Lo spread risale a 479, I BTP asta con domanda non elevata, diamo uno sguardo al Bund e al nostro future

Scritto il alle 13:10 da Agata Marino

Inversione di marcia invece sul fronte dello spread tra i titoli decennali italiani e tedeschi con il differenziale che, dopo aver toccato un minimo di 461 ora viaggia intorno a 479.50. Una discesa, quella registrata in mattinata con cui il mercato ha premiato il buon esito dell’asta Bot di ieri (rendimenti al 2,7%). Sul mercato secondario i Btp a 10 anni rendono il 6,505%, quelli a 5 anni il 5,528% e quelli a 2 anni il 3,955%.I tassi sono in calo su tutti e tre i titoli in asta, con il BTp agosto 2018 che ha pagato il 5,75% ed è stato venduto, come gli altri due titoli, per l«intero ammontare offerto dal Tesoro pari a 971 miliardi. Occhio al Bund che, come ha già detto Angelo Sarri nella precedente analisi, mancherebbe ancora un’altro rialzo sul bund, in area 140, inserisco il grafico che vi fa capire il livello da raggiungere.
A Milano, Piazza Affari si muove in rialzo dello 0,34% con il future che ci rappresenta , il Fib
che in questo momento fa i conti con la resistenza dinamica che vedete sul grafico, per chi fa operazioni di posizione occhio al supporto dinamico da posizionare lo stop sulla freccia in basso.
L’euro prosegue nel recupero sul dollaro e si porta sui livelli della settimana scorsa: il cambio è 1,286 da 1,281 di stamattina. Tuttavia, ci troviamo sempre inseriti in un canale ribassista e, come abbiamo detto in precedenti analisi, da qui c’è da tentare il long di posizione inserendo lo stop sul supporto dinamico più volte già riportato, a favore di un recupero ci sarebbe la rottura della dinamica ribassista inserite dentro il canale che darebbe la forza ad un possibile rimbalzo. Comunque il clima resta teso come dimostra il nuovo record dei depositi a un giorno fatti dalle banche presso la Banca centrale europea balzati a 489,9 miliardi di euro: gli istituti di credito continuano a non volersi prestare soldi, preferendo lasciarli in giacenza alla Bce pure a un tasso molto più basso e sino che rimarrà così l’economia non potrà ripartire.

Crude oil In rialzo, intanto, i prezzi del petrolio negli scambi mattutini in Asia, sui timori che le tensioni tra Usa e Iran, e la crisi in Nigeria, analizzando il grafico, segnalo la possibile ripresa della salita con un possibile superamento di area 103, già segnalata nella precedente analisi sul future Oil

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Lo spread risale a 479, I BTP asta con domanda non elevata, diamo uno sguardo al Bund e al nostro future, 10.0 out of 10 based on 1 rating
4 commenti Commenta
kimock
Scritto il 13 gennaio 2012 at 14:06

ciao bell’articolo

okki
Scritto il 13 gennaio 2012 at 14:06

complimenti per le tue analisi, sempre precise, ti seguo da un paio di mesi a te e ai tuoi colleghi… ora il bund a 139.79 tra poco i tuoi 140

Scritto il 13 gennaio 2012 at 16:20

ciao..in questo momento c’è il long su forex a 126.41 e short su bund da 140.20.. metto i grafici

Scritto il 13 gennaio 2012 at 16:29

Agata Marino,

ecco i grafici

e forex

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute