Crisi: le banche e le riduzioni del personale

Scritto il alle 11:22 da [email protected]

Morgan Stanley aveva previsto dei licenziamenti di 1600 persone, il 2,6% del totale ( 63.000 dipendenti circa ), i più colpiti sono i newyorkesi dove saranno lasciati a casa 580 persone, che attualmente lavorano nelle sedi di Wall Street e Midtown.

 

 

“I tagli a Morgan Stanley sono l’ultimo round di riduzioni del personale a Wall Street che, con i conti sotto pressione, è stata costretta a tagliare i costi”

Anche Citigroup annuncia che taglierà 4500 posti di lavoro. Bank of America nei prossimi anni prevede di lasciare a casa 30.000 persone, Goldman Sachs ha annunciato riduzioni al Dipartimento del Lavoro di New York  di 230 unità entro il marzo 2012, mentre la svizzera Ubs ridimensionera’ la divisione di investment bancking da 18.000 a 16.000 unita’.

 

“Secondo le autorità di New York, l’industria finanziaria ridurrà di 10.000 posti la propria forza lavoro entro la fine del 2012”

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute