Ritirati 1 milione di vaccini antinfluenzali potenzialmente pericolosi prima d’essere messi in commercio

Scritto il alle 08:25 da Agata Marino

Ritirate circa un milione di dosi di vaccino antinfluenzale in tutta Italia. E’ quanto stabilito dal ministero della Salute dopo la segnalazione dell’azienda farmaceutica Crucell che ha riscontrato in alcuni test potenziali pericoli per la salute in due lotti del suo farmaco, portando così alla decisione di ritirare l’intera produzione.

A Milano: ritirate 65mila dosi

il numero esatto delle doti ritirate: nella sola Milano sono 65.000, mentre in Liguria ad esempio, come riferito dalla Regione, sono 198.000.

E’ solo una misura precauzionale, assicura il ministero, ma la notizia non mancherà di preoccupare gli italiani: due milioni 350mila le dosi di vaccino anti-influenzale dell’azienda farmaceutica Crucell ritirate dal mercato perché potenzialmente pericolose. 

Il Ministero della Salute conferma il ritiro di una parte dei vaccini antinfluenzali prodotti per la campagna di vaccinazione appena cominciata. L’azienda produttrice dei vaccini in questione non è tra le prime che riforniscono il mercato. In queste ore al Ministero e all’Aifa si sta affrontando il problema.

Dopo la segnalazione della azienda farmaceutica, che ha riscontrato in alcuni test potenziali pericoli per la salute in due lotti del suo farmaco, è stato deciso dal dicastero di ritirare l’intera produzione. L’azienda copre circa il 10 per cento dell’intero fabbisogno, che ammonta a 10-12 milioni di dosi totali. E il ritiro infatti “riguarda circa il 10% delle dosi di vaccino italiane, considerato che l’azienda è al quinto posto nella classifica dei fornitori nel nostro Paese”.  Il vaccino Inflexal V avrebbe registrato, secondo una lettera della stessa azienda, “risultati inattesi nei test’’.

Gia’ nelle prossime ore, al massimo entro qualche giorno, si conta di colmare completamente la perdita, tornando alla cifra ottimale di dieci milioni di dosi disponibili, e causando quindi un rallentamento minimo nella fornitura di vaccini ad Asl e farmacie.

Altre aziende hanno assicurato la garanzia delle dosi necessarie in modo che non vi sia alcun problema per i cittadini.

I vaccini sono estremamente controllati. I controlli sono ferrei e quando si rileva un problema, che può accadere, perché comunque si tratta di prodotti biologici, le aziende ritirano non solo i lotti sospetti, ma l’intera produzione”.

CODACONS, FACCIA CAUSA CHI HA GIA’ FATTO IL VACCINO

“Vogliamo chiarimenti urgenti dal Ministero della Salute, e dall’Aifa in particolare, riguardo al numero di soggetti cui e’ gia’ stato somministrato il vaccino Inflexal V, agli eventuali rischi legati all’assunzione del prodotto e alle misure che le autorita’ sanitarie intendano prendere a tutela di costoro”, afferma, il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, molto critico sulla vicenda dei vaccini della Crucell ritirati in via precauzionale dal mercato. “Alla luce degli ultimi eventi, i cittadini che si sono gia’ sottoposti al vaccino in questione possono avanzare richiesta di risarcimento danni, anche in assenza di conseguenze negative per la salute, solo per i rischi corsi – prosegue Rienzi -. In tal senso il Codacons fornira’ la dovuta assistenza legale a tutti gli interessati”.

Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute