Due protocolli speciali a confronto in ambito oncologico: ArQule e Threshold (parte 1)

Scritto il alle 18:51 da cerealkiller

Ieri è occorsa una coincidenza piuttosto interessante. Due compagnie che ho seguito molto da vicino hanno contemporaneamente annunciato di aver raggiunto un accordo con FDA in merito al disegno di uno studio registrativo. Nel linguaggio tecnico di questo settore tutto questo si traduce nell’acronimo SPA, cioè Special Protocol Assessment. Lo SPA altro non è che il frutto di una serie di incontri fra la ditta farmaceutica ed FDA per cercare di mettere su carta quelle che devono essere le caratteristiche fondamentali per intraprendere uno studio clinico che (se i dati si riveleranno positivi) porterà all’approvazione del farmaco.

Sia Threshold (THLD) che ArQule (ARQL) sono impegnate in ambito oncologico, quindi la domanda numero uno è: quanto è importante ottenere lo SPA? Risposta numero uno: non molto.

A questo punto vi state chiedendo: ma se non è importante, questo articolo, che lo scrivi a fare? Domanda legittima, risposta articolata.

Lo SPA non è di grande importanza perché, in ambito oncologico, i principali punti del disegno dello studio sono sempre gli stessi, in particolare per quanto riguarda gli obiettivi da misurare, gli endpoint. Sopravvivenza globale (OS), progressione libera (PFS) o tasso di risposta, a seconda della velocità con cui si vuol portare avanti il discorso. Numero di pazienti, criteri di inclusione o tipo di studio possono variare, ma di norma il canovaccio è piuttosto impostato fin a da subito. Lo SPA fa più clamore quando non si raggiunge, specialmente se il motivo è la scelta dell’endpoint primario, come nel caso di Exelixis (EXEL) non molto tempo fa.

Per capire cosa ci sia di importante nelle due notizie, dobbiamo procedere scovando le differenze fra i due casi. Non sembra, ma ce ne sono.

Ho diviso l’articolo in due parti perché voglio essere sicuro di pubblicare prima dell’apertura dei mercati la porzione che riguarda Threshold (THLD).

TH 302, non svegliare il KOL che dorme.

Questa la notizia di Threshold, depurata dai soliti commenti del CEO:

Threshold Pharmaceuticals Inc. (THLD) said the U.S. Food and Drug Administration reached agreement with a Threshold partner covering a special protocol assessment for a Phase 3 trial of TH-302, allowing the companies to push forward the study of the pancreatic cancer drug.

The FDA agreement is with the U.S. affiliate of Merck KGaA (MKGAY, MRK.XE), Threshold’s partner for the development and commercialization of the drug. A special protocol assessment is a written agreement with the FDA that says the design and planned analysis of a study can adequately address objectives in support of a regulatory submission.

The study is designed to evaluate the efficacy and safety of TH-302 in combination with gemcitabine compared with gemcitabine therapy alone. Merck KGaA is responsible for conducting the Phase 3 study

(trovate tutto il resto cliccando qui)

Ora, il titolo ieri è partito forte in premarket e si è ammosciato (è un termine tecnico, che credete?) nel corso della giornata. L’idea è che molti abbiano approfittato della notizia per uscire dal titolo, in attesa che l’uragano Abraxane si abbatta su Threshold (THLD).

Se vi siete persi le puntate precedenti, vi faccio un piccolo riassunto. Threshold ha rilasciato i dati relativi alla sopravvivenza non molto tempo fa. Sono stati accolti con molto scetticismo (che ho trovato fuori luogo, ma è solo la mia opinione) e qualche critica, ma il titolo ne ha risentito solo in parte, preda si di una certa volatilità, ma nel complesso attestato su cifre ragionevoli. Il colpo più deciso lo ha sferrato ESMO 2012, dal quale è emerso quello che viene considerato già da ora lo standard of care del cancro al pancreas, indicazione che persegue TH 302, il farmaco di Threshold.

Sebbene i dati relativi all’uso di Abraxane non siano ancora di dominio pubblico, i KOLs hanno già stabilito che sarà lui il vincitore della sfida con TH 302. Se non sapete chi sono i KOLs, non vi preoccupate, rimediamo subito, si tratta dei Key Opinion Leaders.

I dati arriveranno fra non molto e la salita di ieri può essere stata impiegata per uscire dal titolo, prima della tempesta, come dicevo prima.

Ora, non è che se Abraxane funzionasse alla grande come tutti sembrano ipotizzare, questo automaticamente faccia si che TH 302 sia da buttare, ma ragionare senza sapere come confrontare i due farmaci è rischioso.

(segue)

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute