Cerca nel Blog

EUROPA a crescita zero, l’Italia fa peggio

 

A marzo il Pil dell’eurozona è sceso dello 0,1%.


Quello italiano ha ceduto lo 0,8%.


L’Italia cede l’1,3% tendenziale

Crescita zero per il Pil (prodotto interno lordo) dell’eurozona e dell’Ue nel primo trimestre dell’anno: la conferma è arrivata il 6 giugno da Eurostat…
Nello stesso periodo l’Italia ha registrato una flessione del Pil dello 0,8%, il risultato peggiore tra quelli riportati da Eurostat dopo l’Ungheria (-1,3%) e la Repubblica ceca (-1%). Rispetto al primo trimestre del 2011 e dopo le correzioni stagionali, il Pil nel periodo gennaio-marzo 2012 ha registrato una flessione dello 0,1% nella zona euro, mentre è cresciuto dello 0,1% nell’insieme dei 27  Paesi Ue: nel trimestre precedente le variazioni erano state pari rispettivamente a +0,7 e +0,8%. Per l’Italia i dati Eursotat confermano una flessione del Pil su base annua dell’1,3%, un dato migliore solo a quelli di Grecia (-6,2) Portogallo (-2,2) Ungheria (-1,5) e Cipro (-1,4) e a pari merito con l’Olanda. I dato Eurostat confermano anche il ruolo trainante svolto dalla Germania: il suo Pil nel primo trimestre del 2012 è cresciuto dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e dell’1,2% nei confronti dello stesso periodo del 2011. Rilevanti anche i risultati della Polonia: più 0,8% sul trimestre precedente e più 3,8% su base annua. source

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Tags: , , , ,   |
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
Commenti dal nostro blog
indici di borsa e principali valute