Unicredit: ecco gli azionisti più importanti con le loro quote, analizziamo il titolo in previsione dello sblocco delle vendite allo scoperto

Scritto il alle 02:39 da Agata Marino

Graficamente abbiamo avuto il test perfetto della resistenza segnalata nella precedente analisi sulla media mobile 100 giorni, il titolo sta consolidando la posizione e, la tenuta dei 4, potrebbe dare seguito ad un allungo con la rottura della media mobile citata e con il cambio trend da quota 4.65 circa( valore variabile con il passare del tempo nell’analisi di artes passava a 4.68, inseritela anche voi e monitoratela).

Ho inserito sul grafico i livelli di resistenza importanti che potremmo raggiungere con il mantenimento di di area 4.

lo stocastico sta scaricando in laterale e, il mantenimento della statica a 50, darebbe ancora long.

RICORDO IL DIVIETO DI SHORT SUI BANCARI SINO AL 24 FEBBRAIO, se non verrà confermata l’ ulteriore proroga, da li ci sarà da vedere come reagirà il titolo, viste le decisioni già prese da Francia, Belgio e Spagna di riattivare lo short selling, molto probabilmente anche in Italia si prenderà questa decisione, anche se poco è servito ad agosto… Anzi, il titolo Uncredit, con l’annuncio dell’aumento di capitale è sprofondato pur essendo attivo il divieto delle vendite allo scoperto.

Prima di identificare gli obiettivi facciamo un pò di luce sul nuovo assetto di Unicredit li metteremo lunedì appena aprirà la borsa, per ora è importante il mantenimento in chiusura daily di quota 4 per chi fa over( chiusura daily intendo chiusura della candela giornaliera quindi se il titolo tocca i 3.90 ma riprende la salita sopra i 4…non si dovrebbe vendere è rischioso ma l’over è così) :

PER QUANTO RIGUARDA LA LIBIA E’ INCERTA L’ENTITÀ DELLA PARTECIPAZIONE  Da verificare ancora post ricapitalizzazione le partecipazioni di Blackrock (pre-aumento al 3,1%) e dei soci libici Central Bank of Libya.

 

AABAR E’ IL PRIMO COME AZIONISTA DI UNICREDIT. il fondo di Abu Dhabi Aabar è il primo azionista con il 6,5% detenuto al 14 febbraio scorso per effetto dell’esercizio di una call. Il dato che vi ho indicato è stato comunucato dalla consob, dove vengono messe in luce le partecipazioni rilevanti, che indica inoltre altre variazioni di quote al 10 febbraio, data di iscrizione nel registro delle imprese della maxi-ricapitalizzazione da 7,5 miliardi di euro.

 

CAPITAL RESEARCH PASSANO AD ESSERE I SOCI RILEVANTI DI UNICREDIT DA 5,4% AL 2,7%.

Ecco l’avanzare degli  americani di Capital Research, sono scesi al 2,73%
dal precedente 5,4%, anche se si fa notare che le azioni in mano al fondo Usa (oltre 150 milioni) sono superiori a quelle detenute pre-aumento (104 milioni). Questo è l’effetto del diluiri il capitale su una basa di più soldi investiti rispetto al periodo pre-ricapitalizzazione.
IN VECE MEDIOBANCA SCENDE ALL’1,78%.

E’ risultata poi ridotta all’1,78% la quota di Mediobanca, prima deteneva il 5,2% senza diritti di voto a garanzia dei cashes.
Le azioni al servizio dei cashes (96 milioni) rimangono le stesse ma i possessori degli strumenti (Aabar, De Agostini, Crt, Lia) hanno ricevuto i diritti e questo spiega la diluizione di Piazzetta Cuccia.
FONDAZIONI: CRT HA IL 3,85%, CARIVERONA IL 3,5%.

Questo perchè chi ha esercitato i diritti sui cashes ha acquisito una partecipazione diretta della banca.

A tal proposito De Agostini ha sottoscritto i diritti collegati ai cashes da 100 milioni di euro già in portafoglio.

Sempre dagli aggiornamenti Consob è arrivata anche la conferma che Crt è al 3,3%. L’ente detiene il 3,85%, ma lo 0,51% è senza voto.

L’altra fondazione di peso, Cariverona, che pre-aumento deteneva il 4,2% del capitale di Piazza Cordusio, ha deliberato di sottoscrivere la quota del 3,51%: totalmente finanziata con mezzi propri, senza vendita di diritti e senza ricorso all’indebitamento.

Carimonte e il Gruppo Allianz dovrebbero mantenere inalterate le proprie quote, rispettivamente al 2,9% e al 2%. Così come ancora nulla si sa dell’effettiva entità della partecipazione che dovrebbero avere acquisito alcuni soci privati e in particolare Diego Della Valle, Leonardo Del Vecchio e Francesco Gaetano Caltagirone

I dati presenti in questo articolo, per quanto riguarda le partecipazioni, sono stati presi direttamente dalla Consob e potete leggerli e trovarli andando QUI

Buona domenica a tutti

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Unicredit: ecco gli azionisti più importanti con le loro quote, analizziamo il titolo in previsione dello sblocco delle vendite allo scoperto, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute