Crisi Grecia: ” il malato terminale” è allo stremo delle forze, ecco alcuni dati….

Scritto il alle 15:15 da balrock@finanzaonline

L’ ultimo tentativo di Atene per formare un nuovo governo è affidato all’ ex ministro delle finanze Evangelos Venizelos, che farà oggi un ultimo tentativo  per evitare nuove elezioni a giugno, dopo che gli elettori hanno di fatto respinto l’accordo per il salvataggio finanziario sottoscritto con la Ue e l’Fmi, provocando una crisi politica. Oggi è avvenuto il versamento dei 4,2 miliardi di euro necessari alla Grecia per rifinanziare il debito in scadenza, anche se quelli concordati precedentemente erano 5,2. In cassa la Grecia detiene 4 miliardi di euro (secondo fonti governative), il finanziamento ottenuto consentirà alla Grecia di poter onorare i propri impegni interni (pensioni e stipendi) ed esterni (bond) sino a fine giugno/inizio luglio. Il miliardo mancante avrebbe consentito allo stato di onorare i propri impegni sino a fine luglio. Dopo giugno la Grecia dovrà concordare i termini per gli aiuti finanziari con i principali partner internazionali prima di ricevere ulteriori fondi, Klaus Regling, direttore del fondo di salvataggio Efsf, ha dichiarato:

 

“All’interno dell’attuale prima tranche, che era già stata approvata qualche tempo fa, c’è un altro miliardo disponibile per il servizio del debito a giugno, ma poi ci dovrà essere una nuova visità della Troika e un accordo su quello che succede nella seconda parte dell’anno e il prossimo anno, quindi non ci saranno versamenti prima di un accordo con la troika”

 

 

Per quanto riguarda i depositi, continua la fuga di capitali dal paese ellenico, gli ultimi dati dimostrano che i greci non si fidano più, dall’inizio del 2012 i depositi del totale delle banche sono scesi a poco più di 170 miliardi dai 240 miliardi della primavera del 2009. Settanta miliardi fuoriusciti dalle banche nell’arco di poco meno di tre anni. Su base annua l’emorragia è del 20%, un quinto dei conti correnti è stato chiuso e ha preso altre strade.

Nuovo record della disoccupazione che tocca il 21,7%, un’ incremente dall’ ultima misurazione al 21,3%, la disoccupazione giovanile (tra i 15 e i 24 anni) è al 53,8%. Un dato interessante riguarda la distribuzione dei posti di lavoro:

Popolazione greca: 11.2 milioni

Popolazione impiegata 3.9 milioni di cui: 700 mila come impiegati statali e 3.2 milioni nel settore privato

 

Ecco alcuni grafici per capire la situazione di un paese che ha molte chance di uscire dall’ euro:

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
2 commenti Commenta
kry
Scritto il 10 maggio 2012 at 21:37

4,2 miliardi per finanziare i debiti fino alla fine di giugno,1 miliardo momentaneamente trattenuto. Il 1 luglio 2012 scade di DOMENICA potrebbe sembrare il primo giorno della DRACMA.

balrock
Scritto il 11 maggio 2012 at 13:59

kry@finanza:
4,2 miliardi per finanziare i debiti fino alla fine di giugno,1 miliardo momentaneamente trattenuto. Il 1 luglio 2012 scade di DOMENICA potrebbe sembrare il primo giorno della DRACMA.

credo anchio che sicuramente tornerà alla dracma, questione solo di tempo
ciao Kry

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute