o tenere duro fino a quando non cambia il vento.
e il vento di solito cambia appena si è venduto….

joggy
Scritto il 9 maggio 2014 at 13:56

sull nbi da vedere de oggi rimbalza sulla 200 a circa 2330 o scende sotto di nuovo.
sta di fatto che le mie azioni non fanno che scendere al minimo rosso e per salire ci vuole almeno un +4% dell indice.

joggy
Scritto il 9 maggio 2014 at 15:32

partenza di m..rda

bene71
Scritto il 9 maggio 2014 at 15:33

gooser: mancano 10 giorni e sapremo qualcosa

gooser che succede tra 10 gg su ipci?

frimba
Scritto il 9 maggio 2014 at 15:51

gooser sai perche’ TKMR E RTRX crollano a questo modo??incredbile prima erano una forza della natura e ora ogni giorno vengono bastonate a prescendere dall NBI..io per fortuna almeno su quelli non sono entrato..ma graficamente sembra proprio un bolla esplosa..cosi come per molte small cap..quando titoli fanno -50-60% in 3 mesi l unica spiegazione è che eravamo in bolla..almeno su questi titoli e small cap in generale..perche se notate le big han tenuto meglio..

frimba
Scritto il 9 maggio 2014 at 15:52

e poi goos un domandone su CLDX le ho in carico da 22$ consigli di mediare a questi prezzi con ottica di lungo lungo periodo(3-5 anni)

Scritto il 9 maggio 2014 at 15:57

bene71@finanzaonline: gooser che succede tra 10 gg su ipci?

dovrebbe arrivare l’approvazione degli altri dosaggi del Focalin XR e si spera anche se i dubbi restano che finalmente PAR stacchi l’assegno di 15M di $

bene71
Scritto il 9 maggio 2014 at 16:02

gooser: dovrebbe arrivare l’approvazione degli altri dosaggi del Focalin XR e si spera anche se i dubbi restano che finalmente PAR stacchi l’assegno di 15M di $

i famigerati 15 ml, erano condizionati all’approvazione degli altri dosaggi? :evil:

Scritto il 9 maggio 2014 at 16:11

bene71@finanzaonline: i famigerati 15 ml, erano condizionati all’approvazione degli altri dosaggi? :evil:

si parla di approvazione ma i dettagli li sanno solo loro…. visto che dopo i 15 e 30mg non è arrivato l’assegno si pensa che con tutti gli altri dosaggi approvati PAR dovrà staccare l’assegno

Scritto il 9 maggio 2014 at 16:22

frimba@finanza:
e poi goos un domandone su CLDX le ho in carico da 22$ consigli di mediare a questi prezzi con ottica di lungo lungo periodo(3-5 anni)

Il discorso vale non solo per questi due titoli ma lo storno ha riguardato quasi tutte le aziende biotech. Quali hanno sofferto maggiormente? Quei titoli che hanno una promettente pipeline, che erano saliti molto, e che però hanno tante forti aspettative ma entrate zero e dati magari in avvicinamento come scadenza. In questi casi nonostante tutte le cose promettenti che anche noi abbiamo letto, i grossi investitori preferiscono chiudere tutto e mettersi alla finestra e limitarsi al trading di qualche giorno con entra ed esci.
Troviamo diverse aziende che erano salite tanto per le aspettative e che adesso si trovano a quei valori che hanno un senso ragionevole. Probabilmente e mi riferisco a CLDX questo è il valore reale dell’azienda prima era pompato dalla forza dell’intero mercato che trainava tutti e tutto. Cosa fare ? Sinceramente con l’indice biotech in una fase ancora incerta io aspetterei a incrementare…..

Scritto il 9 maggio 2014 at 16:25

Intanto bell’ingresso l’altro giorno di matteo su NBY che oggi fa +15%….

frimba
Scritto il 9 maggio 2014 at 16:56

gooser: Il discorso vale non solo per questi due titoli ma lo storno ha riguardato quasi tutte le aziende biotech. Quali hanno sofferto maggiormente? Quei titoli che hanno una promettente pipeline, che erano saliti molto, e che però hanno tante forti aspettative ma entrate zero e dati magari in avvicinamento come scadenza. In questi casi nonostante tutte le cose promettenti che anche noi abbiamo letto, i grossi investitori preferiscono chiudere tutto e mettersi alla finestra e limitarsi al trading di qualche giorno con entra ed esci.
Troviamo diverse aziende che erano salite tanto per le aspettative e che adesso si trovano a quei valori che hanno un senso ragionevole. Probabilmente e mi riferisco a CLDX questo è il valore reale dell’azienda prima era pompato dalla forza dell’intero mercato che trainava tutti e tutto. Cosa fare ? Sinceramente con l’indice biotech in una fase ancora incerta io aspetterei a incrementare…..

Ti ringrazio goos..allora incremento appena l NBI rompera 2450 a rialzo che secondo me è livello se non chiave molto importante..

papi67
Scritto il 9 maggio 2014 at 18:05

Pure CUR da qualche giorno da spettacolo. …. in negativo.

toodles
Scritto il 9 maggio 2014 at 18:17

ARRAY
Finalmente una buona notizia…spero
http://www.accessdata.fda.gov/scripts/opdlisting/oopd/OOPD_Results_2.cfm?Index_Number=431114

LupoCaneSecco
Scritto il 9 maggio 2014 at 19:49

gooser:
Intanto bell’ingresso l’altro giorno di matteo su NBY che oggi fa +15%….

Eh si! :-)
Bravo Matteo!! :mrgreen:

nccmtt
Scritto il 12 maggio 2014 at 14:02

LupoCaneSecco@finanza: Eh si!
Bravo Matteo!!

aspettiamo a dirlo va… :mrgreen::mrgreen::mrgreen: che di questo periodo non si sa mai…
Matteo

jacofly
Scritto il 12 maggio 2014 at 14:20

ragazzi………ma IPCI? io continuo ad avere fede ma qualche pensiero eretico mi viene, maestro jedi gooser, qualcosa da dire?

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute