Cerca nel Blog

Archivi autore: Paolo Cardenà

Info su Paolo Cardenà

Quarant'anni e da quindici nel mondo della finanza come Private Banker dei maggiori Gruppi Bancari italiani. Socio cofondatore di una societa' attiva nella consulenza finanziaria, tributaria, fiscale e gestionale alle imprese.
Scritto il alle 11:09 da Paolo Cardenà

Non lo sappiamo, ma il grafico sembra suggerire che la prossima crisi si avrà in occasione della fine del ciclo di rialzo dei tassi da parte della Fed. Almeno così è accaduto in quasi tutti i cicli precedenti. La tabella … Continua a leggere

Scritto il alle 10:59 da Paolo Cardenà

In un post precedente abbiamo visto in che modo il rialzo dei tassi può incidere su un portafoglio obbligazionario, determinando delle perdite. Cerchiamo di capire come dovrebbero essere gestiti i portafogli obbligazionari in un ambiente di tassi in rialzo, come … Continua a leggere

Scritto il alle 10:35 da Paolo Cardenà

Come noto e come è stato anticipato (da almeno sei mesi) in questo blog, un po’ in tutto il mondo si sta assistendo ad un miglioramento delle metriche economiche e dell’inflazione. Al clima costruttivo contribuiscono diversi fattori: Dati macro che confermano … Continua a leggere

Scritto il alle 10:59 da Paolo Cardenà

Frequentare il data base dell’Ocse è sempre piacevole, quanto si deve analizzare qualche dato, ed è anche molto pratico perché in un unico sito sono raccolte moltissime informazioni economiche di un gran numero di Paesi, senza impazzirsi a cercarle in ogni singolo stato. … Continua a leggere

Scritto il alle 10:55 da Paolo Cardenà

Cari amici, parliamo del differenziale di rendimento tra i titoli di stato Usa e quelli tedeschi. Non scopriamo nulla di nuovo, ma vederne graficamente l’andamento potrebbe aiutarvi a svolgere qualche ulteriore considerazione sulla divergenza dei rendimenti e anche sul cambio … Continua a leggere

Scritto il alle 11:35 da Paolo Cardenà

Come di consueto ho provveduto ad aggiornare l’ormai celebre (e mitico) grafico sulla crescita del Pil dei paesi del G7 e Eurozona (a 19 Paesi). I dati riportati nel quarto trimestre del 2016, nella maggior parte dei casi, sono quelli … Continua a leggere

Scritto il alle 10:56 da Paolo Cardenà

– IL MINISTRO TONTOLO – L’azienda A, italiana che opera in Italia, offre lavoro a 10 persone. Ad un certo punto della sua attività, siccome il governo italiano ha bisogno di quattrini, gli impone il 70-80% di tasse e la … Continua a leggere

Scritto il alle 10:50 da Paolo Cardenà

Relativamente al salvataggio di Mps, ad integrazione dei due post precedenti (QUESTO e QUESTO), vale la pena chiarire alcuni aspetti desumibili dal comunicato stampa emesso dal Governo dopo il Consiglio dei Ministri svoltosi nella notte. Come detto il decreto prevede … Continua a leggere

Scritto il alle 08:59 da Paolo Cardenà

Preso atto del fallimento dell’aumento di capitale di Mps, il Governo ha appena approvato il decreto a sostegno delle banche in difficoltà e nello specifico di MPS. I pochi dettagli che si conoscono sono stati comunicati durante la scarna conferenza … Continua a leggere

Scritto il alle 11:05 da Paolo Cardenà

Dopo mesi e mesi (anzi, anni e anni) di omertà sullo stato di salute delle banche italiane, ecco che il Governo appronta un piano di salvataggio di 20 miliardi (equiparabile a una robusta manovra finanziaria) per salvare le banche in difficoltà. … Continua a leggere

Scritto il alle 14:24 da Paolo Cardenà

Quello che segue è un grafico che esprime il livello di occupazione in rapporto alla popolazione, per ciascun paese considerato. Si potrebbero fare infinite considerazioni, anche alla luce delle condizioni in cui versa l’Italia…Ma ogni ragionamento si scontra con la … Continua a leggere

Scritto il alle 11:05 da Paolo Cardenà

Non solo l’immobilismo sul fronte della crisi delle banche italiane (di cui ho detto QUI), ampiamente sottovalutata dal governo Renzi, e gli scarsissimi risultati sul fronte della crescita economica, nonostante condizioni esterne irripetibili; ma anche conti pubblici fortemente deteriorati in … Continua a leggere

Scritto il alle 11:06 da Paolo Cardenà

Il 2017 che verrà. La nuova amministrazione Usa dovrà dare seguito alle promesse fatte in campagna elettorale, circa la riduzione delle tasse e i nuovi stimoli fiscali, e si dovrà capire l’impatto che avranno sulla crescita e sull’inflazione. Sarà anche … Continua a leggere

Scritto il alle 11:15 da Paolo Cardenà

Nella riunione di  ieri a Vienna, l’Opec ha raggiunto l’accordo per tagliare la produzione di petrolio di 1.2 milioni di barili al giorno. Il prezzo del petrolio, nella giornata di ieri, è balzato di quasi il 9%. Gli operatori sembrano … Continua a leggere

Scritto il alle 10:58 da Paolo Cardenà

C’è solo una possibile strada, da percorrere, idonea a salvare la democrazia dagli sciacalli del terrore e a salvare le banche italiane: Renzi deve annunciare che, a prescindere dall’esito del referendum, in caso di necessità, lo Stato nazionalizzerà le banche … Continua a leggere

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
Commenti dal nostro blog
  • [email protected] su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • [email protected] su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • [email protected] su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • orzowey su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • papi67 su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • [email protected] su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • [email protected] su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • orzowey su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • orzowey su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
  • [email protected] su Mercato Americano: Settore Biotech ad una svolta ?
indici di borsa e principali valute