Cerca nel Blog

Archivi tag: Fed

Scritto il alle 11:06 da Paolo Cardenà

Il 2017 che verrà. La nuova amministrazione Usa dovrà dare seguito alle promesse fatte in campagna elettorale, circa la riduzione delle tasse e i nuovi stimoli fiscali, e si dovrà capire l’impatto che avranno sulla crescita e sull’inflazione. Sarà anche … Continua a leggere

Scritto il alle 11:00 da Paolo Cardenà

Guest Post Voci dall’Estero che,  da ZeroHedge, ha tradotto in interessante articolo  scritto a dicembre da David Stockman, ex politico e uomo d’affari americano. Secondo Stockman l’economia mondiale è di fronte ad un periodo di deflazione almeno decennale (la ‘stagnazione secolare’) causato dalla … Continua a leggere

Scritto il alle 09:01 da Paolo Cardenà

Nell’attesa di produrre qualche riflessione più approfondita sull’aumento dei tassi da parte della FED,  vi riporto  la notizia già ampiamente attesa, segnalandovi che, mentre sto scrivendo, lo S&P500 è in progresso dello 0.56%, il decennale Usa è al 2.28% di … Continua a leggere

Scritto il alle 13:26 da Paolo Cardenà

di Paolo Cardenà – Mentre stanno andando in onda, a reti unificate,  le celebrazioni per i successi riportati  all’Isola del Giglio, dove la Costa Concordia è stata fatta riemergere dai fondali marini, con tutto il rispetto dovuto alle vittime di quella … Continua a leggere

Scritto il alle 15:07 da Agata Marino

La Borsa di Milano viaggia sui massimi di seduta scambi positivi per le principali Borse europee, con Piazza Affari che recupera terreno dopo la partenza in rosso. A livello non grafico l’attenzione degli investitori non si discosta dalla riunione della … Continua a leggere

Scritto il alle 17:58 da Roberto Semprini

Mi ricollego all’analisi fatta in precedenza che troverete qui. Ora L’indice principale sta effettuando la correzione dell’ultima gamba rialzista e sta espletando delle incombenze che aveva lasciato indietro piuttosto eclatanti. ( vedi gap rilevato nell’analisi precedente) Ora siamo sul 50% … Continua a leggere

Scritto il alle 11:21 da Agata Marino

La crisi odierna non è diversa da quelle verificatesi in passato. La struttura si ripete sempre uguale: innovazioni tecnologiche, guerre, nuovi strumenti finanziari o eventi di natura monetaria danno il via a nuove occasioni di guadagno. La corsa agli investimenti diventa euforica e s’innesca la spirale speculativa. Tutti comprano a qualunque costo e i tassi d’interesse richiesti da chi presta denaro crescono. Quando qualcuno si rende conto che la pressione è diventata eccessiva inizia a vendere, si ribaltano le aspettative e tutti lo imitano facendo crollare i mercati.

Continua a leggere

Scritto il alle 17:42 da Agata Marino

La Commissione europea prova ad accelerare sull’unione bancaria. La Bce dovrebbe cominciare a vigilare su alcune banche europee già all’inizio del 2013 e su tutte quelle della zona euro dal 2014. Tempi più lunghi per centralizzare la gestione delle crisi … Continua a leggere

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
Commenti dal nostro blog
indici di borsa e principali valute