La follia di Vivus e la lotta ridicola all’obesità

Scritto il alle 07:48 da cerealkiller

Un comunicato fantasma che afferma l’approvazione del farmaco anti obesità di Vivus (VVUS) pubblicato da USA Today, trenta secondi di follia nei quali chiunque vendeva azioni.

Un bel modo di attendere l’approvazione di Qnexa, Qsymia, o come accidenti si chiamerà.

Cosa è successo e cosa accadrà?

 

 

Faccio un bel po’ di premesse. Ancora non so se Qnexa sarà approvata mentre batto sulla tastiera ma ho, in alcune occasioni, puntato su un verdetto positivo. La seconda premessa è che sono stato un estimatore di Arena Pharmaceutical al tempo della prima richiesta di approvazione, mentre Vivus mi lasciava alquanto perplesso. Di acqua ne è passata sotto i ponti e ad oggi, il mio giudizio è cambiato quasi completamente.

Ultimo aspetto, che poi è il più importante. Non sono mai stato incline al complottismo. Mi piacciono le spiegazioni semplici. Non vado matto per le teorie che vedono sempre macchinose costruzioni celate agli occhi dei piccoli azionisti, teorie spesso usate per giustificare errori che tutti gli investitori fanno, io per primo.

Però non sono nato ieri. Per le compagnie farmaceutiche è più redditizio curare i sintomi e le patologie legate all’obesità che non l’obesità stessa. Per questo nessuno mi leva dalla testa che i primi verdetti sui tre farmaci più vicini all’approvazione nel trattamento dell’obesità abbiano condizionato il cammino intrapreso finora ed il futuro dei prodotti di punta delle tre compagnie coinvolte: Vivus, Arena ed Orexigen. Sto dicendo che non sarei sorpreso se in un futuro qualcuno scoprisse che le prime CRL siano state affibbiate per fare dei favori a qualcuno, o a più di uno. Bon, detto questo…

Oggi su USA Today è apparso un articolo che annunciava l’approvazione di Qsymia di Vivus (VVUS). La notizia, nemmeno a dirlo, era priva di fondamento. Tuttavia ha innescato un meccanismo per cui tutti ora attendiamo la notizia del si di FDA.

Questa l’immagine che campeggiava in testa alla storia:

Qsymia ha seguito lo stesso percorso di Belviq di Arena (ARNA) e, se diamo per assodata l’approvazione del farmaco di Vivus (VVUS), si troveranno a competere per un mercato enorme, dal punto di vista teorico. Vendere poi sarà una questione più complicata, come già detto in passato.

La differenza principale fra i due farmaci è costituita dal fatto che, detto in soldoni, mentre Vivus può contare su una efficacia evidente, a dispetto del fatto che il farmaco sia à semplicemente una formulazione contenente due farmaci già approvati, Arena ha un prodotto che funziona poco ma con un meccanismo relativamente innovativo.

La questione sta in questi termini: tutti e due i farmaci sono stati marchiati al momento della prima bocciatura.

Vivus per ottenere l’approvazione di Qsymia ha scelto una strada tutto sommato scaltra, o meglio, lo è diventata dopo che l’advisory committee ha votato a favore. La strategia prevede di ottenere una prima approvazione per poi aggredire il mercato cercando di allargare la platea di possibili pazienti.

Qsymia ha il vantaggio, rispetto a Belviq, di funzionare. FDA ha indicato in misura del 5% il calo minimo di peso che un farmaco dovrebbe garantire nella popolazione di soggetti obesi che sono il target delle compagnie di cui parlo oggi.

Belviq lo fa a malapena, Qsymia lo fa… il doppio.

Un recentissimo rapporto dell’AHRQ indica Qsymia come possibile svolta nel trattamento dell’obesità. Nel dettaglio, sostiene cheil farmaco di Vivus potrebbe avere un notevole impatto, anche maggiore di differenti tipi di trattamento, non solo farmacologico.

Anche Belviq, Contrave e Victoza vengono menzionati in questo rapporto come privi dello stesso potenziale.

Mentre per Contrave di Orexigen (OREX) il giudizio sembra scontato, visto che il farmaco è al momento lontano dall’essere approvato, per Belviq (il numero 5, lorcaserin) suona come una bocciatura. Chiaramente si tratta di un giudizio, per quanto frutto di una ricerca interessante e approfondita.

Non sto dicendo che Arena (ARNA) crollerà e che Vivus invece andrà alle stelle. Dico che, a mio modesto avviso, Arena farà veramente fatica a vedere il proprio farmaco imporsi, mentre Vivus qualche possibilità in più ce l’ha. io però punto sempre sulla discesa post approvazione.

Adesso bisogna vedere se il farmaco di Vivus verrà approvato, come USA Today ha profetizzato…

Già, profetizzato…

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
La follia di Vivus e la lotta ridicola all’obesità, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: , ,   |
2 commenti Commenta
Scritto il 18 luglio 2012 at 08:05

Vvus approvato ne scriverò oggi :|

palanzana
Scritto il 18 luglio 2012 at 09:39

previsioni odierne?

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute