Spagna crisi: il 22% delle famiglie è al di sotto della soglia di povertà

Scritto il alle 22:07 da [email protected]

Secondo un rapporto della Caritas, realizzato dalla Fondazione Foessa ( QUI il rapporto in .pdf ), il 22% delle famiglie spagnole è al di sotto della soglia di povertà e un buon 25% è a rischio di entrarvi, praticamente altre 11 milioni di persone. Soltanto Romania e Lettonia mostrano cifre peggiori, il 7% della popolazione dichiara di avere problemi di solvenza delle spese domestiche e nel 2011 ci sono stati circa 100 mila processi per morosità ipotecaria, quattro volte superiore rispetto al 2007.

 

”L’aumento costante delle disuguaglianze, e il divario retributivo fra ricchi e poveri, che si e’ allargato moltissimo dall’inizio della crisi, minaccia di continuare ad aggravarsi, provocando una polarizzazione della società. Un terzo delle famiglie spagnole ha serie difficolta ad arrivare alla fine del mese.”

 

La disoccupazione sfiora il 23% di cui il 49% quella giovanile, un record, i poveri sono aumentati in confronto all’ anno scorso, la Caritas nel 2011 ha aiutato 1,5 milioni di persone in difficoltà, il doppio rispetto al 2007 e stima anche per l’ anno in corso un quantitativo uguale. Lo scorso anno 580.000 famiglie non hanno avuto alcun tipo di entrata economica e circa 30.000 persone vivono per strada o sotto i ponti. La Spagna si attesta così fra i Paesi europei col tasso maggiore di povertà,  rispetto al 16,4% della media nella Comunità Europea, l’erosione del reddito medio spagnolo negli ultimi anni è passato da 19.300 euro annuali del 2007, agli attuali 18.500, pari a una diminuzione del 4%.

Quindi non solo la Grecia è allo sbando……………… prossimamente parleremo anche di Ungheria, tempo permettendo.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
1 commento Commenta
kry
Scritto il 28 febbraio 2012 at 22:55

Di fronte a queste cifre drammatiche vorrei vedere la faccia dell’ex premier Aznar che orgoglioso girava l’europa dicendo che economicamente ci aveva superato. Il danno maggiore è per quei giovani che hanno abbandonato gli studi per seguire un illusione. Ora è più facile a dirsi rimbocchiamoci le maniche,il problema è “per far che(cosa)?”.

Titoli azionari, Titoli biotecnologici, Future e commodities
Utenti online
Histats.com ©
mailorder brides besucherzahler contatore internet
Twitter
MAIL DEI BOSS SANDRO E AGATA: [email protected] [email protected] SeguiteciAncheSu …
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Debito Pubblico Italiano
ContanteLibero.it
indici di borsa e principali valute