Salute e Titoli Biotech: Infezioni croniche portate dal diabete e gravi ferite ? Ci pensa l’ Autogel di Cytomedix (CMXI)

Scritto il alle 14:19 da gooser

Continua la nostra carrellata di segnalazioni di titoli OTC che vengono presi in considerazione e studiati con attenzione da esperti investitori del settore biotech. Come al solito prendiamo sempre in considerazione e leggiamo tutto con attenzione. In questo caso è stato particolarmente difficile tradurre dall’inglese molto tecnico se trovate imperfezioni pazienza.

L’8 giugno 2012, Cytomedix (OTCBB: CMXI) ha presentato un public comment ai Centri per il Medicaid e Medicare Services (CMS) aggiornamento dei piani della società per conformarsi alla copertura proposta con lo sviluppo Evidence (CED) per l’ AutoGel per il trattamento dell’infezione cronica diabetica, venosa, e / o con ferite. In questo commento, il CEO Martin Rosendale ha delineato le sfide per l’esecuzione di un trial clinico randomizzato (RCT) nella cura delle ferite, e il desiderio di ottenere i dati necessari per il rimborso finale di AutoloGel attraverso uno studio di osservazione.

… Un po ‘di storia …

Come promemoria, il 9 maggio 2012, CMS ha rilasciato una decisione preliminare proponendo il PRP plasma ricco di piastrine sarà coperto per il trattamento dell’infezione cronica non-diabetica guarigione, venosa e / o con ferite. CMS propone AutoloGel attraverso  lo sviluppo Evidence (CED) del programma. Per dimostrare lo sviluppo , CMS propone l’esigenza che tutti i pazienti che ricevono AutoloGel dovrenno essere arruolati in uno studio clinico randomizzato (RCT), che affronta le seguenti domande (qui sotto) con metodi convalidati e affidabili di valutazione:

In prospettiva, i beneficiari di Medicare (la mutua americana per capirci) che hanno questa malattia che ricevono ben definiti ottimali terapie tradizionali con PRP, dovranno affrontare questi temi:

1. Completa la guarigione delle ferite?
2. Capacità di ritornare alla funzione precedente e ripresa delle normali attività?
3. Riduzione delle dimensioni della ferita che si traduce nella capacità del paziente di ritornare alla funzione precedente e ripresa delle normali attività?

Mentre CMS non ha trovato prove  per sostenere la copertura Medicare per AutoloGel, c’erano anche alcune test che potevano concludere che il prodotto non aveva un vantaggio. CMS ha poi sottolineato che la sicurezza di AutoloGel non era in questione. Pertanto, CMS ha chiesto “ulteriori dati raccolti nel contesto di cure cliniche” a “chiarire ulteriormente l’impatto di questi articoli e servizi sulla salute dei beneficiari Medicare”.

RCT Vs CMS (vs FDA) …

Si ricorda agli investitori che AutoloGel ha già ricevuto l’approvazione FDA. Uno studio randomizzato controllato negli occhi di CMS non è la stessa agli occhi della FDA. Cytomedix  ha già risposto alla domanda della FDA, “funziona ed è sicuro?” ma CMS si chiede, “può essere coperto da Medicare?”

La sfumatura è importante per gli investitori da capire. CMS vuole sapere come AutoloGel in confronto alla corrente (rimborso) standard di cura per le malattie croniche con non guarigione delle ferite. Essi sono interessati a vedere se AutoloGel migliora la qualità della vita dei pazienti Medicare di là di quanto è attualmente disponibile sotto copertura nazionale. Infine, CMS vuole sapere se la gente ritorna alle normali attività ad un ritmo superiore / inferiore rispetto alle terapie attuali. Queste non sono lo stesso tipo di domande riguardante l’efficacia che FDA ha chiesto.

Sfide di RCT … …

CMS ha delineato CED su tre tipi di ferite – ulcere diabetiche, ulcere venose e ulcere da pressione. Cytomedix ritiene che queste ferite biologicamente differenti hanno differenti eziologie e comportamenti, e che non avrebbe senso di eseguire uno studio randomizzato e di includere tutti e tre i tipi di ferite. In secondo luogo, gli standard di cura, che comprendono l’uso di antibiotici o altri farmaci sistemici, e pulizie della ferita, diversi tra i tre tipi di ferite. Come tali, i risultati previsti per i tre tipi di ferite sono diverse.

Cytomedix delinea anche nuove sfide potenziali per la popolazione di riferimento vincolante per la RCT. Un RCT tipica per la fase 3 o studio pivotal PMA potrebbe incorporare l’inclusione sostanziale e criteri di esclusione. Criteri di esclusione tipici possono comprendere l’età (troppo vecchio o troppo giovane), (malattia arteriosa periferica, infezioni, osteomielite, cellulite, trattamento con corticosteroidi, iperglicemia, danni epatici, insufficienza renale, malattie emorragiche, cancro, dialisi renale, malattie gastrointestinali, malattie respiratorie, gravi malattie cardiache, diabete, etc …) dimensione e grado (troppo severo, troppo grande), o l’uso di farmaci concomitanti (farmaci immunosoppressori, alcool / droghe, anticoagulanti, farmaci antiaggreganti piastrinici, farmaci vasoattivi). Tuttavia, per i CMS, questa sorta di “mondo reale” pazienti dovrebbero essere inclusi nel RCT.

La sfida finale che vede Cytomedix rispetto ad un RCT sta definendo gli endpoint. Una fase tipica 3 o programma di PMA esaminerà uno specifico endpoint primario in un momento specifico – ad esempio, la guarigione della ferita completa a 24 settimane. Tuttavia, per CMS e “mondo reale” per i pazienti, questo potrebbe non essere pratico. Come notato sopra, CMS ha suggerito che il ritorno alla funzione precedente e / o migliorare la qualità della vita sono accettabili per la copertura endpoint. Per i pazienti con ferite significative, stabilendo un determinato punto nel tempo di sosta non può essere sensato.

Alla fine di giugno 2012, Cytomedix e CMS si sono incontrati faccia a faccia per appianare questi dettagli. Cytomedix desidera condurre la RCT sotto forma di uno studio osservazione – essenzialmente un registro. Gli studi di osservazione possono essere grandi, avere criteri di inclusione ampie, comprendere tutti i tipi di pazienti, e ancora essere ben controllato e progettato. In effetti, un Registro che convalida la cura delle ferite già esiste e può essere adattato ad una decisione CED. Cytomedix è in procinto di integrare questi cambiamenti e prevede di presentare a CMS nel mese di agosto 2012. Ciò può venire dopo la decisione definitiva sul set CED CMS del 7 agosto. Tuttavia, il 7 agosto è proprio quando CMS prevede di dire a Cytomedix “Sì o No”, non c’è periodo di tempo impostato sul “come”. Il protocollo messo a punto per l’osservazione-RCT non può essere finalizzato fino a settembre o ottobre 2012.

Proprio queste scadenze potrebbero però essere un evento chiave nell’ottica di un futuro partner…..

Ci aspettiamo che molte delle questioni di cui sopra avranno una risposta dopo che il documento CED esce entro il 7 Agosto 2012. Cytomedix rileva che i negoziati in corso con i potenziali partner sono centrati sulle condizioni materiali e la fornitura di un accordo di distribuzione. Questo sarebbe un breve periodo accordo per la distribuzione semplice di AutoloGel attraverso la forza vendita del partner. Ci aspettiamo che questo accordo sarà firmato a fine agosto 2012, e che Cytomedix immediatamente cercare di distribuire AutoloGel attraverso la vendita del partner vigore una volta firmato. In base a tale accordo di distribuzione iniziale, Cytomedix manterrà il controllo di AutoloGel e prenotare tutte le entrate. Cytomedix pagherà il partner di una royalty in base alle vendite effettuate utilizzando il loro ospedale-based forza vendita di circa 100 a tempo pieno rappresentanti. Questo sarà un significativo step-up in promozione per AutoloGel, come Cytomedix promuove attualmente il prodotto con sei part-time rappresentanti.

Le vendite di AutoloGel sono di soli  $ 390K nel 2011. Con la promozione significativa e la copertura CMS, picco di vendite potrebbe eclissare a $ 50 milioni.

Questo periodo iniziale darà la possibilità di continuare a lavorare con CMS per finalizzare il protocollo di progettazione per le osservazioni-RCT Cytomedix. Una volta che il protocollo finale per la osservazionale-RCT è stato impostato,  si trasferiscono in una licenza completa e contratto di fornitura, in cui il partner farmaceutico assumerà la prenotazione di un fatturato di AutoloGel e pagare una quota di utili (royalty) a Cytomedix di vendita. Questo accordo averrà con un pagamento anticipato modesto ( $ 3 milioni), oltre a tappe di sviluppo relative alla seconda generazione del dispositivo AutoloGel (US 510 (k) l’applicazione prevista nella seconda metà del 2012).

CED potrebbe essere un driver significativo delle vendite di AutoloGel. Ci sono circa 2,0 milioni di ulcere da pressione e 1,5 milioni di ulcere del piede diabetico ogni anno negli Stati Uniti dove AutoloGel e la sua concentrazione fisiologicamente rilevante di plasma ricco di piastrine potrebbero essere un prodotto efficace.

Il mercato dei prodotti rivolti a ferite croniche negli Stati Uniti è stimato a 2,3 miliardi dollari l’anno. Ci sono oltre 6 milioni di ferite (ulcere del piede diabetico in primo luogo, ulcere venose e ulcere da pressione) trattati ogni anno. I PRP prodotti come AutoloGel rappresentano solo una piccola frazione della quota di mercato. Ci sono decine di terapie alternative che competono con AutoloGel, alcuni delle quali tipologie merceologiche di prodotti che hanno creato modelli di consumo abituali o contratti provider di set per incoraggiare un uso standardizzato.

Cytomedix al secondo trimestre 2012 ha 8,4 milioni di dollari in contanti ed equivalenti. L’azienda ha stanziato 4,7 milioni di questo denaro per finanziare lo sviluppo clinico di ALD-401sperimentazione di fase 2 e le questioni collegate. L’attuale equilibrio di cassa è sufficiente a finanziare le operazioni nel 2013.

Si avvicina il deposito di una (510k) per l’applicazione per AutoloGel 2,0 negli Stati Uniti L’aggiunta potenziale di $ 3,0 milioni in contanti a volte nel corso dei prossimi 2 o 3 mesi rafforzerà ulteriormente il saldo di cassa della società. Il potenziale per un altro finanziamento da qualche partner potrebbe essere di $ 5 milioni per AutoloGel nel 2013 o 2014 e dovrebbe contribuire a ridurre il bisogno dell’azienda per i futuri finanziamenti diluitivi.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Salute e Titoli Biotech: Infezioni croniche portate dal diabete e gravi ferite ? Ci pensa l' Autogel di Cytomedix (CMXI), 9.0 out of 10 based on 1 rating
2 commenti Commenta
windpower
Scritto il 4 luglio 2012 at 18:45

competitor della “sola” intesa come fregatura CXM….. mercato enorme, cremina ok fda eppure non vende un azzzo….maledetti incapaci.
scusa lo sfogo
,-)

Scritto il 4 luglio 2012 at 21:06

Avevamo lanciato un buy su cxm 2 estati fa e quando scendeva si incrementava.. come dice ck non tutti sono capaci a vendere farmaci. ….. quel giorno del più 200 era da vendere noi che eravamo sotto ci siamo “accontentati” di un 80 % ma ci abbiamo sempre creduto.

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute