BUND 05/12/2011

Scritto il alle 09:44 da Roberto Semprini

Proviamo ad analizzare il bund. Triplo minimo a 133 circa che non è riuscito a rompere al ribasso la fase di congestone 133-139.50. Ora siamo nella fase di ritracciamento classico dopo aver provato la forzatura del supporto non riuscita. L’iniezione di liquidità da parte della azione congiunta delle banche centrali di molti Paesi e l’aspettativa di un ribasso ulteriore di tassi da parte della BCE ha dato vigore al rimbalzo. Graficamente un ritracciamento canonico del 38.2% è già stato fatto con venerdi, ora potremmo pure arrivare al 50% di fibonacci sui livelli indicati nel grafico a 136.30 circa dove c’è anche una buona zona di volumi a fare da resistenza in prossimità dei 136.60. Questi livelli potrebbero rappresentare opportunità per aprire posizioni corte ( sempre con la dovuta cautela in termini di quantità e/o anche con un minimo di copertura ).La forte zona di volumi pero’ che deve contenere il movimento di rimbalzo per evitare che il bund si riporti sui massimi si trova in area 137.20-137.30, quello sarà il vero ostacolo e livello che deve mantenere la tendenza dei prezzi al ribasso.

Segnalo l’interessante articolo di Fabio Ferrantino che potete leggere andando sul titolo qui sotto riportato

Decreto salva Italia e dopo… Deleverage alle porte?

Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: gooser1973@gmail.com agamarino@gmail.com SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute