Istat certifica la folle idea del Fiscal Compact! leggete!

Scritto il alle 01:12 da [email protected]

Un Paese in condizioni analoghe a quelle dell’Italia per debito pubblico e andamento del Pil impiegherebbe 80 anni per raggiungere il 60% nel rapporto debito/Pil. E’ quanto attesta l’istituto nazionale di statistica nel rapporto annuale presentato oggi che a proposito di pressione fiscale assegna all’Italia un primato…


Il rapporto Istat è illuminante anche in materia di finanza pubblica. Nel documento annuale dell’istituto statistico nazionale c’è un approfondimento sulle nuove regole fiscali europee (pareggio di bilancio strutturale e Fiscal compact): si mostra che un Paese in condizioni analoghe a quelle dell’Italia per debito pubblico e andamento del Pil impiegherebbe 80 anni per raggiungere il 60% nel rapporto debito/Pil.

source

Le simulazioni dell’Istat

Le simulazioni mostrano anche che “gli spazi per l’attuazione di politiche di bilancio discrezionali per la correzione del ciclo economico risultano inesistenti nel caso dell’applicazione stretta della regola del pareggio di bilancio strutturale”, che risulta quindi essere ancora più penalizzante del Fiscal compact (avvio nel 2015).

La pressione fiscale record

La pressione fiscale in Italia è al top in Europa, tra i maggiori Paesi dell’Ue seconda solo a quella francese, rispettivamente al 44% del Pil e al 46,9%. L’aumento è stato in Italia di 1,4 punti percentuali e in Francia di 1,1; relativamente più contenuto è stato l’incremento in Germania e in Spagna, mentre il Regno Unito ha registrato una riduzione di 0,5 punti percentuali.

I conti pubblici secondo l’Istat

Nel capitolo dell’Annuario – presentato oggi – dedicato alla finanza pubblica, l’Istat ricorda che il miglioramento del rapporto deficit/Pil è stato realizzato proprio grazie all’aumento delle entrate (+2,5% nel 2012) che ha più che compensato quello delle spese (+0,7%), ma “i progressi conseguiti non sono stati sufficienti ad arrestare la crescita del rapporto debito/Pil che ha toccato il 127%, un valore molto al di sopra della media Uem”.

SEGUI METEOECONOMY SU

 FACEBOOK

 ANDANDO QUI: TUTTO QUELLO CHE GLI ALTRI NON DICONO SIAMO GIA’ IN 1333… GRAZIE!!

E SEGUITECI SU TWITTER QUI

ALTRI ARTICOLI DAL BLOG INSERITI OGGI BUONA LETTURA

ITALIA: sul deficit la procedura è chiusa ma il peggio deve arrivare

Finanzanostop
L’avvertimento è chiaro, addirittura ultimativo: nessuno pensi che con questa “chiusura di procedura” ora ci sia un margine per “politiche espansive”. L’avviso che arriva dal Giornale di Confindustria, che qui sotto riportiamo, è brutale, ma

Investire oggi ! Nuovo ingresso in portafoglio biotech: Carenza di

Finanzanostop  
Ed eccoci qui a motivare l’ennesimo ingresso in portafoglio biotech. Ringrazio l’amico Taeda80 che è stato lestissimo a segnalare il titolo e subito dopo il nostro ingresso si sono mossi anche alcuni tra i trader più seguiti negli States. Mi piacerebbe

Investire Oggi su EUR/FX : aggiornamento trading del 30/05/2013

Finanzanostop
Questa mattina le borse del Far East hanno chiuso tutte in campo negativo con Tokyo in forte perdita SUPERIORE al -5%. Il “forex” EURUSD nella notte si è mosso lateralmente attorno a 1,2950 per poi toccare 1,2985. Amplia la performance rispetto all

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Istat certifica la folle idea del Fiscal Compact! leggete! , 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute