ESMO 2012 (parte 2): la questione dell’embargo su Exelixis e Synta

Scritto il alle 14:01 da cerealkiller

Dallo scorso lunedì sul sito dell’ESMO è possibile visionare gli abstract accettati per la kermesse viennese. L’articolo precedente ha riscosso molto interesse e un po’ di stupore, visto che in più di una persona mi ha scritto per chiedermi che fine avesse fatto l’abstract di Exelixis (EXEL) riguardo il melanoma. La risposta è semplice, ma non troppo: è un LBAed è sotto embargo.

LBA sta per Late Breaking Abstracts e sta a definire un abstract del quele il contenuto viene rivelato al pubblico dopo che la scadenza ufficiale per tutti gli altri è scaduta, generalmente prima alla stampa e poi a noi comuni mortali.

Un Late Breaking Abstracts deve essere accettato come tale da chi organizza l’evento (in questo caso ESMO) e deve essere accompagnato da una motivazione che lo qualifichi come particolarmente interessante per la comunità scientifica o per il pubblico interessato, motivazione che viene valutata da un comitato scientifico interno.

Ogni manifestazione ha la sua politica al riguardo e le sue regole da rispettare. In alcuni casi, sempre parlando del settore del quale ci occupiamo,  un Late Breaking Abstracts deve necessariamente riguardare studi in fase 3 o comunque registrativi, oppure studi dei quali non siano stati rilasciati dati in precedenza; il tratto comune è che ci sia un fondato interesse dal punto di vista scientifico, il che colloca la loro presentazione in giorni ed orari consoni alla portata dell’evento, in molti casi. Questo, lo dico subito, non si riflette automaticamente in buone notizie per i titoli corrispondenti quotati in borsa, tenetelo presente.

I Late Breaking Abstracts di ESMO sono sotto embargo fino all’inizio della manifestazione, quando verranno presentati in un ordine che fa riferimento alle sessioni alle quali appartengono. Nel caso dell’abstract di Roche/Exelixis la sessione è quella del 29 settembre ed il titolo è questo: Phase IB Study of Vemurafenib in Combination with the MEK inhibitor, GDC-0973, in Patients (pts) with Unresectable or Metastatic BRAFV600 Mutated Melanoma (BRIM7).

Ho già parlato dell’interesse che può generare uno studio come il BRIM7, dove BRAF e MEK inibitori vengono utilizzati in sinergia nel trattamento del melanoma, dopo i risultati forniti ad ASCO12 da GSK con gli studi METRIC e BREAK3.

L’impiego di MEK inibitori in combinazione con farmaci legati al PI3K-mTOR pathway è il succo del secondo abstract che riguarda il farmaco di Exelixis (EXEL), che si sofferma sull’utilizzo di GDC 0973, di GDC 0941 (un PI3K inibitore) e di GDC 0980 (PI3K/mTOR inibitore) nel trattamento del tumore al polmone non microcita, sia da soli che in combinazione fra loro.

Embargo anche sul GALAXY.

Synta non piace molto ai miei lettori, ne prendo atto con un pizzico di dispiacere, per che a meGanetespib piace molto. Anche qui ci troviamo di fronte ad un LBA:  The GALAXY Trial (NCT01348126): “A randomized IIB/III study of ganetespib (STA-9090) in combination withdocetaxel versus docetaxel alone as second line therapy in patients with stage IIIB or IV NSCLC”.

Qui c’è qualcosa di diverso rispetto al caso Roche/Exelixis: la fase clinica è più avanzata e qualche dato in più lo abbiamo già assimilato e discusso. Il giorno della discussione però è lo stesso, il 29.

Synta terrà anche un incontro per illustrare i dati e con una sessione di domande e risposte all’interno della quale qualche dettaglio relativo ad eventuali partner potrebbe essere rivelato. Non vi nascondo una certa tentazione a tornare nel titolo, in parte frenata dalla paura di sciupare il buon guadagno fatto l’ultima volta. Sono convinto che i dati saranno molto buoni, ma la reazione del mercato mi preoccupa: ultimamente non capisco il criterio col quale vengono giudicati gli esiti di alcuni studi clinici.

Faccio sempre l’esempio di TH 302 di Threshold (THLD), visto che è recentissimo; meno 30 alla notizia, quasi poi completamente recuperato nei giorni seguenti. Oh, mi ha fatto comodo, non lo nego, dico solo che non lo capisco. A dire il vero, mentre scrivevo queste ultime righe mi è venuto in mente che potrei fare lo stesso con Synta (SNTA) e sfruttare un eventuale crollo alla maniera di Threshold (THLD) per un ingresso comodo. Si, penso che potrei farlo.

Oh, sicuramente qualcuno avrà già dato uno sguardo al calendario: il 29 è un sabato, quindi il tempo per pianificare un’eventuale azione c’è tutto.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute