La Grecia crolla definitivamente sotto la morsa dell’austerity

Scritto il alle 15:23 da [email protected]

LA GRECIA E’ CROLLATA DEFINITIVAMENTE

azioni che soffocano nella morsa dell’austerity, l’austerità di bilancio adottata dai governi che porta a licenziamenti, tagli alle pensioni, riduzione di salari, diminuzione dei benefici sociali.

 

Il tutto nel vano tentativo di raddrizzare i conti dello Stato e riportare finanze sane alla nazione, già lo dicevamo molto tempo fa e ora ecco i risultati.

source e  qui altre fonti source altro articolo contrario segnalato da una lettrice Valigia blu

La Grecia è crollata, definitivamente. Stanno assaltando i supermercati?

E’ arrivata a un tale punto di degrado da poter essere considerata come “tragedia umanitaria” e quindi cominciare anche a ventilare l’ipotesi di chiedere l’intervento dell’Onu.

La Grecia è crollata, definitivamente, sotto il peso dei debiti contratti con la BCE. Ma in Italia nessuno ne parla perche’ siamo in campagna elettorale …
l’attenzione dei media e’ stata spostata sulle dimissioni del Papa,mentre l’Europa brucia!

Stanno assaltando i supermercati?

. Ma se si… non si tratta di banditi armati.

Si tratta di gente inviperita e affamata, che non impugna neanche una pistola, con la complicità dei commessi che dicono loro “prendete quello che volete, noi facciamo finta di niente”.

Si tratta della rivolta di 150 imprenditori agricoli, produttori di agrumi, che si sono rfiutati categoricamente di distruggere tonnellate di arance e limoni per calmierare i prezzi, come richiesto dall’Unione Europea. Hanno preso la frutta, l’hanno caricata sui camion e sono andati nelle piazze della città con il megafono, regalandola alla gente, raccontando come stanno le cose.

 Le notizie vere dalla Grecia, che non hanno risalto qui da noi e che vengono da fonti certe sono che in Grecia Amnesty denuncia un pericolo umanitario, notizia riportata dal The Guardian: The Medical Society of Athens ha mandato una lettera formale all’Ue per richiedere un intervento immediato.

Si tratta di 200 produttori agricoli, ex proprietari di caseifici, che da padroni della propria azienda sono diventati impiegati della multinazionale bavarese Muller che si è appropriata delle loro aziende indebitate, acquistandole per pochi euro sorretta dal credito agevolato bancario,quelli hanno preso i loro prodotti della settimana, circa 40.000 vasetti di yogurt (l’eccellenza del made in Greece, il più buon yogurt del mondo da sempre) li hanno caricati sui camion e invece di portarli al Pireo per imbarcarli verso il mercato continentale della grande distribuzione, li hanno regalati alla popolazione andandoli a distribuire davanti alle scuole e agli ospedali

Si tratta anche di due movimenti anarchici locali, che si sono organizzati e sono passati alle vie di fatto: basta cortei e proteste, si va a rapinare le banche: nelle ultime cinque settimane le rapine sono aumentate del 600% rispetto a un anno fa. Rubano ciò che possono e poi lo dividono con la gente che va a fare la spesa. La polizia è riuscita ad arrestarne quattro, rei confessi, ma una volta in cella li hanno massacrati di botte senza consentire loro di farsi rappresentare dai legali. Lo si è saputo perché c’è stata la confessione del poliziotto scrivano addetto alla mansione di ritoccare con il Photoshop le fotografie dei quattro arrestati, due dei quali ricoverati in ospedale con gravi lesioni.

E così, è piombata la sezione europea di Amnesty International, con i loro bravi ispettori svedesi, olandesi e tedeschi, che hanno realizzato una inchiesta, raccolto documentazione e hanno denunciato ufficialmente la polizia locale, il ministero degli interni greco e l’intero governo alla commissione diritti e giustizia dell’Unione Europea a Bruxelles, chiedendo l’immediato intervento dell’intera comunità continentale per intervenire subito ed evitare che la situazione peggiori.
Siamo venuti così a sapere che il più importante economista tedesco, il prof. Hans Werner Sinn, (consigliere personale di Frau Angela Merkel) sorretto da altri 50 economisti, avvalendosi addirittura dell’appoggio di un rappresentante doc del sistema bancario europeo, Sir Moorald Choudry (il vice-presidente della Royal Bank of Sctoland, la quarta banca al mondo) hanno presentato un rapporto urgente sia al Consiglio d’Europa che alla presidenza della BCE che all’ufficio centrale della commissione bilancio e tesoro dell’Unione Europea, sostenendo che “la Grecia deve uscire, subito, temporaneamente dall’euro, svalutando la loro moneta del 20/ 30%, pena la definitiva distruzione dell’economia, arrivata a un tale punto di degrado da poter essere considerata come “tragedia umanitaria” e quindi cominciare anche a ventilare l’ipotesi di chiedere l’intervento dell’Onu”.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
La Grecia crolla definitivamente sotto la morsa dell'austerity, 9.7 out of 10 based on 3 ratings
17 commenti Commenta
majella
Scritto il 13 febbraio 2013 at 16:26

La fonte indicata nell’articolo è solo un blogger che ha fatto copia e incolla della notizia, senza minimamente provare a verificarla (come si legge nei commenti).
Per fortuna c’è anche chi un po’ di lavoro prova a farlo:

Scritto il 13 febbraio 2013 at 16:37

majella@finanzaonline,

abbiamo aggiunto anche la tua fonte, ma in punti di domanda hanno un significato però

cersi
Scritto il 13 febbraio 2013 at 17:04

Agata Marino,agata si capisce è che voleva aggiungere anche il suo blog :-D

Scritto il 13 febbraio 2013 at 17:10

cersi,

Dai su… facciamo i bravi qui c’è posto per tutti :wink:

HATTY
Scritto il 13 febbraio 2013 at 17:12

Agata Marino:
cersi,

Dai su… facciamo i bravi qui c’è posto per tutti :wink:

CONDIVIDO CON AGATA

andrea4891
Scritto il 13 febbraio 2013 at 17:13

MONTI dice che è tutta COLPA di GRILLO e del POPULISMO, NON DELL’AUSTERITY

QUESTO E’ STATO L’UNICO ACCENNO ALLA SITUAZIONE GRECA CAPTATO IN TV RECENTEMENTE

ecco la libera informazione nel paese di Giorgio Napolitano !!

majella
Scritto il 13 febbraio 2013 at 17:21

Agata Marino:
[email protected],

abbiamo aggiunto anche la tua fonte, ma in punti di domanda hanno un significato però

La fonte è mia solo nel senso che l’ho riportata perché era l’unica che cercava di fare un po’ di chiarezza, non sono l’autore del post.

@Cersi: c’è anche questa http://www.washingtonpost.com/business/greece-deep-cuts-keep-budget-on-target-spur-protests-farmers-block-highways/2013/02/11/4e89f2e0-744c-11e2-9889-60bfcbb02149_story.html
ma ti assicuro che non sono il proprietario del Post! :P

PS: Majella è il nome di una montagna e, per quanto sia di genere femminile, io sono masculo

Scritto il 13 febbraio 2013 at 17:29

majella@finanzaonline,

io non ho detto questo, ho solo sottolineato che sugli assalti ci sono punti di domanda ben in vista… mentra su l’austerity e sul fallimento di tale meccanismo morboso non c’è nulla da dire è così e basta, è anche specificato che il dato vero è quello riportato sul the guardian… ho aggiunto anche il tuo perchè anche noi piacciono le cose chiare e ti ringrazio Masculo :mrgreen:

Scritto il 13 febbraio 2013 at 17:31

majella@finanzaonline,

ma è tuo il blog? :D

majella
Scritto il 13 febbraio 2013 at 18:06

Agata Marino:
[email protected],

ma è tuo il blog?

:D

A parte le battute, in Grecia sono davvero messi male ma leggere articoli (mi riferisco all’originale) che buttano tutto in un calderone per parlare alla pancia più che alla testa continua “donchisciottianamente” a darmi fastidio.

Ad esempio Hans Werner Sinn viene spacciato per consigliere personale della Merkel ma, in realtà, è il presidente dell’IFO il famigerato documento è del 2012: http://en.wikipedia.org/wiki/Hans-Werner_Sinn#Controversy

Moorad Choudry non è Sir ma è questo qui: http://en.wikipedia.org/wiki/Moorad_Choudhry
e la notizia è che ha genialmente detto nel novembre 2012, dopo aver tante volte parlato di lasciar avvenire un default, che se si “condona” il debito, la Grecia questa può tornare a crescere: http://www.wallstreetitalia.com/article/1460740/debito/rbs-soluzione-grecia-semplice-cancellare-tutto-il-debito.aspx

In ogni caso i due personaggi non hanno scritto alcun documento insieme facendo salve le fonti sicurissime dell’estensore dell’articolo originale (che a questo punto avrebbe un ottimo futuro nell’insider trading).

primofortunato
Scritto il 13 febbraio 2013 at 18:16

Non abbiamo imparato nulla dalla storia?
“Quando il popolo non ha nulla da mangiare per se e per la propria prole, le guerre sono dietro l’angolo”.
I nostri politici oltre ad essere ingordi di denaro, sono pure ignoranti
Europa?
Associazioni di stati cloaca!

Scritto il 13 febbraio 2013 at 18:21

majella@finanzaonline,

Non era una battuta ma una domanda seria mi contatti via mail ? [email protected] ;-)

Scritto il 13 febbraio 2013 at 18:25

primofortunato@finanzaonline,

Ciao primo non mi sono dimenticata di commentare il tuo fantastico commento.. Questa sera cercherò di farlo http://finanzanostop.finanza.com/2013/02/11/lotta-allevasione-il-blocco-del-contante-non-serve-a-nulla-ecco-le-prove/

majella
Scritto il 13 febbraio 2013 at 18:33

Agata Marino:
[email protected],

Non era una battuta ma una domanda seria mi contatti via mail ? [email protected]

Pensavo fosse una battuta riferita al “mio” Washington Post!
L’altro sito l’ho conosciuto oggi per la prima volta per cui dovresti cercare lì i loro indirizzi; io, invece, sono reperibile con un MP sul FOL (stesso nick).

Scritto il 13 febbraio 2013 at 18:35

Redazione potete togliere quel banner della lega nord in alto a destra ? :mrgreen::mrgreen::mrgreen:

Scritto il 13 febbraio 2013 at 19:17

majella@finanzaonline,

ok ti contatterò ;-)

gooser,

ci perseguitano tutti… bersani, monti, casini, albertini, lega e berlusconi…. dobbiamo sopportà

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute