Borsa americana, miglior gennaio degli ultimi 15 anni: preapertura, dati Macro e analisi sp500

Scritto il alle 09:24 da Roberto Semprini

Dopo il miglior gennaio degli ultimi 15 anni negli Usa in termini di performance cerchiamo di analizzare gli indici guida mondiali.

Vorrei partire riproponendo un grafico che avevo pubblicato sul forum ponendo l’attenzione alla figura che si stava formando e al pattern grafico.

Come si evince bene dal grafico e dalle note scritte a suo tempo sullo stesso,  l’Sp500 ha lasciato un Island reversal costruendo la seconda spalla di un testa e spalla rialzista con una figura tecnica chiamata 123 di ross.

L’island reversal, l’123 di ross, il testa e spalla rialzista completato con la rottura dei 1250 punti ha prodotto un mix di segnali rialzisti esplosivo che hanno portato gli indici ad una bella galoppata in termini di performance.

Il targhet del testa e spalla è intorno ai 1380 punti-1400 punti di indice e l’apertura in gap di venerdi e lo stesso gap lasciato aperto conferma la forza del movimento.

A supporto di questa ipotesi anche l’indice Nasdaq, solitamente precursore dei movimenti ha rotto i massimi relativi e ha confermato la bontà del rialzo.

Fino a d ora , a livello grafico, non c’è alcun segnale di cedimento o di inversione.

Tutto troppo bello fino ad ora. Sp500 deve ancora raggiungere i suoi massimi relativi ed è a contatto con una trend line dinamica che parte dai massimi . Come ripeto il gap up di venerdi è sinonimo di forza , ma sappiamo bene che chi è a mercato sa anche che esistono i doppi massimi e le false rotture ( altrimenti sarebbe tutto molto facile e non lo è affatto) quindi nei prossimi giorni guarderei attentamente la prosecuzione del movimento e i volumi di scambio.

Se Sp500 andasse a fare un doppio massimo relativo con volumi in diminuzione o con movimenti later-rialzista di poco conto ( quello che succede alla fine di un trend solitamente dove i grossi investitori cominciano a distribuire ) io comincerei a liquidare parzialmente posizioni che hanno corso tanto con buoni gain accumulati e/o penserei ad aprire posizioni short a copertura delle stesse o anche di tipo speculativo proprio perchè i gap sono degli attrattori di prezzo.

Qualora il gap up venga confermato il trend in atto rimarrebbe intatto ma nel caso di tentativo di chiusura dello stesso proprio la dinamica dei prezzi potrebbe manifestarsi con l’effettiva negazione di questa perdita di spinta sotto la base di apertura del gap che confermerebbe la classica falsa rottura di un livello.

Siamo in prossimità dei targhet e , se non cambiano le cose o escono news eclatanti, il mercato , potrebbe ritenersi “appagato” almeno momentaneamente della sua performance e potrebbe non avere ancora molta benzina in corpo da spendere. I buoni dati sul lavoro di venerdi hanno aiutato molto, Bernanke che afferma di tenere i tassi bassi fino al 2014 cosi’ come il rasserenamento degli animi indotto dalla diminuzione dello spread dei titoli governativi piu’ sotto pressione negli ultimi mesi ; tutto questo il mercato penso che lo abbia nella maggior parte già scontato. Opinione personale e nessun sollecito a seguire queste argomentazioni, sia chiaro.

Inserisco la tabella dei dati per la settimana con le fonti ufficiali che potete consultare andando sulla parola in grossetto.

 

 Dati macro per questa settimana
06/02/2012
Ora Area Dato Rif. Prec. Cons.
Come al solito il lunedì, nessun dato rilevante
07/02/2012
Ora Area Dato Rif. Prec. Cons.
USA
Credito al consumo USA
DIC
20.4 Mld/$
8.5 Mld/$
08/02/2012
Ora Area Dato Rif. Prec. Cons.
16:30 CET
USA
Scorte petrolifere USA
4,175 Mln
09/02/2012
Ora Area Dato Rif. Prec. Cons.
USA
Richieste sussidi di disoccupazione
367K
370K
USA
Inventari all’ingrosso USA
DIC
0.1%
0.4%
10/02/2012
Ora Area Dato Rif. Prec. Cons.
USA
Indice Università del Michigan
FEB
75.0
74.0
USA
Bilancia commerciale USA
DIC
-47.8 Mld/$
-48.2 Mld/$
USA
Fabbisogno dello stato – USA
GEN
-49.8 Mld/$
-40.0 Mld/$

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Borsa americana, miglior gennaio degli ultimi 15 anni: preapertura, dati Macro e analisi sp500, 10.0 out of 10 based on 1 rating
2 commenti Commenta
artes
Scritto il 6 febbraio 2012 at 13:16

vi posto il weekly…occhio ora , al superamento dei max , come detto da roberto ci sono 1380.supporti 1320 poi 1300…buona giornata

Scritto il 7 febbraio 2012 at 20:23

Grande Roberto e grande Artes ;)

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute