Cell Therapeutics (CTIC): Pronto il lancio commerciale del Pixuvri! Attesa per l’Investment Conference prevista oggi dove James Bianco ci svelerà tutti i dettagli.

Scritto il alle 09:03 da gooser

Dopo l’ultimo reverse che ha ridotto il numero di azioni in circolazione ed ha “salvato” la compagnia dal possibile declassamento a mercati minori, le quotazioni del titolo (stranamente), dopo una indecisione al ribasso classica dopo un reverse, improvvisamente sono salite vertiginosamente.

Ma visto che al Nasdaq nulla avviene per caso vediamo cosa è successo:

Cell Therapeutics, Inc. (“CTI”) (NASDAQ e MTA: CTIC), una società focalizzata sulle terapie antitumorali, ha annunciato oggi l’avvio del lancio commerciale di Pixuvri ® nell’Unione europea (“UE”) con ingresso in Svezia, Danimarca e Finlandia nel mese di settembre, seguita da Austria e Norvegia ai primi di ottobre 2012 e in Germania, Regno Unito e Paesi Bassi nel mese di novembre 2012. CTI prevede di espandere la disponibilità di Francia, Italia e Spagna, così come in altri paesi europei nel 2013. Pixuvri ha ottenuto l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata dalla Commissione europea nel maggio 2012 ed è il primo prodotto medicinale autorizzato nell’Unione europea per il trattamento di pazienti adulti affetti da  aggressivo recidivato o refrattario a cellule B linfoma non-Hodgkin (“NHL”). Nell’Unione europea vi sono circa 37.000 nuovi casi ogni anno .

“I pazienti con stadio avanzato NHL aggressivo che non sono eleggibili per, o che non hanno risposto, alla terapia di seconda linea, hanno opzioni terapeutiche molto limitate e prospettive poco rosee, con una sopravvivenza media di meno di un anno”, ha commentato il Dr. Ruth Pettengell , Consulente emato-oncologo presso l’Ospedale San Giorgio, Londra e ricercatore principale dello studio di fase III EXTEND. “L’evidenza di Pixuvri ne dimostrano l’efficacia migliorata negli attuali opzioni di trattamento, ma senza la cardiotossicità delle antracicline. Affrontando questo bisogno insoddisfatto, Pixuvri è un’opzione importante un nuovo trattamento per i medici che trattano questo gruppo di pazienti.”

“Siamo lieti di poter offrire la prima opzione di trattamento significativa per medici che curano i pazienti con recidivante e refrattario NHL aggressivo,” ha dichiarato James A. Bianco, MD, Presidente e CEO di CTI. “CTI attende di mettere a disposizione il farmaco presso i fornitori di assistenza sanitaria in tutta l’Unione europea.”

Sappiamo, perchè sono sotto gli occhi di tutti, le recenti difficoltà dell’azienda brevemente possiamo così riassumerle:

1- Spese di gestione elevatissime, spese di sviluppo della pipeline enormi (perdite 58M di $ a inizio agosto.)

2 – NDA del PIX fallimentare negli Stati Uniti con ulteriori costosissimi studi clinici da affrontare che porterebbero il farmaco davanti alla FDA forse a fine 2014 o inizio 2015

Una notizia buona è arrivata ovvero l’approvazione in Europa del farmaco. Possono gli azionisti CTIC da questa buona notizia ripartire per recuperare parte dei loro risparmi ?.

Ci da una mano per rispondere a questa domanda James Bianco Presidente di Cell Therapeutics che oltre a credere nel lancio e nelle vendite del farmaco in Europa ci dice che in realtà l’evento catalizzatore per l’azienda nei prossimi mesi è un altro ovvero il trial di Pacritinib. Proprio oggi all’Annual Rodman & Renshaw Global Investment Conference il Dott. Bianco ci farà un aggiornamento.

Se teniamo presente che da Maggio 2011 nessun insider ha fatto acquisti sul titolo, diventa difficile convincere i grossi investitori. Il loro ingresso sarebbe anche di aiuto per noi piccoli investitori ad avere le idee più chiare.

Personalmente seguiro’ la conferenza di oggi molto attentamente.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Cell Therapeutics (CTIC): Pronto il lancio commerciale del Pixuvri! Attesa per l'Investment Conference prevista oggi dove James Bianco ci svelerà tutti i dettagli. , 10.0 out of 10 based on 1 rating
3 commenti Commenta
gnappo
Scritto il 11 settembre 2012 at 13:00

Ciao Gooser, scusa se vado fuori tema ma pensi di scrivere qlc su Zalicus? Io ieri ho preso una bella testata e vorrei capire se ha senso tenerle ancora in ptf e nel caso per quanto tempo. Domanda: Pensi che possa essere ancora una preda appetibile per una Big Ph.? E’ vero che ha perso un “prodotto importante” ma a questi prezzi potrebbero portarsela a casa con un’offerta bassina…
Ciao e grazie

Scritto il 11 settembre 2012 at 13:53

gnappo@finanza,

gnappo per rispondere alla tua domanda devo raccogliere un po’ di informazioni e fare due conti.
Vediamo se riesco faccio un articolo

Scritto il 11 settembre 2012 at 14:31

occhio che a tre ci arriva ormai ma sotto i 2.76 la discesa è ripida e sino a 1.26 ci può arrivare…. prendere profitto e portare a casa!! se poi perde 1.26 si ha il tracollo sino a quota 0.84

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute