Tobin Tax forse i Day e Fast trader sono salvi: analizziamo il ftse mib 04/12/2012

Scritto il alle 13:20 da Agata Marino

Come si immaginava sulla Tobin nelle ultime settimane si è scatenata una imponente azione di lobby, prevalentemente da parte delle banche( per lo più quelle banche che vivono di trading, che si battono ottenere l’esenzione su alcune interessanti fonti di entrata, ovvero le commissioni sulle attività dei day trader che utilizzano le loro piattaforme per le operazioni on line, le obbligazioni, delle quali sono non solo intermediari ma importantissimi emittenti, e i derivati che anch’essi transitano dalle loro piattaforme.

Il ministero dell’Economia sembra in linea con questa posizione e lo scenario che si prospetta è l’arrivo all’ultimo momento utile (per evitare una vera discussione) di un emendamento del governo che copia il modello francese faccia pagare l’imposta solo sul saldo quotidiano (salvando il day e il fast trading), esenti le obbligazioni e tutti o quasi i derivati e, per salvare il gettito, aumenti sostanzialmente la tassazione sugli scambi azionari. Il Disegno di legge di Stabilità arriverebbe così modificato alla Camera dove, visti i tempi strettissimi, potrebbe essere quasi inevitabile il ricorso alla fiducia.

Questa soluzione è il modo più semplice per neutralizzare gli effetti della tassa sui bilanci delle banche, ma i suoi effetti collaterali sarebbero assai rilevanti.

Il primo è quello di colpire gravemente la parte sana del mercato azionario, ovvero gli investitori di medio e lungo termine, lasciando tutto lo spazio alla speculazione che del mercato aumenta la volatilità ma non lo spessore, ma il rischio sarebbe di veder chiudere sim banche che si occupano principalmente di trading, insomma sarebbe un disastro.

Il secondo, legato al primo, è di spingere fuori dall’Italia molti titoli e molte transazioni, colpendo così l’industria del settore con la conseguente perdita di alcune migliaia di posti di lavoro (tra 5 e diecimila quelli a rischio).

Il terzo è di assottigliare il gettito che, come dimostra l’esperienza francese, rischia di rivelarsi una piccola frazione di quello previsto. Source repubblica.it

Vedremo cosa combinerà il governo TECNICO :roll:

Per quanto riguarda l’analisi sul mercato:

Ieri la settimana per le borse europee è partita bene sull’onda delle buone notizie provenienti dalla Grecia, dei buoni dati sul settore manifatturiero cinese (indice Pmi Hsbc a 50,6 punti a novembre dai 50,2) e dell’indice Pmi dell’Eurozona salito a 46,2 punti a novembre dai 45,4 punti di ottobre.

Tuttavia i dati macro Usa hanno messo a tacere in parte l’entusiasmo. L’indice ISM manifatturiero degli Usa a novembre si è attestato al 49,5% (51,4% il consenso) dal 51,7% di ottobre, segnalando una contrazione dopo due mesi consecutivi in cui si era registrata una modesta espansione del comparto.

A detta degli analisti il calo è dovuto all’impatto negativo dell’uragano Sandy e dei timori sul fiscal cliff.
I mercati hanno subito reagito riducendo i guadagni.

Il Ftse Mib ha così segnato un progresso solo dello 0,43% a 15.876 punti dopo aver toccato un massimo a 16.106 punti.

Per quello che riguarda la nostra posizione, orma intrapresa da due mesi, siamo in gain di circa 2000 euro e per ora gli obbiettivi e gli step sono stati rispettati oggi la resistenza passa a quota 16055( che potrebbe essere usata come piccola posizione short per un day trader con stop a 16230 e obiettivo a 15980) e l’obbiettivo da raggiungere, sempre per la nostra posizione over, passa a quota 16.200 e il supporto da non perdere per la continuazione del rialzo passa a quota 15.600 l’obbiettivo aggiornato di questa operazione passa a quota 16.500 dove valuterò se alleggerire o chiudere tutta l’operazione.

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Tobin Tax forse i Day e Fast trader sono salvi: analizziamo il ftse mib 04/12/2012 , 10.0 out of 10 based on 1 rating
2 commenti Commenta
hoffy
Scritto il 4 dicembre 2012 at 14:00

chi la dura la vince Agata è da due mesi che sei in ballo con questa operazione e alla fine, come prima di giugno avevi ragione te!

Scritto il 4 dicembre 2012 at 14:04

hoffy:
chi la dura la vince Agata è da due mesi che sei in ballo con questa operazione e alla fine, come prima di giugno avevi ragione te!

grazie caro… vedremo se gesù bambino porterà il ragalo… 8O
ti dirò che lo scalping mi manca eh… ma il tempo è quello che è

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute