Future SP500: aggiornamento su grafico giornaliero e 4 ore

Scritto il alle 20:38 da balrock@finanzaonline

Buonasera, aggiorniamo il grafico giornaliero, sopratutto per ricordare i 1227/1228 punti, testati oggi( vedere QUI ). Questo supporto dinamico, che è l’inferiore dell’ alligator, non deve essere perso, altrimenti ci saranno probabilmente affondi in zona 1297/1202 sui supporti dinamici, le medie 89 e 100 semplici. Da monitorare lo stocastico e l’ RSI, la loro discesa sotto i livelli messi sul grafico, e potrebbero portare nel breve ad un’ obbiettivo da individuare in un Gap-Up e la dinamica rialzista, intorno ad area 1171/1175.

Anche il grafico 4ore, non è certo messo meglio del precedente, abbiamo sugli oscillatori, uno stocastico con divergenza ribassista, e tutti gli oscillatori sono in netto SELL. L’ area supportiva sul 4ore, è da individuare tra 1206.5 e 1209.5 circa, persa tale area ci stanno benissimo allunghi verso 1185/1192 circa.

Soltanto il recupero dei 1246/1247 punti potrebbe portare verso 1258/1260, ma il trend ribassista ed il mancato rally natalizio, resteranno tali fino alla rottura dei 1275 punti circa.

P.S. Sistema bancario sempre in agonia:

Jean-Michel Six, capo economista di S&P Europe, ha indicato da parte sua che il tempo per l’UE sta scadendo. Secondo Six ci sarà probabilmente bisogno di un altro shock prima che in Europa tutti vedano la situazione nello stesso modo. In questo contesto i titoli di Stato italiani sono tornati a soffrire nonostante l’esito dell’odierna asta di BOT sia stato piuttosto positivo. Lo spread tra il BTP e il Bund ha superato temporaneamente 470 punti base. Tutti i titoli del FTSE MIB hanno chiuso in calo. I bancari sono andati a picco. Banca Popolare dell’Emilia Romagna ha perso il 9,5%, Banca MPS l’8,8%, Banco Popolare il 7,8%, UBI Banca il 7%, Intesa Sanpaolo  il 5,8% e UniCredit il 5,8%. Fondiaria-SAI ha perso un ulteriore 9%. Il mercato continua a temere che il gruppo assicurativo lancerà un nuovo aumento di capitale. Fonte

Ed ancora:

Il Dow Jones cede l’1,47%, pesanti anche gli altri due principali listini di borsa, S&P 500 (-1,64%) e Nasdaq (-1,7%). I Sell si fanno particolarmente insistenti sui titoli bancari: Morgan Stanley e Citigroup scambiano in ribasso del 5,9 e 5,5%, nell’ordine. Fonte

Il TED SPREAD, continua la sua corsa…………………….

Gli altri articoli del Blog, li potete leggere QUI.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
6 commenti Commenta
artes
Scritto il 12 dicembre 2011 at 20:55

Ciao Bal ottima analisi…

balrock
Scritto il 12 dicembre 2011 at 20:58

Grande Flavio, ciao anche a te bello

artes
Scritto il 12 dicembre 2011 at 21:00

balrock@finanzaonline:
Grande Flavio, ciao anche a te bello

Vediamo se sul finale hanno un colpo di reni e salgono….altrimenti… :roll:

artes
Scritto il 12 dicembre 2011 at 21:11

artes@finanzaonline: Vediamo se sul finale hanno un colpo di reni e salgono….altrimenti…

:roll:

balrock
Scritto il 12 dicembre 2011 at 21:13

mmmmmmmmmmmmmmmmm

balrock
Scritto il 12 dicembre 2011 at 21:14

nn penso, secondo me i 1218/1220 son a portata

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute