Fiat: Marchionne paga gli impiegati dello stabilimento di Changsha in Cina circa 1/5 di quelli italiani

Scritto il alle 16:38 da [email protected]

Lo dice Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat, ai microfoni dei giornalisti in Cina, rispondendo alla domanda di uno di essi che gli aveva chiesto quanto prendeva di stipendio un lavoratore cinese a Changsha.

“Non conosco esattamente quale sia il salario dei lavoratori cinesi impiegati nello stabilimento di Changsha. Posso dire che il salario di questi operai si piazza in un rapporto tra 1:5 e 1:4,5 rispetto allo stipendio dei lavoratori italiani”

Un operaio Fiat in Cina guadagna circa 2 mila yuan, che al cambio attuale sono circa 250/275 euro, mentre la media degli stipendi si aggirerebbe intorno ai 3.000 yuan ( più o meno 380 euro). Nel nuovo stabilimento inaugurato a Changsha, l’ azienda automibilistica italiana produrrà la nuova vettura Fiat Viaggio, più adatta alle esigenze del mercato cinese, destinata alla media borghesia sarà venduta al prezzo di circa 130 mila yuan, ossia circa 16mila euro.

Analizziamo adesso il grafico giornaliero:

L’ ostacolo per ulteriori allunghi del titolo Fiat passa a 3,986 – 4,01, una resistenza statica e la media 89 semplice, se superati l’ obbiettivo è 4,09/4,10 sulle medie 100 e 200. Il trend è rialzista di breve dal 18 maggio fino a 3,61/3,63 circa sulla dinamica ( valore che tende a cambiare col tempo ).

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Fiat: Marchionne paga gli impiegati dello stabilimento di Changsha in Cina circa 1/5 di quelli italiani, 9.0 out of 10 based on 1 rating
3 commenti Commenta
loucyfer
Scritto il 30 giugno 2012 at 21:16

Eccolo questo gran figlio di…..; il suo piano per la “smilitarizzazione” pressochè totale della Fiat S.p.A. in Italia, iniziato con l’acquisizione di Chrysler, continua….e non si fermerà sino a che tutta la produzione non verrà “spostata” verso quei paesi in cui schiavi moderni lavorano 12 ore senza fiatare…e con un miserabile stipendio da fame…!!!!

balrock
Scritto il 1 luglio 2012 at 09:50

loucyfer@finanzaonline:
Eccolo questo gran figlio di…..; il suo piano per la “smilitarizzazione” pressochè totale della Fiat S.p.A. in Italia, iniziato con l’acquisizione di Chrysler, continua….e non si fermerà sino a che tutta la produzione non verrà “spostata” verso quei paesi in cui schiavi moderni lavorano 12 ore senza fiatare…e con un miserabile stipendio da fame…!!!!

Buona domenica Lou, che dire un esempio da seguire………… :cry:

loucyfer
Scritto il 1 luglio 2012 at 11:45

balrock@finanzaonline,

Buona domenica a Te, Bal…!!!

…alla via così, verso la bancarotta, la distruzione totale dell’economia e delle famiglie italiane, la miseria e la disperazione totali.

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute