Crisi: Spread vola a 486 nel frattempo dove depositiamo i nostri soldi?

Scritto il alle 11:47 da Agata Marino

Abbiamo un mercato profondo, meno manipolabile e meno isterico degli altri.

Sto parlando del valutario valutario.

In questi giorni la discesa ripida dell’Euro contro praticamente tutte le valute mondiali hanno un significato importante: il mercato è stanco delle parole e vuole che si passa ai fatti, il malcontento e il disaccordo tra stati europei viene preso come una forte debolezza

Lo spread tra Btp e Bund sale ancora e sfonda la soglia dei 486 punti. Il differenziale è a 486 punti, con il rendimento del titolo italiano al 6,11%. Lo spread tra Bonos spagnoli e Bund è salito invece a 562,5, con il rendimento che, dopo un rapido passaggio al di sopra del 7%, è ora al 6,98%.

Attesa per gli appuntamenti di  Mario Monti, che avrà questa mattina un incontro bilaterale con il commissario Ue per gli Affari economici e monetari Olli Rehn. Lo si è apprende da fonti Ansa. Il colloquio bilaterale è stato organizzato in vista delle riunioni dell’Eurogruppo e dell’Ecofin a cui Monti parteciperà oggi pomeriggio e domani nella veste di ministro delle Finanze. Sul tavolo dei ministri dell’Eurogruppo l’attuazione delle decisioni prese dall’ultimo vertice europeo.

Ora parliamo dei nostri risparmi: dove investire fuori dall’Euro?

emerge anche che per diminuire il rischio euro nel proprio portafolio è possibile acquistare valuta estera, direttamente o attraverso fondi di liquidità. Investire in monete estere, è difficile però sia per i piccoli risparmiatori sia per i professionisti del settore, soprattutto a causa dell’incertezza e della continua variabilità dei tassi di cambio.

Tra i migliori fondi di liquidità, strumenti che investono in titoli di stato a breve e/o a brevissimo termine, le migliori soddisfazioni nell’ultimo anno sono arrivate dai fondi di liquidità in dollari americani, con una media di rendimento a 12 mesi del 14,33%.

Ha registrato buone performance anche l’area sterlina, che si è attestata sull’11,2%; e bene sono andati anche il dollaro australiano (rendimento medio del 13,2%) e lo yen giapponese (+14%). Bene sono andate anche le corone svedesi, norvegesi e danesi.

Entrando più nel dettaglio, dall’analisi risulta che tra i vari fondi, il migliore di liquidità migliore è Aberdeen MoneyMarket Liquid, seguito da Jpm Liquidity Funds-X Jpm Us Liquidity con il 15,49% e Dws Insitutional Sicav-Money Plus USD con il 15,43%.

Resta comunque anche la convenienza di puntare sui conti deposito per mettere al riparo la propria liquidità, nonostante la mini patrimoniale he ha colpito loro, per cui ora anche sui tanto amati conti deposito si applica il pagamento dell’imposta di bollo proporzionale dello 0,1% nel 2012 e dello 0,15% nel 2013.

Alcuni conti deposito( molto importante questa differenza, visto che a lasciarli sul contocorrente si rischia, se ci sono problemi alla banca tipo Banca Network di vedersi i propri soldi bloccati con un rimborso garantito massimo di 100.000), soprattutto se non vincolati, oggi possono raggiungere anche il 4% di rendimento lordo, in termini netti la remunerazione è di poco superiore al 3%, mentre con i vincolati, soprattutto con termini di scadenza oltre i 24 mesi, si può arrivare ad ottenere anche un rendimento lordo superiore al 5%.

Tra le migliori offerte di questo mese di luglio 2012, spiccano quelle di Si Conto di Banca Sistema, che ha un tasso lordo del 4,60% e offre rendimenti di circa 368 euro; di Youbanking, con un tasso lordo del 4,25%, non prevede spese extra, l’imposta di bollo è a carico della banca e garantisce l’estinzione anticipata, mantenendo, tra l’altro, gli interessi maturati al 0,40%; e di Conto Arancio di Ing Direct, che offre un tasso lordo del 3,50%, e prevede l’imposta di bollo a carico della banca, non prevede alcuna spesa extra, mentre offre la possibilità di estinzione anticipata perdendo però gli interessi maturati.

Segnalo l’analisi su Monte dei Paschi da leggere QUI E Banca Popolare di Milano QUI

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Crisi: Spread vola a 486 nel frattempo dove depositiamo i nostri soldi?, 9.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
Commenti dal nostro blog
  • [email protected] su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • [email protected] su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • papi67 su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • papi67 su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • [email protected] su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • [email protected] su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • [email protected] su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • [email protected] su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • orzowey su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
  • papi67 su Titoli Biotech: investitori in tensione per IPCI e AUPH
indici di borsa e principali valute