Archivi tag: borse

Scritto il alle 15:04 da Agata Marino

Giornata positiva per le principali Borse europee, mentre lo spread tra Btp e Bund scende ai minimi da aprile e, come ho già detto in precedenza il trend è cambiato e i minimi di maggio sono alle porte. Il differenziale … Continua a leggere

Scritto il alle 13:00 da carloscalzotto@finanza

    Il peggio deve ancora venire e sarà più critico del 2008: le previsioni dell’economista. Mentre le Borse continuano ad oscillare e l’economia sembra ormai in una posizione di stallo, nonostante quella dell’eurozona sia arrivata a condizioni critiche, iniezioni … Continua a leggere

Scritto il alle 09:46 da carloscalzotto@finanza

Osservatori autorevoli come il Financial Times “sfottono” l’apologia trionfatrice di Monti
Borse e spread timidi c’è chi frena su Monti. Fu vero trionfo?

I giornali e le tv hanno dipinto Monti come il trionfatore di Bruxelles. Ma osservatori autorevoli come il Financial Times sfottono un po’ questa apologia.

Mario Monti riferirà alla Camera giovedì pomeriggio sull’esito del vertice europeo, ma più tempo passa, meno brillante sembra essere il suo vantato successo nella dura trattativa con Angela Merkel….
A Bruxelles, il presidente del consiglio ha strappato il cosiddetto meccanismo calma-spread, ma ieri Olanda e Finlandia (alleati di ferro della Germania) lo hanno rimesso in discussione. Ieri i mercati hanno galleggiato sulla parità, più sensibili ai dati drammatici dell’economia reale. Se la borsa di Wall Street ha perso mezzo punto secco appena è stato comunicato l’indice Ism manifatturiero negli Stati Uniti di giugno, sceso a 49,7 da 53,5 punti di maggio (dato peggiore delle delle stime degli analisti), le borse europee hanno frenato anche sui dati della disoccupazione dell’eurozona a 17 paese, salita all’11,1%, la più alta dai tempi dell’introduzione dell’euro. Né i mercati hanno gradito le prese di posizione di Olanda e Finlandia, che hanno ribadito la loro contrarietà a che il fondo salvastati Esm acquisti titoli di stato dei paesi in difficoltà sul mercato secondario, punto centrale del piano calma-spread italiano. Già, lo spread: il differenziale tra i Btp e i Bund tedeschi è sceso a 423 punti base, con i titoli italiani che scambiano al 5,71%. Meglio della settimana scorsa, ma nulla di più. Piuttosto si spera in un taglio dei tassi della Bce, dopodomani.
«Per il governo tedesco contano i risultati», ha risposto il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert a Berlino alla domanda se Angela Merkel si sentisse sconfitta o meno da Monti, aggiungendo che «al vertice si sono prese decisioni importanti coerenti con la linea tedesca». Sul Financial Times, l’editorialista Wolfgang Munchau dà una lettura del vertice Ue molto realista: se Monti ha «sfidato» Merkel e ha «vinto la battaglia», il «vero vincitore» del summit di Bruxelles è stato «il cancelliere tedesco, non Monti». La spiegazione è più che corretta: per Munchau, Monti è stato «intelligente» a minacciare il veto su «qualcosa di cui la Merkel aveva urgente bisogno», riferendosi al piano per la crescita da 120-130 miliardi di euro. Il presidente del Consiglio ha messo la Merkel «nell’angolo» e «sopravviverà qualche settimana o mese in più in politica», «un esempio di classica diplomazia Ue». Ma «dietro le quinte», si legge su Ft, si vede che, «almeno per l’Italia, non è cambiato assolutamente nulla». Anzi: il fondo salva-Stati poteva già acquistare titoli italiani sul mercato ma non era utilizzato e l’Italia deve comunque firmare un memorandum d’intesa (Mou) ed essere soggetta alla Troika (Commissione Ue, Bce, Fmi), anche se la procedura sarà «meno invasiva», permettendo all’Italia di «salvare un po’ più la faccia». Resta il fatto che la capacità di fuoco dell’Esm (European stability mechanism) di 500 miliardi di euro «non è cambiata», prosegue Munchau, osservando che questa somma, «semplicemente, non è abbastanza». Quindi, «Monti si sarà assicurato il giusto accordo politico, ma per risolvere il problema delle dimensioni dell’Esm avrebbe dovuto veramente insistere su una licenza bancaria». Per questo, è la Merkel la «vera» vincitrice: la cancelliera è riuscita a mantenere invariate le responsabilità della Germania. «Qualcuno – scrive – dovrà spiegarmi com’è possibile non avere alcun cambiamento nelle responsabilità complessive della Germania, né delle politiche della Bce, e comunque (dire) che adesso l’Italia e la Spagna possono essere al sicuro, quando non lo erano una settimana fa»

Continua a leggere

Scritto il alle 13:39 da Agata Marino

Gorgoncity – In Piazza Affari si amplia la corrente di acquisti sulla fiducia che la Bce e le banche centrali europee possano continuare a immettere liquidità nel sistema del credito: l’indice Ftse Mib segna una crescita del 2,11%, un andamento … Continua a leggere

Scritto il alle 23:41 da Agata Marino

  23.30, chiusura Borse Americane: sp500 sempre sul supporto indicato oggi e la situazione rimane per ora invariata l’operatività è sempre quella aggiornata oggi come i livelli rimangono invariati, visto il laterale in cui ci troviamo da qualche giorno, potete … Continua a leggere

Scritto il alle 12:44 da carloscalzotto@finanza

Occhio al sentiment drogato Non fidatevi dell’apparenza… Dopo news poco rassicuranti sul sistema bancario spagnolo, invischiato da tempo in una bolla immobiliare a dir poco catastrofica, il sentiment odierno sembra più rassicurante, grazie all’annunciata disponibilità della BCE ad incentivare il … Continua a leggere

Scritto il alle 14:16 da Agata Marino

MILANO – Dopo l’avvio in territorio negativo Piazza Affari rimbalza intorno a metà seduta portandosi sopra quota 12920, importante per la chiusura è superare quota 13000 e l’operazione contro trend che stiamo facendo è ancora in atto essendo, il livello di … Continua a leggere

Scritto il alle 13:09 da Agata Marino

Ci sono 3 stime dei PIL trimestrali emesse alla distanza di un mese: stima “Anticipata”, stima “Preliminare” e stima “Finale”. La stima “Anticipata” è la prima e quindi tende ad avere il maggior impatto… quindi occhio, visto che oggi le … Continua a leggere

Scritto il alle 00:24 da carloscalzotto@finanza

È un prodotto che guadagna quanto oscilla il Vix, indice della volatilità Usa. Guadagnare quando i mercati sono nervosi o in preda al panico e si muovono sull’altalena, cioè tra consistenti alti e bassi. È l’opportunità offerta da un nuovo prodotto di … Continua a leggere

Scritto il alle 13:07 da Agata Marino

Quindi siamo ancora in zona allarme ed in pieno trend long sullo spread. per rivedere scendere e dire ok l’allarme è finito, dobbiamo rompere a ribasso area 350, dove passa il supporto dinamico e le medie mobili che scandiscono il … Continua a leggere

Scritto il alle 14:41 da artes@finanzaonline

Per ora 1350 regge la rottura di area 1370 proietterebbe sp500 a quota 1380, dove è presente una forte zona di volumi, per chi opera in over lo stop è da identificare a quota 1338 e l’ingresso è da dividere … Continua a leggere

Scritto il alle 09:53 da balrock@finanzaonline

Dopo il “rally” di ieri di tutte le borse occidentali, aldiquà ed aldilà dell’Atlantico, nella notte anche le Borse del Far East sono risultate fortemente positive dopo che la vendita al dettaglio negli USA è risultata migliore degli ultimi cinque … Continua a leggere

Scritto il alle 11:38 da Roberto Semprini

Dal mio ultimo articolo che è possibile reperire qui si evince come l’indice sp500 abbia toccato il doppio massimo relativo ed abbia perso la forza relativa che motivava il rialzo. Siamo in una fase di congestione tra i livelli piu’ … Continua a leggere

Scritto il alle 15:01 da artes@finanzaonline

Tutti gli occhi puntati sulla Grecia ed in tanto da noi i bancari con Unicredit minimizzano per ora le perdite del nostro indice… ma… Non voglio portare sfortuna ma per ora non è cambiato il trend sul titolo a livello … Continua a leggere

Scritto il alle 08:35 da artes@finanzaonline

La nuova settimana si è aperta nel segno della debolezza, d’altro canto non c’erano dati in Agenda e, come avevo anticipato, ci sono state piccole prese di beneficio, anche se mi aspettavo una chiusura positiva… anche di poco ma positiva. … Continua a leggere

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute