Chron Disease: vi presento RedHill Biopharma $RDHL

Scritto il alle 10:00 da Matteo


Sito: http://www.redhillbio.com/
News: http://finance.yahoo.com/q?s=RDHL
Capitalizzazione: 158M
Cassa: 64M

L’articolo di oggi riprende un’azienda di cui abbiamo già parlato e che in passato ci ha dato qualche soddisfazione, parliamo di RedHill Biopharma ($RDHL).
L’azienda ultimamente ha catturato la mia attenzione per due punti: il primo storico e cioè che rapportando la capitalizzazione rispetto alla pipeline troviamo tanti motivi che potrebbero, se le cose si mettono bene, farla volare e il secondo perché a breve dovrebbero esserci degli eventi che in qualche maniera potrebbero chiarirci le idee su almeno uno dei farmaci.
Nell’immagine sottostante trovate la pipeline aggiornata a qualche giorno fa che cercherò  RDHLpipe

di descrivere quasi in toto in una serie di articoli cercando di trovare il giusto equilibrio e dando i punti chiave senza appesantire troppo la lettura.
RHB-104

Prima di focalizzarci sull’analisi di RHB-104 dobbiamo soffermarci a descrivere il principio fondante su cui tale farmaco si basa, quello che in letteratura troviamo descritto come MAP  Hypothesis e cioè il fatto che il mycobacterium avium paratuberculosis (MAP) è la chiave per risolvere alcune patologie come la Chron Disease (CD). Tale assunzione permette di andare alla causa del problema rendendo di colpo obsoleti tutti quei farmaci che in queste indicazioni curano i sintomi migliorando la qualità della vita del paziente senza però risolvere il problema in maniera definitiva.

MAP è un batterio molto resistente composto da una forte parete cellulare ricca di lipidi. In letteratura troviamo conferme del fatto che tale batterio possa essere la causa di molte malattie tra cui la CD e la Sclerosi Multipla (MS) che sono anche le patologie che RDHL, con il suo RHB-104, prova a risolvere in maniera definitiva.

RHB-104 è una combinazione brevettata di tre antibiotici generici: clarithromicina, rifabutina, e clofazimina, in una singola pasticca da prendere per via orale.

L’idea sottostante tale farmaco nasce dagli studi fatti nel centro australiano per le malattie digestive che in una fase 2a su 12 pazienti affetti da una grave sindrome di Chron ottenne: la remissione completa da parte di 6 di questi; l’interruzione del trattamento per 4 dopo 24-46 mesi; una risposta parziale per i rimanenti 2.

Di seguito venne fatto un ulteriore studio di fase 2 su 54 pazienti i risultati mostrarono che il 60% dei pazienti ottennero una significativa riduzione del indice di attività della sindrome di Chron (CDAI) mentre l’85% ottennero una riduzione rispetto alla linea di partenza. Non ultimo si ottenne anche una riduzione dei sintomi legati alla CD come dolori addominali e diarrea.

Tali risultati attirarono l’attenzione di Pharmacia che comprò la licenza di tale farmaco intraprendendo una fase 3 con 213 pazienti che presero in maniera randomizzata una combinazione di 450 mg/giorno di rifabutina, 750 mg/giorno di clarithromicina, and 50 mg/giorno di clofazimina o placebo.
Lo studio sin dall’inizio si dimostrò incoraggiante alla sedicesima settimana il 66% dei pazienti mostrò di rispondere alla cura contro il 50% del placebo purtroppo però alla fine dei due anni non si riuscì a mantenere una significatività statistica sufficiente e Pfizer che nel frattempo aveva acquisito Pharmacia decise di non continuare su tale strada.
I sostenitori della MAP ipotesi però dichiararono lo studio imperfetto e questa imperfezione è quella che considerano la principale causa dei risultati deludenti ottenuti. La causa principale di tale imperfezione venne attribuita ai dosaggi usati nello studio che furono nettamente inferiori rispetto a quelli usati nella fase2 descritta prima dove avevamo: 600 mg/giorno di rifabutina, 1000 mg/giorno di clarithromicina, and 100 mg/giorno di clofazimina.
A Settembre del 2013 RDHL ha iniziato una nuova fase 3 su 270 pazienti con moderata e severa CD randomizzato 1:1 con il placebo. L’endpoint primario è la risposta della CDAI<100 a 26 settimane e non a 16 come lo studio di fase 3 di Pharmacia e come secondo il rate di risposta a 26 settimane, il tempo di remissione e il mantenimento della remissione nel tempo dalle 26 alle 52 settimane. La combinazione dei tre antibiotici è molto simile a quella fatta nello studio di fase 2 descritto prima. I dati sono attesi per fine 2016

Considerando che il brevetto di RHB-104 scade nel 2029 e che potrebbe essere esteso al 2034 sotto il gain act e considerando il mercato sottostante tale indicazione potrebbe assestarsi su qualche centinaia di milioni l’anno che rispetto alla capitalizzazione attuale dell’azienda rende la cosa molto interessante.

Altra interessante applicazione di RHB-104 che Redhill vuole testare e sulla quale possiamo avere qualche indicazione piuttosto a breve è la Sclerosi Multipla (MS).
Come abbiamo già accennato nel passato la sclerosi multipla è una malattia cronica autoimmune e infiammatoria che colpisce gli assoni nel cervello e nelle spina dorsale che porta alla distruzione della mielina impedendo agli stessi di poter condurre gli impulsi elettrici.

La correlazione tra l’Ipotesi MAP e la MS non è molto chiara però venne fuori da uno studio fatto in Sardegna che dimostrò che su 106 pazienti affetti da MS il 42% aveva tracce del DNA del batterio in questione. Tali percentuali sono state confermate in uno studio fatto su 700 pazienti dallo stesso gruppo di ricercatori.
Aldilà delle connessioni tra MAP e MS RHB-104 ha comunque delle importanti caratteristiche antiinfammatorie e immunomodulanti dovute per esempio alle evidenze trovate sula clozafimina che ha dimostrato di diminuire la crescita tumorale in modelli animali sul melanoma.

Redhill per il trattamento della MS con RHB-104 ha condotto 4 studi preclinici su modello animale: il primo per misurare la produzione di citochina dimostrando che RHB-104 porta ad una riduzione della stessa; il secondo per misurare le capacità antiinfiammatorie di RHB-104 e il livelli di demielinizzazione rispetto al gruppo di controllo raggiungendo uno score di circa 0.6 rispetto all’1.7 del gruppo; il terzo per studiare l’incidenza delle ricadute rispetto al gruppo di controllo mostrando dati soddisfacenti; il quarto per dimostrare l’inibizione delle citochine IL-6 e TNF durante processi infiammatori di cui sono la causa.

Dati i risultati di questi 4 studi RDHL ha iniziato una fase 2a in due siti israelliani per un totale di 18 pazienti, i risultati sono attesi nelle prossime settimane.
Il mercato sottostante la MS è enorme e sicuramente l’uscita dei dati sarà interessante per capire come si è comportato il farmaco in questa indicazione. Certo che le basi su cui si fonda l’ipotesi MAP nella MS sono molto più deboli di quelle sottostanti la CD, di conseguenza mi metto alla finestra e attendo l’uscita dei dati con un po’ di curiosità anche se non mi aspetto grossi risultati.
Nel prossimo articolo cercheremo di analizzare gli altri farmaci della pipeline per andare a capire un po’ il funzionamento e se c’è del buono che può attirare la nostra attenzione.

Matteo

Seguiteci su twitter
@gooser_iol

TwitterLogo

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Chron Disease: vi presento RedHill Biopharma $RDHL, 10.0 out of 10 based on 1 rating
38 commenti Commenta
Scritto il 4 febbraio 2016 at 11:13

grazie matteo

j.p.m.
Scritto il 4 febbraio 2016 at 11:30

secondaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

j.p.m.
Scritto il 4 febbraio 2016 at 11:30

secondaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

bisanzio
Scritto il 4 febbraio 2016 at 11:42

terzooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 14:13

bene71 l ho letto anche io e non l ho capito pero adam dice che per lui è interessante..ma non ho mica capito a cosa si riferisce..GOOS tu hai capito/letto i tweet???

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 14:14

frim­ba@fi­nan­za:
be­ne71 l ho letto anche io e non l ho ca­pi­to pero adam dice che per lui è in­te­res­san­te..​ma non ho mica ca­pi­to a cosa si ri­fe­ri­sce..​GOOS tu hai ca­pi­to/letto i tweet???

parlo di ACAD

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 14:42

frim­ba@fi­nan­za: parlo di ACAD

Scusa GOOS ma di recente hai mica scritto qualche articolo su ACAD??ho cercato sul blog ma trovo solo quelli del 2012 (bei tempi quelli :mrgreen: ) puoi fare un breve riassuntino dei prox eventi?grazie.

davtamb
Scritto il 4 febbraio 2016 at 14:57

Grazie Goos

tisssscali
Scritto il 4 febbraio 2016 at 15:26

Quei cani di Zacks hanno abbassato il rating ad IPCI

davtamb
Scritto il 4 febbraio 2016 at 15:31

ONTX

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 15:41

prese ACAD

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 15:41

frim­ba@fi­nan­za:
prese ACAD

19,06

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 15:59

ragazzi me la gufero sicuramente ma se OAS rompe i 6 da un segnale long mica da ridere è

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 16:07

NBIX pecora nera :evil:

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 16:24

OAS ACAD IDRA RLYP ..brave le mie ragazze..NBIX invece fila dritta in castigo dietro la lavagna.

marchesedicarabas
Scritto il 4 febbraio 2016 at 16:26

Up up up
Finalmenteeeee

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 16:29

mar­che­se­di­ca­ra­bas:
Up up up
Fi­nal­men­teeeee

dajeee marchèèè!!la puzza che sentivo ieri con NBI a -3 non mentiva..

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 16:30

se NBI chiude sopra 2830 bel segnale di forza

papi67
Scritto il 4 febbraio 2016 at 16:53

Matteo, per RDHL hai detto qualche settimana per i dati ma considera anche questo:

http://finance.yahoo.com/news/redhill-biopharma-present-18th-annual-130000938.html

Scritto il 4 febbraio 2016 at 20:44

frim­ba@fi­nan­za: Scusa GOOS ma di re­cen­te hai mica scrit­to qual­che ar­ti­co­lo su ACAD??ho cer­ca­to sul blog ma trovo solo quel­li del 2012 (bei tempi quel­li ) puoi fare un breve rias­sun­ti­no dei prox even­ti?gra­zie.

Ho raccolto un po’ di materiale penso che per lunedi possa uscire l’articolo

Scritto il 4 febbraio 2016 at 20:47

pa­pi67@fi­nan­za:
Mat­teo, per RDHL hai detto qual­che set­ti­ma­na per i dati ma con­si­de­ra anche que­sto:

http://​finance.​yahoo.​com/​news/​redhill-​biopharma-​present-​18th-​annual-​130000938.​html

Questo non è un evento di spessore, vi invito invece a leggere l’ultimo articolo di napodano su un altro farmaco molto interessante.

frimba
Scritto il 4 febbraio 2016 at 20:51

goo­ser: Ho rac­col­to un po’ di ma­te­ria­le penso che per lu­ne­di possa usci­re l’ar­ti­co­lo

grazie boss!!!

marchesedicarabas
Scritto il 5 febbraio 2016 at 14:58

Che ne dite di saipem????

frimba
Scritto il 5 febbraio 2016 at 15:06

ok come dicevo sia eur/usd che il gold stanno iniziando a rifiatare,questo dovrebbe aiutare gli azionari nel rimbalzo e nel chiudere bene la sett alle 22 tiriamo le somme..WTI sinceramente non so dove possa andare con eur/usd che scende non avra molta forza,vediamo pure lui che vuol fare ma lo vedo in discreto up anche lui oggi..

frimba
Scritto il 5 febbraio 2016 at 15:08

mar­che­se­di­ca­ra­bas:
Che ne dite di sai­pem????

io non saprei dirti non la seguo praticamente..

joggy
Scritto il 5 febbraio 2016 at 15:34

Saipem se completa totalmente l ADC ne prendo un po. Ha preso diverse commesse qualche settimana fa e penso possa risalire. Sicuramente un investimento longarello..

papi67
Scritto il 5 febbraio 2016 at 15:40

vai IMMU

lucy
Scritto il 5 febbraio 2016 at 16:59

da­v­tamb@fi­nan­za:
ONTX

mi sa che dai minimi di ieri ai max di oggi ha fatto +100% più o meno…

axel_2014
Scritto il 5 febbraio 2016 at 17:53

premesso che sono incastrato in ttph ……….ho tovato questa news ma non ci capisco molto

https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT01978938?spons=Tetraphase+Pharmaceuticals&rank=4

bisanzio
Scritto il 5 febbraio 2016 at 19:18

IO ME NE VO…buon fine settimana a tutti….

frimba
Scritto il 5 febbraio 2016 at 21:12

ok si scende ancora…peccato ci stavo credendo in un rimbalzo..

marchesedicarabas
Scritto il 8 febbraio 2016 at 12:07

MA CHE SUCCEDE A MOLMED?

tisssscali
Scritto il 8 febbraio 2016 at 12:21

marchesedicarabas,
tracolla. Management ridicolo, ufficio stampa ancora più ridicolo.
Si aspettava un’approvazione da parte del chmp ma a quanto pare la decisione è slittata ad Aprile, e il tracollo di oggi non fa sperare nulla di buono, niente di strano che qualcuno abbia saputo oggi quale sarà l’esito di Aprile.

roberto
Scritto il 8 febbraio 2016 at 13:00

tisssscali@finanzaonline,

non è slittato nulla si sapeva già aprile
se qualcuno di grosso sa quel che pensi tu i volumi sarebbero 10 volte tanto
ctic meno 28 non aiuta
molmed ha sovraperformato indice nbi x molto tempo evidente che qualcuno molla

marchesedicarabas
Scritto il 8 febbraio 2016 at 14:07

che inc…alata che ha piazzato marpionne con ferrari….

joggy
Scritto il 8 febbraio 2016 at 14:46

marchesedicarabas,

Cmq qualcuno l aveva già previsto prima della quotazione

tisssscali
Scritto il 8 febbraio 2016 at 15:01

pare che questa settimana NEOT debba dire qualcosa a proposito dei dati fallimentari di dicembre.

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute