L’ eurozona stà male, ma il mercato vuol festeggiare……..

Scritto il alle 16:43 da balrock@finanzaonline

Che bello, i mercati festeggiano, le principali borse europee oggi fanno delle performance ottime, ftsemib +4,50%………. tutti verdi verdi, questa non è borsa, ma “fantaborsa”, non è mercato ma “fantamercato”, che aspettiamo allora!! Dai scegliamo la nostra squadra per il campionato 2011/2012 ahahahhahaha!!!

Incredibile davvero, il Btp day, suscita interesse maggiore del previsto, che patriottismo:

 

“Milano – A giudicare dalle voci che girano sui mercati il BTP Day sta riscontrando una domanda elevate. Nelle sale operative si parla di acquisti cinque volte sopra la norma sui titoli della parte breve della curva da parte degli investitori retail, ovvero individui e famiglie che assumono le proprie decisioni, anziche’ acquistare asset finanziari per conto di terzi.”

Forse ci dimentichiamo, manovra a parte del pareggio di bilancio per il 2013, di tagli e tante belle tasse, che deprimeranno già il nostro belpaese senza crescita, che :

_L’ ocse ha visto a ribasso le stime di crescita dell ‘ Italia e della zona Euro:

 “L’Ocse rivede al ribasso le sue stime sulla crescita del Pil italiano, che nel 2011 si attestera’ a +0,7%, contro il +1,1% stimato a primavera e nel 2012 subira’ una contrazione di mezzo punto percentuale, contro un iniziale +1,6%.

Per il 2013 l’Ocse prevede una ripresa a +0,5%. Per quanto riguarda i conti pubblici l’istituto parigino stima un deficit al 3,6% del Pil nel 2011, migliore del 3,9% previsto a maggio e all’1,6% nel 2012, migliore dell’iniziale 2,6%. Per il 2013 prevede un deficit praticamente in pareggio, allo 0,1% del Pil.

Per quanto riguarda il debito, l’Ocse lo stima al 127,7% del Pil nel 2011, contro una previsione del 129% a maggio e al 128,1% nel 2012, in rialzo rispetto al 126,8% di questa primavera. La disoccupazione “crescera’”, attestandosi all’8,1% nel 2011, per salire all’8,3% nel 2012 e all’8,6% nel 2013, mentre la crescita dei salari “sara’ moderata”.”

Discorso che vale anche per tutta l’area euro e che di conseguenza ha spinto l’organizzazione a lanciare un appello alle banche centrali di tutto il mondo perche’ adottino misure di allentamento monetario.”

“Il quadro poco confortante paese per paese e’ il seguente: -3% per la Grecia (dopo il -6,1% di quest’anno), -3,2% per il Portogallo (-1,6% nel 2011) e -0,6% per l’Ungheria (+1,5% nel 2011). Nel 2013, poi, saremo quelli che cresceremo meno, +0,5% ancora come Grecia e Portogallo. Al ribasso anche la stima sulla Germania (da +3,4% a +3%). In calo le stime sul 2012 (da +2% a +1,6% per Eurolandia) e da +2,5% a +0,6% per la Germania.

Nel complesso l’Eurozona subira’ una contrazione dell’1% questo trimestre e dello 0,4% il prossimo. La crescita mondiale sara’ pari al +3,8% quest’anno e del 3,4% l’anno successivo.”

_ L’ocse prevede l’ Italia in recessione già nel 2012, come altri

_ I rendimenti dei Btp a scadenza 2023 hanno toccato un nuovo record:

“Roma – Il Tesoro italiano ha emesso BTP indicizzati all’inflazione con scadenza nel 2023 al 7,30%, in crescita di ben 2,7 punti rispetto all’asta precedente”

_ I Btp a 2 anni, qualche giorno fà ha toccato un rendimento dell 8%

 

Il costo per prendere denaro in prestito e’ salito ai massimi di 14 anni nelle ultime aste: e’ un chiaro segnale di come gli investitori si stiano dando alla fuga dai bond italiani. A preoccupare e’ la dubbia sostenibilita’ del secondo maggiore debito pubblico d’Europa.”

_ La Germania pensa a dei Bond D’ Elite:

“Il governo della Germania starebbe studiando l’eventualità di introdurre una sorta di “bond d’elite”, titoli di debito che verrebbero emessi dal paese insieme ad altri cinque paesi membri dell’eurozona con rating AAA.

Oltre alla Germania parteciperebbero Francia, Finlandia, Olanda, Lussemburgo e Austria, stando a quanto riporta il quotidiano tedesco Die Welt. I finanziamenti raccolti dai sei paesi servirebbero non solo per finanziare i debiti dei diretti interessati, ma anche per fornire assistenza finanziaria, a condizioni severe, all’ Italia e Spagna.”

_ Molti riducono l’ esposizione verso i paesi dell’ eurozona:

 

“Nomura taglia esposizione verso UE:  riduce asset italiani dell’ 83%

Ma chi è che sta smobilizzando i bond italiani ed europei? Il volto dei venditori di bond è quello delle case di brokeraggio giapponesi. Secondo il tam tam di mercato sarebbero loro, infatti, che avrebbero deciso di scaricare l’Italia dandola in pasto alla speculazione.

E lo avrebbe fatto in particolare la banca giapponese Nomura, riducendo i suoi asset in portafoglio da 3,55 miliardi di dollari legati a Grecia, Irlanda, Italia, Portogallo e Spagna del 75% dal 30 settembre.

Dall’altra parte l’80% delle maturity della Periferia d’Europa andrà in scadenza in primavera 2012. Secondo fonti finanziarie il più grande broker del Sol Levante avrebbe deciso di limitare in questo modo il rischio Stato nei suoi portafogli. E nell’attuare questa manovra sarebbe stata proprio l’Italia a farne le spese maggiori: Nomura avrebbe, infatti, tagliato l’esposizione su Roma dell’83%, esattamente -si legge nel sito della stessa società -dal valore di $2,82 miliardi dello scorso 24 novembre a $467 milioni attuali.

L’esposizione di Nomura verso la Spagna è stata tagliata del 62% a $175 milioni, mentre quella verso la Grecia ha subito un taglio del 43% a $27 milioni.”

Insomma, i presupposti per festeggiare, ci sono tutti……………………………….. o no?

Buona serata e buon trading a tutti.

Angelo Sarri

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
4 commenti Commenta
atomictonto
Scritto il 28 novembre 2011 at 17:35

Ma scusa, a cosa serve questo post che ribadisce le notizie provenienti da OCSE e Nomura che si sono potute leggere su http://www.borse.it a cui questo blog è collegato?

Temi che a qualcuno sia sfuggita l’ennesima sequenza di previsioni fosche e terroristiche? :-D

balrock
Scritto il 28 novembre 2011 at 17:53

si ehehheeh, stare molto attenti, x me cè il barbatrucco

Scritto il 28 novembre 2011 at 19:05

atomictonto@finanza:
Ma scusa, a cosa serve questo post che ribadisce le notizie provenienti da OCSE e Nomura che si sono potute leggere su http://www.borse.it a cui questo blog è collegato?

Temi che a qualcuno sia sfuggita l’ennesima sequenza di previsioni fosche e terroristiche?

noi siamo tonti e ripetiamo ciò che non capiamo… se non vuoi leggere le ripetizioni ci sono altri articoli qui… tranquillo ;-)… ah benvenuto sul nostro blog… Agata
http://tradingnostop.finanza.com/

balrock
Scritto il 28 novembre 2011 at 21:51

Il calo dell’esposizione ai Paesi a rischio potrebbe provocare un credit crunch in Europa. Lo ha detto il n.1 della Bank of England, Mervyn King. “Il processo di deleveraging nell’Eurozona fa già intravedere i primi segnali di un credit crunch e la situazione potrebbe peggiorare”, ha detto King. “Le banche inglesi devono preparare un piano di emergenza per fare in modo, nei limiti del possibile, di essere pronte a fronteggiare qualsiasi tipo di shock in arrivo dalla Zona Euro”.

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute