Cerca nel Blog

Archivi tag: bce

Scritto il alle 13:59 da Paolo Cardenà

Il 2017, sui mercati, è iniziato con robuste aspettative di reflazione dell’economia globale. In un post precedente, avevamo detto quelli che erano i market drivers alla base delle attese di inflazione più alta: Dati macro che confermano il buon momento … Continua a leggere

Scritto il alle 11:09 da Paolo Cardenà

Qualche giorno fa, in un post precedente, avevo spiegato  la relazione esistente tra il differenziale di rendimento tra i titoli di stato Usa e Germania e il cambio euro Usd. Il post è questo: LA DIVERGENZA DEI TASSI DI RENDIMENTO … Continua a leggere

Scritto il alle 10:59 da Paolo Cardenà

In un post precedente abbiamo visto in che modo il rialzo dei tassi può incidere su un portafoglio obbligazionario, determinando delle perdite. Cerchiamo di capire come dovrebbero essere gestiti i portafogli obbligazionari in un ambiente di tassi in rialzo, come … Continua a leggere

Scritto il alle 10:35 da Paolo Cardenà

Come noto e come è stato anticipato (da almeno sei mesi) in questo blog, un po’ in tutto il mondo si sta assistendo ad un miglioramento delle metriche economiche e dell’inflazione. Al clima costruttivo contribuiscono diversi fattori: Dati macro che confermano … Continua a leggere

Scritto il alle 10:55 da Paolo Cardenà

Cari amici, parliamo del differenziale di rendimento tra i titoli di stato Usa e quelli tedeschi. Non scopriamo nulla di nuovo, ma vederne graficamente l’andamento potrebbe aiutarvi a svolgere qualche ulteriore considerazione sulla divergenza dei rendimenti e anche sul cambio … Continua a leggere

Scritto il alle 11:15 da Paolo Cardenà

Nella riunione di  ieri a Vienna, l’Opec ha raggiunto l’accordo per tagliare la produzione di petrolio di 1.2 milioni di barili al giorno. Il prezzo del petrolio, nella giornata di ieri, è balzato di quasi il 9%. Gli operatori sembrano … Continua a leggere

Scritto il alle 11:35 da Paolo Cardenà

Qualche settimana fa, in questo articolo (leggi QUI) avevo avvisato circa i valori estremi raggiunti dalle obbligazioni. I rendimenti minimi (quindi prezzi più alti) sono stati già toccati a inizio agosto e quindi sarebbero potuti solo aumentare, provocando una diminuzione … Continua a leggere

Scritto il alle 10:40 da Paolo Cardenà

Qualche settimana fa, sulla mia pagina Facebook, avevo ammonito circa le valutazioni estreme raggiunte dalle obbligazioni e dai titoli di stato, i cui rendimenti sono ormai nell’abisso siderale, sia sul versante governativo che corporate. Proprio le valutazioni estreme delle obbligazioni, rendono … Continua a leggere

Scritto il alle 13:42 da Paolo Cardenà

Il grafico che vedete in seguito rappresenta la performance dell’indice FTSE100 della borsa di Londra, da inizio anno. Il grafico, ottenuto normalizzando a 100 i valori, è espresso in valuta locale. Come potete vedere, a seguito del referendum del 23 … Continua a leggere

Scritto il alle 12:48 da Paolo Cardenà

A proposito del salvataggio della banche italiane, leggo molte cose che, a parer mio, almeno allo stato attuale, risultano poco coerenti con la realtà. Certo, da quel poco che si può apprendere, sembrerebbe che la situazione sia molto fluida e … Continua a leggere

Scritto il alle 10:59 da Paolo Cardenà

Come riporta Il Fatto Quotidiano (ma anche altre fonti di stampa come Bloomberg e Il Sole 24 Ore), pare che stia prendendo  sempre più piede l’ipotesi di un piano “B” per la stabilizzazione del sistema bancario italiano. Si tratterebbe di un … Continua a leggere

Scritto il alle 11:25 da Paolo Cardenà

L’espressione di voto di  giovedì scorso in Gran Bretagna, ha consegnato un esito  decisamente inatteso che pone molti dubbi sul futuro dell’Unione Europea e, conseguentemente,  della moneta unica. Senza la pretesa di  essere esaustivi, scopo del presente lavoro è quello … Continua a leggere

Scritto il alle 11:11 da Paolo Cardenà

Come sapete e  come avete potuto leggere decine di volte in questi pixel, chi scrive ritiene che, oltretutto,  il vero cavallo di Troia della moneta unica siano i sistemi bancari nei vari paesi. L’Eurozona è gravata da oltre 1000 miliardi … Continua a leggere

Scritto il alle 11:13 da Paolo Cardenà

Signore e Signori, musica e parole di Salvatore Maccarone, il Presidente del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, cioè l’organismo che dovrebbe garantire i depositanti sotto 100 mila euro. Maccarone ha affermato ciò che avete potuto leggere molto tempo fa … Continua a leggere

Scritto il alle 12:19 da Paolo Cardenà

Non voglio perdere nemmeno troppo tempo, a smentire cose inutili. Renzi, come prima di lui tutti i sui predecessori, si affanna a dire che il debito pubblico scenderà il prossimo anno. Si, ma quale anno? Vi ripropongo un grafico, per … Continua a leggere

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
Commenti dal nostro blog
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
  • [email protected] su Mercati nervosi e indice Biotech ancora in stallo
indici di borsa e principali valute