ALERT Titoli Biotech: Giugno sarà il mese di Echo Therapeutics (ECTE) ?? PARTE 2

Scritto il alle 14:06 da gooser

Che seeking alpha svolga un ottimo lavoro di segnalazione di alert su titoli biotech non ci sono dubbi, ma ovviamente nessuno è infallibile. Tante sono le segnalazioni che il sito fa, a volte ci prende altre volte canna in pieno, ma sta anche a noi selezionare e fare le proprie scelte sulla base di quello che si legge anche da altre fonti. Capita spesso infatti di leggere opinioni contrastanti sui titoli biotech.

Proprio in questi giorni sul loro sito ho letto un articolo interessante su Echo Therapeutics, Inc. (ECTE) dove spiegano i 4 motivi per acquistare il titolo.

Peccato che avevo già lanciato un urlo a inizio Maggio clicca qui, nel precedente articolo avevo spiegato perchè il titolo è interessante e analizzato lo studio ottimo del loro nuovo prodotto. Seeking alpha invece ci da quattro motivi per acquistare il titolo:

1. La società sta per presentare i nuovi dati l’8 giugno.

Echo è stata selezionata per la presentazione alla 72a Sessioni Scientifiche della American Diabetes Association (ADA) che si terrà 08-12 giugno, 2012 in Philadelphia, PA. Lo studio sarà presentato in una presentazione orale che è attualmente in programma Venerdì, 8 giugno alle 17:45 ET.

La presentazione dal titolo “transdermico monitoraggio continuo del glucosio dopo la permeabilità della pelle”, di Wayne Menzie, Direttore di Echo of Technology e dello sviluppo clinico, fornirà un’analisi estesa di dati raccolti da soggetti con diabete di tipo 1 o diabete di tipo 2 durante il recente studio clinico Echo, del suo Symphony tCGM System.

2. Symphony è senza ago.

Attualmente non ci sono altri prodotti CGM sul mercato che sono senza ago. Esso riduce il rischio di infezione e di contaminazione incrociata in ambiente ospedaliero. Riduce ogni dolore associato con le attuali tecnologie di CGM.

3. Grandi potenzialità di mercato.

Il diabete è una malattia cronica pericolosa per la vita causata dall’incapacità del corpo di produrre o usare correttamente l’insulina, un ormone fondamentale che il corpo usa per gestire il glucosio, che alimenta le cellule del corpo. Secondo l’American Diabetes Association, circa 26 milioni di persone negli Stati Uniti, pari a circa l’otto per cento (8%) della popolazione, soffre di diabete, di cui oltre 7 milioni di persone che rimangono non sanno di avere la malattia. Inoltre, prima che le persone sviluppano diabete di tipo 2, di solito hanno “pre-diabete”, o livelli di glucosio nel sangue che sono più alti del normale ma non ancora abbastanza alti per essere diagnosticati come diabete. Secondo l’ADA, ci sono 79 milioni di persone negli Stati Uniti che hanno un pre-diabete.

Il costo della cura del diabete negli Stati Uniti nel 2007 è stato più di 174 miliardi dollari, inclusi 116 miliardi di dollari in eccesso di spese mediche attribuite al diabete. Secondo le stime ADA le persone con diabete, in media, hanno spese mediche che sono circa 2,3 volte superiori a quello delle spese generali in assenza di diabete e che approssimativamente un $ 1 dollaro su $ 10 è attribuita al diabete. Una parte significativa dei costi complessivi di cura del diabete, circa $ 10 miliardi secondo fonti del settore, è attribuibile ai costi associati ai  livelli di monitoraggio del glucosio nel sangue.

4. Analyst target price a $ 5.

Lifetech Capital ha aggiornato il suo rapporto di ricerca il 21 maggio:

Il nostro target price è basato su una proiezione 35x 2014 EPS e scontati del 35% per il rischio di produrre una capitalizzazione di mercato di circa $ 200 milioni. Si tratta di uno sconto significativo per DexCom (DXCM) (vedi concorrenza), l’unico pure-play comparabile, che ha l’approvazione della FDA per i loro invasive, biosensori impiantabili per una capitalizzazione di mercato di circa $ 700 milioni.

Io invece segnalo che proprio ieri l’azienda comunica che:

David Walton entra a far parte come Vice Presidente Marketing e Sviluppo Commerciale, leader globale nella pianificazione strategica di marketing per il sistema di Echo Symphony tCGM e altri nuovi prodotti nella strategia di crescita della Società. “Siamo estremamente lieti di dare il benvenuto a David nel team di  Echo. Dave porta un track record ampio nella strategia di business, marketing sanitario”, ha detto Patrick Mooney T., MD, Presidente e Chief Executive Officer di Echo Therapeutics . “Siamo ansiosi di poter beneficiare della conoscenza approfondita di Dave a condurre Symphony dallo sviluppo del prodotto alla commercializzazione globale”. Il signor Walton porta 17 anni di marketing sanitario e l’esperienza di pianificazione strategica per Echo. Arriva da Franchise Diabetes Johnson & Johnson Care, dove ha recentemente lavorato come Direttore Mondiale, Global Marketing Strategico per l’erogazione di insulina e prodotti per il monitoraggio in continuo del glucosio LifeScan.  Tralasciamo tutto il suo curriculum molto interessante ma la domanda è la seguente…… Una persona di questo livello che lavora alla J&J una tra le aziende leader nel mercato mondiale che capitalizza 171 Bilioni di $ lascia per andare in ECTE che capitalizza 74M di $ ho l’hanno messo li ?. Non voglio vedere sempre retroscena da film gialli a tutti i costi però bisogna ammettere che il potenziale del sistema di ECTE è enorme.

Comunque per concludere da quando ho segnalato il titolo, è rimasto a sonnecchiare ma proprio ieri forse abbiamo iniziato a muoverci. Nonostante gli indici infatti il titolo è salito del 3,2% e credo che si possa tranquillamente trovare il titolo a breve in zona 2,10-2,50$. Vediamo……

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Tags: , , , ,   |
Nessun commento Commenta

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute